del

Festival della Canzone Italiana, la polemica sul televoto di Sanremo 2016

di Lorenza Pleuteri
Vota la ricetta!

L'Unione nazionale consumatori ha deciso di presentare un esposto al Garante delle comunicazioni perché il televoto del Festival di Sanremo non è trasparente. Ecco cosa non funziona

Un caffè con Donna Moderna

L'Unione nazionale consumatori ha deciso di presentare un esposto al Garante delle comunicazioni perché il televoto del Festival di Sanremo non è trasparente. Ecco cosa non funziona

"Poca trasparenza, vogliamo la classifica dettagliata". Anche il Festival di Sanremo entra nel mirino dell'Unione nazionale consumatori. I paladini degli utenti hanno deciso di presentare un esposto al Garante delle comunicazioni, l'Agcom, per denunciare quella che a loro parere è "una mancanza di trasparenza nel meccanismo del televoto", perché non sono state rese la graduatoria e le percentuali di preferenze per ogni cantante.

La classifica dei cantanti in gara è solo parziale
"Alla fine del programma - ricorda un comunicato - il conduttore Carlo Conti ha mostrato la classifica parziale dei dieci artisti in gara, senza alcun ordine, dividendo i primi sei dagli ultimi quattro, a rischio eliminazione". Ma un regolamento dell'Agcom, ecco  il cardine della segnalazione , prevede che "al termine delle operazioni di televoto, o anche al termine delle singole sessioni di voto, nel corso del programma è data lettura dei risultati finali della votazione, perlomeno in termini percentuali, per ciascun partecipante alla competizione".

L'informazione non è chiara
Il telespettatore che ha espresso la propria preferenza, pagando, "ha diritto a conoscere l'esito delle votazioni, anche se in modo parziale - è il commento di Massimiliano Dona, che dell'Unione nazionale consumatori è segretario generale. "Non si possono tenere segreti i risultati, neanche per ragioni editoriali o di spettacolo. Chi ha votato vuol sapere se il proprio cantante è davvero a rischio eliminazione. A un fan non basta avere un dato sommario che lo colloca genericamente nella parte alta o bassa della classifica, ma gli interessa conoscere in che punto esatto della classifica si colloca, per quanti voti e con quale scarto. Senza questi dettagli la graduatoria non ha alcun significato, visto che tra il primo e l'ultimo potrebbero esserci solo dieci voti di differenza".

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna