del

Contro le mutilazioni genitali femminili

di Sara Sironi
Vota la ricetta!

Due giovani egiziani, Monika Nabil e Mina Adel, raccontano il loro incontro con molte persone che abbandonano la crudele tradizione della "circoncisione femminile"

Due giovani egiziani, Monika Nabil e Mina Adel, raccontano il loro incontro con molte persone che abbandonano la crudele tradizione della "circoncisione femminile"

Un caffè con Donna Moderna

6 febbraio
GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE MUTILAZIONI SESSUALI

Le mutilazioni genitali femminili riguardano 130 milioni di donne nel mondo. È un rituale di origine arcaica legata all'ambiente nomade patriarcale (non ha nulla a che vedere con la religione islamica) diffuso in molti Paesi africani tra cui l'Egitto, in alcune zone dell'Asia e in alcune comunità di immigrati in Europa, Italia compresa.

Il progetto Sailing the Nile coinvolge le Nazioni Unite, il governo, la società civile e i media egiziani: nel 2006 si è svolta una campagna contro le mutilazioni genitali femminili.
In questo video due giovani egiziani, Monika Nabil e Mina Adel, raccontano il loro viaggio nella provincia di Minya.
Hanno incontrato autorità locali (tra cui Sheikh Emad El-Din, della moschea locale, che definisce le mutilazioni "un'offesa alla persona e alla religione"), medici, padri di famiglia ("è stata mia moglie a convincermi") e naturalmente molte donne ("anche a scuola dicono che è sbagliato, io non lo farò") impegnate nella lotta per sradicare questa crudele tradizione. Donne come Eman Abdel Zaher, volontaria Onu, che ricorda come l'eliminazione della "circoncisione femminile" sia una questione vitale per la comunità.
Grazie all'impegno delle donne, dei volontari, dei leader religiosi e civili il numero dei villaggi che abbandonano le mutilazioni genitali femminili cresce continuamente.

Video Sailing the Nile Project (it.youtube.com/user/undpegypt - egypt.unv.org)

Inter African Committee

TOLLERANZA ZERO PER LE MGF

Un'agenda comune di azione per l'eliminazione delle mutilazioni genitali femminili

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna