del

Family Banker: competenza e tempo di relazione sempre al servizio del cliente

di DonnaModerna.com consiglia
Vota la ricetta!

Un caffè con Donna Moderna

Scelte e decisioni di investimento devono sempre tenere conto delle caratteristiche e delle motivazioni personali di chi investe, dell'orizzonte temporale di riferimento, degli obiettivi di rendimento e delle strategie per realizzarli. Significa, in altre parole, che ogni pianificazione va definita in base al profilo specifico dell’investitore e al rapporto rischio-rendimento prescelto, solo così è possibile costruire un portafoglio finanziario ottimale per ogni singolo risparmiatore.

E anche le scelte che hanno a che fare con la gestione ordinaria della liquidità, come la scelta di un conto corrente o un conto di deposito, e l'utilizzo di altri servizi e strumenti bancari, non possono prescindere da caratteristiche e necessità del titolare e utente finale: il cliente.

«La qualità, nel servizio bancario alla clientela, nasce sempre da un binomio: competenza e tempo di relazione» spiegano i Family Banker «il Family Banker riesce a creare valore perché possiede queste due dimensioni. Possiede tutte le competenze necessarie grazie a un percorso di formazione eccellente e, inoltre, può dedicare tutto il suo tempo alla relazione col cliente. Questo significa comprenderne i bisogni, i profili di rischio, generare aspettative corrette. Prendere possesso di tutte quelle variabili che sono in grado di fare la differenza in termini qualitativi. Possiamo definire il Family Banker un professionista di nuova generazione che ha la preparazione e le competenze di un direttore di banca ma anche quelle di un professionista dell’investimento perché si occupa di tutti i servizi bancari tradizionali: valuta insieme al cliente il conto corrente più idoneo, le carte di credito, il mutuo più conveniente, il fido più adeguato. A questo campo di azione prettamente bancario si somma un'altra area di competenza ad alto valore aggiunto: la pianificazione finanziaria e la consulenza del portafoglio dei propri clienti. In sostanza la figura del Family Banker riunisce in sé le caratteristiche migliori dei due modi di fare banca: mette insieme il meglio del modello di banca moderna, che è libertà, autonomia nell'operatività ordinaria, e il meglio di quello tradizionale, che è relazione personale tra banca e cliente, rapporto umano di fiducia costruito sulla conoscenza reciproca».

In più, sottolineano i Family Banker, «non dobbiamo attenerci a un’offerta di prodotti e servizi su cui gravano i costi tipici di strutture basate sugli sportelli. Al contrario possiamo offrire ai nostri clienti le condizioni più vantaggiose e studiate per le loro singole esigenze. In sostanza una competenza a 360 gradi, una presenza capillare sul territorio e l’assenza di costi di struttura sono elementi a favore dell'utente finale, vale a dire il cliente».

 

Leggi anche:

Family Banker: la ‘bussola’ per risparmi e investimenti

Family Banker, il professionista che parte dalle esigenze del cliente per arrivare a trovare la soluzione, e non viceversa

Family Banker: mette insieme assistenza bancaria e pianificazione finanziaria

Family Banker: competenza e tempo di relazione

Family Banker: la banca a casa propria

Family Banker: la qualità e l’eccellenza

Banca Mediolanum: il modo nuovo di “fare banca”

Family Banker, amico del tuo risparmio

Family Banker, lo specialista di cui tutti abbiamo bisogno (magari senza saperlo)

Family Banker: l’evoluzione del servizio al cliente

Family Banker: un unico interlocutore per risparmi e investimenti

Un caffè con Donna Moderna