del

Gestione domestica: piccoli trucchi per risparmiare

Vota la ricetta!

Ho due figli adolescenti, due gatti, due cani, un marito e una casa di due piani in campagna. E in più il lavoro di scrittrice e giornalista. Questa è la mia vita a quasi 50 anni. La crisi economica mi fa paura sì, ma fino ad un certo punto. Basta riflettere sui piccoli e grandi sprechi del quotidiano e si trovano mille accorgimenti per non buttare euro dalla finestra...

Ho due figli adolescenti, due gatti, due cani, un marito e una casa di due piani in campagna. E in più il lavoro di scrittrice e giornalista. Questa è la mia vita a quasi 50 anni. La crisi economica mi fa paura sì, ma fino ad un certo punto. Basta riflettere sui piccoli e grandi sprechi del quotidiano e si trovano mille accorgimenti per non buttare euro dalla finestra...

Un caffè con Donna Moderna

Qualche trucchetto per risparmiare, anche dove non si direbbe...

Ho due figli adolescenti, due gatti, due cani, un marito e una casa di due piani in campagna. E in più il lavoro di scrittrice e giornalista. Questa è la mia vita a quasi 50 anni. La crisi economica mi fa paura sì, ma fino ad un certo punto.

Basta riflettere sui piccoli e grandi sprechi del quotidiano e si trovano mille accorgimenti per non buttare euro dalla finestra.

Lavatrice

Il momento migliore per azionare una lavatrice è di notte. Mai mandarla in pieno giorno. Caricarla sì: possiamo approfittare della luce del giorno per riempirla a pieno carico scegliendo i colori e i bianchi.

Non utilizzare detersivo in polvere, ma quello liquido.

Non usare anticalcare, ma un bicchiere di aceto nella vaschetta apposita (dell'anticalcare).

Se proprio non avete detersivo liquido, prendete un vecchio sapone da bucato e con un coltello riducetelo a scaglie, riempite la pallina dosatrice e azionate!

Cucina

L'ideale sarebbe avere animali domestici che riciclano quello che noi lasciamo, a patto che non sia cibo troppo condito o cucinato.  Se avete cani, comprate spezzatura di pasta o di riso e fate grandi zupponi con gli avanzi, compreso il pane duro.

Ricette al risparmio Ricorrete a quei piatti che permettono di riciclare piccoli avanzi di formaggio, salumi, affettati, e sott'olio che non porteremmo mai a tavola. Ancora meglio se sono avanzi di verdure: le varie insalate di riso o torte salate saranno più dietetiche.

Se vedete che il latte sta per scadere, fate un bel budino o un purea di patate (anche quelli del supermercato sono buoni).

Se avete pasta di vario taglio ma non sufficiente per una cena? Mettete tutto dentro un canovaccio da cucina, chiudete e con un mestolo triturate grossolanamente battendo sulla stoffa richiusa. Potete farci dell'ottima pasta e fagioli.

Pulizie

Per i mobili va benissimo un panno strizzato al massimo e imbevuto di acqua e alcool.

Per i vetri è ottima la classica acqua e ammoniaca, da usare strofinando con un vecchio giornale.

Per i pavimenti sono funzionali vecchi asciugamani un po' scoloriti e bruttarelli: possono essere usati sia semiasciutti (per i parquet) che bagnati (per il marmo o la ceramica).

Se volete risparmiare energia elettrica, i parquet si possono pulire anche con la scopa inumidendo la base con uno spray multiuso. La polvere vien su che è una bellezza!

Piante

Ottimi fertilizzanti:

- l'acqua della cottura delle verdure (ovviamente raffreddata)

- le bustine e i fondi di té o caffé

- la sciacquatura dei piatti senza sapone

E se potate le piante (in questo caso avrete un giardino, immagino) con la potatura fate altro fertilizzante.

Riscaldamento

Sotto le finestre potete mettere i para-spifferi, quei salsicciotti colorati e simpatici imbottiti di gommapiuma.

Fate circolare l'aria in casa aprendo le finestre solo nelle ore più calde.

Non coprite termosifoni con mobili o tende: bloccano la diffusione del calore.

Chiudete le porte di stanze non utilizzate.

Un caffè con Donna Moderna