del

Enel: l’illuminazione pubblica va verso il risparmio energetico

Vota la ricetta!

La tecnologia Led consente di risparmiare circa il 60% rispetto ai sistemi tradizionali. Con notevoli ripercussioni per quanto riguarda l'impatto ambientale

La tecnologia Led consente di risparmiare circa il 60% rispetto ai sistemi tradizionali. Con notevoli ripercussioni per quanto riguarda l'impatto ambientale

Un caffè con Donna Moderna

Enel Sole - la società di Enel  specializzata nel settore dell'illuminazione pubblica che gestisce più di 2 milioni di punti luce - ha presentato il nuovo sistema innovativo di illuminazione pubblica, basato su tecnologia Led (Light-Emitting Diode). Il settore dell'illuminazione pubblica rappresenta un punto di partenza ideale per una politica di risparmio energetico che, come dettato anche dalle direttive in materia della Comunità Europea, deve essere mirata a contenere gli sprechi ed eliminare dal mercato i prodotti ad eccessivo consumo, sostituendoli con altri più efficienti.

Risponde proprio a queste esigenze, il nuovo sistema Archilede di Enel Sole, realizzato presso gli stabilimenti di iGuzzini - produttore leader nel settore dell'illuminazione - sulla base delle specifiche tecniche predisposte da Enel Sole. Consentirà di risparmiare oltre il 40% dell'energia destinata all'illuminazione pubblica rispetto alle migliori tecnologie tradizionali - le lampade a vapori di Sodio ad Alta Pressione (Sap) e ad Alogenuri Metallici - e fino al 60% rispetto a tecnologie tradizionali a minore efficienza - le lampade a Vapori di Mercurio (Vm) - con un consistente contenimento dei costi energetici e un basso impatto ambientale, grazie alle minori emissione di Co2, gas ritenuto il principale responsabile dell'effetto serra.

Ottiche innovative ed elettronica "intelligente" fanno del nuovo apparecchio Led il sistema ideale per rispondere alle più svariate esigenze di illuminazione stradale. Questi i vantaggi innovativa modalità di regolazione di ogni punto luce, programmabile secondo le esigenze di sicurezza e viabilità; eccellente uniformità della luce e minimizzazione delle dispersioni; resa cromatica elevata, basso impatto ambientale nel rispetto delle prescrizioni delle Leggi vigenti in materia di risparmio energetico e inquinamento luminoso.

Archilede sarà installato a breve come progetto pilota in tre città italiane  - Lodi, Alessandria e Piacenza - per un totale iniziale di circa 400 punti luce. Sarà poi esteso a livello nazionale.

Qualche numero. Con i primi 400 punti luce, le tre città risparmieranno per l'illuminazione pubblica sin da subito circa 90.000 chilowattora all'anno pari a circa il 55% dei relativi consumi di EE in presenza di un importante aumento della luminosità, con minori costi in bolletta e circa 45,5 tonnellate di CO2 evitate ogni anno. In proporzione, se tutti i comuni italiani adottassero il nuovo sistema di illuminazione e nell'ipotesi di utilizzare in pieno le caratteristiche di luminosità e regolabilità dei Led si potrebbero risparmiare fino a 2,5-3 Terawattora annui e 1,2 - 1,5 milioni di tonnellate di CO2 all'anno.

Ma c'è di più. Enel Sole, che opera da sempre impiegando tecnologie innovative per incrementare l'efficienza complessiva degli impianti e ottimizzare i consumi di energia elettrica, offre ai clienti una soluzione integrata comprendente la progettazione, fornitura in opera e collaudo per facilitare l'introduzione della nuova tecnologia e, laddove richiesto, un'anticipazione in conto capitale per consentire alle amministrazioni comunali di ottenere risultati immediati e una programmabilità della spesa.

Enel per "M'illumino di meno"

Enel aderisce alla giornata di mobilitazione per il risparmio energetico, organizzata dal programma radiofonico Caterpillar (13 febbraio 2009).

 

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna