del

Festival di Sanremo 2016 seconda serata: quello che vedremo (e che non si è visto in tv)

di Silvia Gianatti
Vota la ricetta!

Mercoledì 10 febbraio la seconda serata della 66esima edizione del Festival di Sanremo. 10 gli artisti in gara, 45 le nuove proposte e tanti super ospiti: da Nicole Kidman a Eros Ramazzotti. E poi, volete sapere cosa succede nelle stanze dei cantanti? E cosa si è visto nella hall?

Mercoledì 10 febbraio la seconda serata della 66esima edizione del Festival di Sanremo. 10 gli artisti in gara, 45 le nuove proposte e tanti super ospiti: da Nicole Kidman a Eros Ramazzotti. E poi, volete sapere cosa succede nelle stanze dei cantanti? E cosa si è visto nella hall?

Un caffè con Donna Moderna

Se non ci fosse Virginia Raffaele sul palco del Festival di Sanremo, probabilmente ci staremmo chiedendo come faccia Carlo Conti, da solo, a gestire la conduzione. Madalina Ghenea e Gabriel Garko non superano la prova dell'Ariston a pieni voti, per lo meno non durante la prima serata. Diamo tempo al tempo e aspettiamo di vedere che cosa succederà.

Di certo il Festival di Sanremo 2016 è partito alla grande (11 milioni 135 mila con uno share del 49.48 per cento), con un effetto nostalgia nel ripercorrere i precendenti 65 brani vincitori e un omaggio, dovuto (e gradito), a David Bowie.
I momenti più belli sono stati quelli delle canzoni, altri interventi potevano forse venire meglio, anche se il momento Laura Pausini di oggi che fa un duetto con la Pausini di ieri è davvero ben riuscito ed Elton John ha ipnotizzato tutti tra voce e pianoforte. Anche sui social ha funzionato alla grande, con l'hashtag #Sanremo2016 primo Trending Topic mondiale su Twitter. Questa sera si prosegue alle 21, quando saremo di nuovo tutti con gli schermi accesi, anche quelli dei cellulari.
Quello che vedremo sul palco dell'Ariston
Tocca ai rimanenti dieci artisti in gara, presentare le loro canzoni. Annalisa, Alessio Bernabei, Clementino, Dolcenera, Elio e le Storie Tese, Francesca Michielin, Neffa, Patty Pravo, Valerio Scanu e Zero Assoluto si esibiranno nella serata di mercoledì 10 febbraio. Sarà la volta anche delle prime quattro nuove proposte, che ascolteremo in apertura, e altri grandissimi ospiti, da Eros Ramazzotti a Nicole Kidman. Il comico della serata invece sarà Nino Frassica (ma perché i comici a Sanremo non funzionano mai?).

Quello che non si è visto in tv
La giornata di martedì si è svolta sotto un "diluvio universale" come direbbe Annalisa. Acqua a catinelle, accompagnata da un vento potente, la città è sembrata ancora più affollata, per colpa degli ombrelli spesso scoperchiati.

Dentro alle hall: evidentemente quando piove i concierge diventano più gentili, perché gli alberghi si affollano di "cacciatori di autografi", razza tipica del territorio sanremese. Solitamente si aggirano in gruppo e rimangono fuori ad aspettare, evidentemente quando piove si accalcano dove ci sono tutti Ii cantanti (e quindi le interviste. E quindi diventa tutto ancora più difficile. Considerando che se diluvia, tu in quella hall ci arrivi anche fradicio).

Dentro alle stanze: per scappare dalle hall così affollate gli artisti mettono a disposizone salottini o camere. Come quella di Enrico Ruggeri che, con finestra spalancata sulla costiera sanremese dalle onde arrabbiate, ospita i giornalisti di passaggio, ma anche i musicisti che devono fare una jam session.

Dentro ai cuori: come quello di Ruggeri che ricorda il suo primo grande amore, di quando aveva 4 anni. O quello dei Dear Jack, che di cuore nella musica ne stanno mettendo davvero tanto e che sia stato un anno difficile non c'è bisogno di intuirlo.

Dentro al teatro: i controlli sono aumentati. E lo sono anche per chi è lì a lavorare come soccorritore. Pare che dietro al palco ce ne debba essere uno super esperto in rianimazione, perché se mai dovesse succedere qualcosa, sarebbe difficilissimo raggiungere il retro palco in pochi istanti.

Dentro alla sala stampa: quando arrivano gli Elii per fare la loro conferenza, più che un domanda e risposta si trasforma in un mini show di artisti che non rispondono mai seriamente, ma che sono decisamente i più amati dalla critica. È durante l'intervista che scopriamo che Rocco Tanica non sarà nella formazione sanremese, per poter coprire le incursioni in sala stampa a fine serata, come da accordi con Carlo Conti precedentemente presi.

Dentro alla fama: Sanremo è un posto dove tutti (be', non proprio tutti tutti) pare vogliano apparire davanti alle telecamere. A fine serata da quest'anno torna il Dopofestival, con un gruppo di giornalisti "parlanti", pare si dica così, e tanto pubblico. In sala stampa spuntano dei fogli, da martedì a venerdì, in cui segnare il proprio nome, per partecipare alla serata. Nel giro di dieci minuti sono tutti pieni. Il vero must è presenziare da Savino e Gialappa's, pare. Ti ci portano in pullman, non c'è neanche bisogno di fare fatica per raggiungere quei cinque minuti di visibilità.

È la fatica dei cantanti a rischio eliminazione che invece si è sentita. Dear Jack, Noemi, Bluvertigo, Irene Fornaciari ricanteranno con l'obiettivo di rimanere in gara. Aspettiamo i nomi di questa sera. Poi sarà tempo di primi pronostici.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna