12 cose che anche tu devi sapere sugli Europei di calcio

Credits: Olycom
/5
di

Flora Casalinuovo

Dal 10 giugno al 10 luglio le nostre giornate (e le serate) saranno scandite dalle partite degli Europei di calcio. Ecco una guida per prepararti alle conversazioni con gli amici. E fare bella figura

  • 1 12
    Credits: Olycom
    Il simbolo degli Europei di calcio 2016

    CI SONO PIÙ SQUADRE DEL SOLITO


    «Invece delle solite 16, quest’anno per la prima volta partecipano agli Europei 24 Nazionali, divise in 6 gironi» dice la giornalista Anna Billò.
    «Ci aspettano 51 partite in 10 diversi stadi francesi. Con questa formula i team avranno più possibilità di qualificarsi agli ottavi di finale: vedremo meno tattica, più spettacolo e gol. Il  divertimento è assicurato». Anche per chi non è super tifoso.
  • 2 12
    Credits: Getty

    QUANDO GIOCANO GLI AZZURRI


    Il capitano Gianluigi Buffon e compagni esordiscono il 13 giugno contro il Belgio, poi il 17 sfidano la Svezia e il 22 l’Irlanda.
    «Non partiamo da favoriti, anzi» dice Anna Billò, giornalista Sky che seguirà gli Europei con la trasmissione Vive l’Euro (ogni giorno alle 14 su Sky Sport1). «Ma così giocheremo con tranquillità. La Nazionale di Conte è caparbia, ha uno spirito guerriero. Il giocatore simbolo? Potrebbe essere l’attaccante Lorenzo Insigne: napoletano, 25 anni, è un talento puro, uno spirito libero che fa impazzire gli avversari»
  • 3 12

    LE DEBUTTANTI


    Sono 5: Galles (1), Islanda (2),  Slovacchia (3), Albania (4) e  Irlanda del Nord (5). Le Nazionali più titolate? Germania e Spagna con 3 trofei a testa.
  • 4 12
    Credits: Ansa

    LO STADIO SIMBOLO


    Lo Stade de France è a Saint-Denis, vicino a Parigi. Con oltre 81.000 posti è il più grande del Paese.
    Ospiterà anche la partita inaugurale, Francia-Romania il 10 giugno, e la finale del 10 luglio.
  • 5 12

    LA MASCOTTE


    Super Victor
    . Il simbolo della competizione è un bimbo calciatore con poteri da supereroe. Nella foto con il suo creatore, Erik Berchet-Moguet
  • 6 12

    LA COPPA


    È intitolata a Henri Delaunay, che negli anni ’20 propose di organizzare un Campionato europeo. Fu realizzata da suo figlio Pierre per la prima edizione del 1960. Quella in palio oggi è la nuova versione, “nata” nel 2008.
  • 7 12

    IL PALLONE


    Beau
    Jeau: il nome sta per “bel gioco” in francese. Lo ha testato l’ex campionissimo Zinedine Zidane.
  • 8 12
    Credits: Olycom

    LA SICUREZZA


    Saranno gli Europei più blindati della storia con oltre 70.000 agenti che sorveglieranno gli stadi delle 10 città dove si giocherà. E 100 droni sorvoleranno il cielo sopra Parigi, sede di 6 partite.
    «Ero in diretta il 13 novembre quando i terroristi attaccarono lo stadio durante Francia-Germania» ricorda la giornalista Anna Billò. «Nessuno, a Parigi, e nel resto del mondo dimenticherà mai il panico provato».
  • 9 12
    Credits: Getty

    I GIOCATORI PIÙ SEXY


    Ecco il nostro dream team: (da sinistra) in difesa lo spagnolo Gerard Piqué, compagno della cantante Shakira, e in attacco il tridente formato gallese Gareth Bale, dal francese Olivier Giroude e dallo svedese Zlatan Ibrahimović.
    Perfetti in campo hanno un solo difetto: sono tutti impegnati...
  • 10 12
    Credits: Olycom

    LA COLONNA SONORA


    Si intitola This one’s for you ed è stata composta dal dj-star David Guetta: «Una hit dance per tifare e scatenarsi» anticipa. «Nella traccia sono registrate le voci di 1 milione di tifosi di tutto il mondo».
  • 11 12
    Credits: Getty

    LA SQUADRA SORPRESA


    È la Croazia. «Può arrivare lontano» scommette la giornalista Anna Billò. «È una squadra di altissima qualità, con parecchi giocatori di classe. Su tutti svetta il centrocampista Luka Modrić (nella foto), la mente della Nazionale biancorossa, che con la palla fa vere magie. In Italia conosciamo bene Ivan Perišić e Marcelo Brozović, che giocano nell’Inter».
  • 12 12

    L'HASHTAG


    Secondo gli esperti, l’hashtag del torneo #euro2016 raccoglierà 15 milioni di tweet. Per vivere gli Europei sui social, vai su twitter.com/@UEFAEURO, www.facebook.com/uefaeuro e www.instagram.com/ uefaeuro.
    Se invece, sei un tipo da tv, Sky trasmette in esclusiva tutte le partite, mentre sulla Rai potrai vedere le gare della Nazionale, 4 ottavi, i quarti, semifinale e finale.
    Se, oltre ai farti una cultura calcistica a furia di commenti tecnici, cerchi anche un po’ di risate, non perdere le teleradiocronache surreali della Gialappa’s Band su Rai4 e Radio2.
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te