del

Madonna è chic o shock?

di Anna da Re
Vota la ricetta!

Non è bella e non ha neanche una gran voce. Non è elegante. Non è chic. Non sa recitare. Non è una gran regista. Non è più neanche giovane. E allora perché ogni concerto di Madonna è sold out e a Torino, a novembre, hanno dovuto aggiungere una terza data?

Un caffè con Donna Moderna

Non è bella e non ha neanche una gran voce. Non è elegante. Non è chic. Non sa recitare. Non è una gran regista. Non è più neanche giovane. E allora perché ogni concerto di Madonna è sold out e a Torino, a novembre, hanno dovuto aggiungere una terza data?

Perché alcuni dei suoi brani (Material girl, tanto per fare un esempio) sono diventati capisaldi della storia della musica pop? Perché ha venduto milioni di dischi? Perché resiste sulle scene da più di 30 anni? Perché se ne è occupato anche il critico letterario e semiologo francese Roland Barthes?

Facile dire che è un fenomeno. Che cos’è un fenomeno? Che cos’ha Madonna che gli altri/le altre non hanno? Certo è ambiziosa. Lavora tanto. Si sa scegliere i collaboratori, più bravi di lei. È una maga del marketing, di se stessa prima di tutto. Ha fiuto e capisce subito dove gira il vento. Ma ci dev’essere qualcos’altro, qualcosa di più personale; qualcosa che ha solo lei.

Ho guardato con attenzione come si veste. Madonna fa sempre un passo in più. Esagera. Fa esattamente il contrario di quello che diceva Coco Chanel, il famoso «prima di uscire guardatevi allo specchio e toglietevi le ultime cose che avete messo». Madonna, semmai, quando si piazza davanti allo specchio aggiunge qualcosa. E penso che le piaccia. Che le piaccia un sacco. Un po’ come si faceva da bambine, che ci si metteva le cose della mamma o della sorella o anche del babbo, per giocare, per essere quello che non siamo.

Del resto, mostrare il sedere come ha fatto ai Grammy Awards non è forse un gesto da bambina oltraggiosa? E ha 57 anni! Salvo poi presentarsi da Fabio Fazio a Che tempo che fa con un cappottone degno di Anna Karenina. Per il tour “Rebel Heart” l’hanno vestita Moschino, Gucci, Alexander Wang, Prada, Miu Miu e Swarovski, tutti insieme appassionatamente. Perché Madonna conosce solo gli estremi. Del resto, la virtus che sta in medium non le interessa proprio.

Sì, Madonna è shock. Di uno shock così personale che alla fine, guardando quell’evoluzione (o involuzione) del costume che i suoi look rappresentano, viene proprio da ammirarla. Una versione contemporanea degli eccentrici inglesi che io personalmente adoro. Per una volta, abbasso lo chic e viva lo shock!

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna