Lo scooter elettrico da condividere

Credits: Ansa
/5
di

Alessandro Rimassa

Un'opinione di:
Direttore e cofondatore di TAG Innovation School, la scuola dell’innovazione e del digitale nata...

Il digitale cambia il modo di spostarci, facendoci passare dal possesso di auto, bici e scooter al semplice utilizzo. È di tutti, lo prendi quando e dove vuoi, lo lasci nella stessa maniera. Una cosa possibile grazie a geolocalizzazione, app e smartphone, che ha molto a che fare con l’ambiente e il miglioramento della qualità dell’aria nelle nostre città, considerato anche che entro il 2030 il 70% della popolazione mondiale vivrà nei grandi centri urbani.

L’ultimo servizio si chiama Mimoto ed è disponibile a Milano: 100 motorini elettrici, ognuno con 2 caschi, per attraversare velocemente e senza inquinare la città. Un’app, una tariffa al minuto, la comodità a portata di smartphone.

Si integra con i servizi di car sharing disponibili e con gli ultimi 2 arrivati dedicati al bike sharing, Mobike e Ofo. A Roma ci sono già eCooltra e ZigZag. E altri sono in arrivo in più città.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te