del

Parla con Sveva, continua il successo della sua scuola di scrittura

di Sveva Casati Modignani
Vota la ricetta!

In redazione siamo sommersi dai racconti e dalle poesie che inviate. E l'instancabile Sveva continua a darvi consigli. Ecco una nuova lezione

In redazione siamo sommersi dai racconti e dalle poesie che inviate. E l'instancabile Sveva continua a darvi consigli. Ecco una nuova lezione

Un caffè con Donna Moderna

Silvia Dell'Orco ha 12 anni e, come tutti gli adolescenti, lavora di fantasia. Rispetto ad altri dimostra di possedere una marcia in più, perché è riuscita a tessere la trama

per un racconto intitolato Le sventure di Jolie White. Silvia racconta: «Jolie aveva un mare di lentiggini, capelli lisci, rossi, raccolti sempre in due codini...». Si avventurava

da sola nel bosco, con grande ansia dei genitori. Un giorno vede una casa bellissima, costruita sui rami di una quercia. Nella casa abita Nausica, una ninfa del lago: catturata da un uomo che le aveva reciso le corde magiche che la legavano all'acqua, era diventata umana. Sulla quercia Nausica ha trovato rifugio ma soffre molto perché vuole tornare nel suo regno. L'uomo cattivo ha una figlia, Joanna, che è amica di Jolie. Jolie va a trovarla, trova le corde magiche, le restituisce alla ninfa che riguadagna il suo regno nel lago. Invito Silvia a conservare il suo candore e a continuare a scrivere.
Davide Ghiotto ha inviato una raccolta di poesie, la sua foto di giovane dallo sguardo intelligente e il sorriso furbo, e la sua biografia che si conclude con un interrogativo: «Noi viviamo o pensiamo di vivere?». Vivi e scoprilo da te. Le sue poesie sono ingenue, la ricerca della rima va a scapito della metrica, ma qua e là si leggono impressioni autentiche. «Lontanamente ricordi di persone / riecheggiano nella valle, / per poi perdersi e tornare ancora / ogniqualvolta l'uomo abbia la forza / di ripeterle nuovamente». Correggerei l'ultimo verso con: «di ricordarle ancora». Caro Davide, se hai in corpo il sacro fuoco della poesia, scrivi e riscrivi fino a quando ti accorgerai che le parole scivolano via come acqua tra le mani.

Inviate i vostri lavori a "Parla con Sveva", c.p. 10583 Milano Isola Ferrovia, 20185 Milano.

Oppure via Internet, cliccando qui

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna