del

Telemarketing selvaggio, ecco come difendersi

di Giorgia Nardelli

Le aziende continuano a usare il telemarketing per le proposte commerciali. E aumentano le proteste al Garante della privacy. Ecco cosa puoi fare

Un caffè con Donna Moderna

Le aziende continuano a usare il telemarketing per le proposte commerciali. E aumentano le proteste al Garante della privacy. Ecco cosa puoi fare

Dal 1° giugno Enel ha detto stop al telemarketing e ha sospeso le telefonate dei call center per proporre contratti. Ma per un big che fa un passo indietro ne restano altri che continuano a violare le regole: nel 2016 il Garante della Privacy ha ricevuto 5.580 reclami per chiamate indesiderate, il 70% delle segnalazioni totali. «I consumatori hanno le armi spuntate» dice il segretario generale dell’Unione consumatori Massimiliano Dona, che ha avviato una raccolta firme contro il teleselling selvaggio. «Il Registro delle opposizioni, dove si può iscrivere il proprio numero per non essere contattati dai call center (registrodelleopposizioni.it, 800265265), si può usare solo per i numeri telefonici fissi registrati sull’elenco».

Chiedi la cancellazione

Qualcosa, comunque, si può fare. «Quando ricevi una chiamata di telemarketing indesiderata l’articolo 7 del Codice della Privacy dice che puoi chiedere di cancellare il tuo numero dal database» dice Dona. La cosa migliore, però, è inviare una email, un fax o una raccomandata all’azienda che promuove il servizio (per esempio Sky o Eni): sulla busta devi indicare che è all’attenzione del responsabile del trattamento dati. Se l’azienda ignora la richiesta, puoi segnalarlo al Garante per la Privacy, che interviene con una sanzione. Il modulo è su garanteprivacy.it/telemarketing.

Usa le app

«Per proteggerti, puoi anche installare sul cellulare una app che blocca le chiamate dai numeri indesiderati» consiglia Dona. Tra le più note ci sono Truecaller, Calls Blacklist, Blocco chiamate. In alternativa, puoi usare la funzione “blocca contatto” di cui molti smartphone sono dotati.

Difenditi dalle truffe

Sono tanti i casi in cui gli operatori stipulano contratti a nostro nome registrando la voce a nostra insaputa. «Non fornire mai dati cruciali come il numero del contatore» dice Dona. «Se te li chiedono, interrompi la telefonata».

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna