Le foto più emozionanti di oggi

  • 1 46
    Credits: Peter Dejong

    22 novembre. 22 anni dopo il massacro di Srebrenica il macellaio Ratko Mladic è stato oggi condannato all’ergastolo per genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra. A nulla sono servite le urla dell’imputato e i tentativi di fermare la lettura della sentenza dicendo di sentirsi male. Ma un segnale di giustizia non rende meno grave il capitolo più vergognoso della Storia recente!

  • 2 46
    Credits: Raul Arboleda

    22 novembre. Persone percuotono utensili da cucina durante il “Cacerolazofuori dal Palazzo del Congresso colombiano di Bogotà per chiedere ai politici l’approvazione della Giurisdizione Speciale e di altri progetti relativi agli accordi di pace. Il Cacerolazo è una forma di protesta nata in Argentina, non violenta ma molto rumorosa: ogni giorno, in una determinata fascia oraria (solitamente di mezz’ora), chi vuole protestare percuote mestoli, coperchi e pentole e qualsiasi cosa faccia baccano; ogni giorno per 15 minuti nell’arco della mezz’ora prestabilita. In questo modo il dissenso è decisamente palpabile.

  • 3 46
    Credits: Munir Uz Zaman

    22 novembre. L’azzurro di certe giornate in cui il cielo ti fa venire voglia di diventare un aquilone (Ferzan Ozpetek). Di sicuro questa donna Rohingya, a prescindere dal colore del cielo del paese che la sta ospitando, preferirebbe essere un aquilone piuttosto che una dei 618mila rifugiati scacciati da un regime oppressore.

  • 4 46
    Credits: Dai Kurokawa, Epa

    21 novembre. A Nairobi questo ragazzo, sostenitore della coalizione di opposizione, la National Super Alliance (NASA) e del suo candidato presidenziale Raila Odinga, si prepara a lanciare una pietra con una fionda durante gli scontri con la polizia nello slum di Kibera. La Corte Suprema ha confermato la vittoria del Presidente Uhuru Kenyatta alle elezioni presidenziali dello scorso 26 ottobre. Il leader dell’opposizione aveva definito quelle elezioni “una farsa”.

  • 5 46
    Credits: © Paolo Lazzarotti, The Epson International Pano Awards

    21 novembre. Questa spettacolare immagine del mare che si infrange sugli scogli di Tellaro, in provincia di La Spezia, è tra le vincitrici dell'ottavo premio annuale "Epson International Pano", nella categoria Open Nature. L'autore è Paolo Lazzarotti e si intitola "Poseidon si sveglia". Quest'anno gli organizzatori del concorso dedicato esclusivamente alle fotografie panoramiche, hanno ricevuto la cifra record di 5.377 immagini da 1.322 fotografi di 71 paesi.

  • 6 46
    Credits: Zinyange Auntony, Getty Images

    21 novembre. Un uomo guarda un televisore che trasmette un discorso del Presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe a Mbare, Harare. Oggi il 93enne Presidente  ha rassegnato volontariamente le sue dimissioni con una lettera al Presidente del Parlamento, dopo ben 37 anni alla guida del Paese. E nel centro di Harare sono cominciati i festeggiamenti: canti , danze, sventolio di bandiere!

  • 7 46
    Credits: Timothy A. Clary, Getty Images

    21 novembre. Una donna guarda l'installazione artistica di Yayoi Kusama intitolata "Con tutto il mio amore per i tulipani", in occasione della sua mostra personale dal titolo: "Yayoi Kusama: Festival of Life" alla David Zwirner Gallery di Chelsea. L'artista originaria di un paesino tra le montagne a 200 km da Toko arriva nei primi anni '50 a New York, dove ottiene grandissimo successo negli anni '70. La serie artistica "Self Obliteration" consiste nel ricoprire pareti, oggetti  e corpi con dei pois, in cui la stessa artista, indossando vestiti a tema, si annulla nello spazio circostante.

  • 8 46
    Credits: Toms Kalnins

    20 novembre. Un’installazione luminosa dal titolo “Arrivals. They were here” dell’artista finlandese Alexander Reichstein inaugura il Staro Riga Light Festival a Riga, Latvia. Per qualche giorno edifici, piazze, ponti e monumenti diventano pezzi unici di arte luminosa impreziositi da performance artistiche e musicali.

  • 9 46
    Credits: Dominique Faget

    20 novembre. Secondo l’Unicef nel mondo sono più di 150 milioni i bambini costretti a lavorare; non solo devono farlo ma in condizioni usuranti e pericolose. Dopo i paesi dell’Africa Subsahariana è l’India ad avere il triste primato: il 10% dei bambini tra i 5 e i 14 anni sono obbligati a lavorare; i settori in cui vengono impiegati maggiormente sono le miniere e le fabbriche mentre i “più fortunati” trovano impiego negli hotel e nei ristoranti oppure nelle fabbriche di gioielli. Questo sistema strappa più di 11 milioni ai banchi di scuola. Un danno incalcolabile…..

  • 10 46
    Credits: Toms Kalnins

    20 novembre. La sezione pompieri dell’Assemblea Nazionale Catalana forma un grande nastro come protesta contro l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione Spagnola con cui il governo di Madrid esercita il controllo sulla regione catalana fino alle elezioni del 21 dicembre. Continua anche a chiedere il rilascio dei leaders indipendentisti ancora detenuti a Barcellona.

  • 11 46
    Credits: Morris MacMatzen

    16 novembre. Visitatori guardano le opere in vendita a Affordable Art Fair al centro congressi Hamburg Messe ad Amburgo, Germania. Questa fiera nasce con lo scopo di permettere l’acquisto di opere d’arte anche a chi ha un portafoglio normale; i prezzi delle opere qui partono da 100 euro e arrivano massimo a 7500 euro. Più arte per tutte le tasche!

  • 12 46
    Credits: Martin Bureau

    16 novembre. A prima vista sembra lo scheletro di una creatura aliena. A osservare bene invece la scena si distinguono più piani, più ordini di scheletri di animale (con in testa un busto umano, come a comando). Siamo nella galleria di anatomia comparativa del Museo di Storia Naturale a Parigi. Chissà se l’impatto visivo di questa compagine porterà fondi al Museo, che ne necessita al fine di lavori di rinnovo e restauro?

  • 13 46
    Credits: Jeff J. Mitchell

    16 novembre. Lavoratori della BiFab (società che si occupa di costruzioni industriali nel campo del petrolio e del gas) scioperano per le strade di Edimburgo, Scozia. L’azienda, che conta più di una sede nel paese e dà lavoro a 400 persone, ha avvertito sul possibile, futuro stato di crisi. Tutti, padri e figli, chiedono garanzie sui posti di lavoro.

  • 14 46
    Credits: Michel Comte

    16 novembre. Michel Comte con “Light” al MAXXI di Roma esplora l’impatto del riscaldamento globale sui paesaggi glaciali. Scalatore e aviatore oltre che fotografo, Comte ha iniziato questo lavoro 30 anni fa; quando cioè si è reso conto che - rispetto alle fotografie scattate dal nonno aviatore nei primi anni del Novecento - lo scenario glaciale si era notevolmente ridotto. “Light” è questo: sculture, fotografie, video installazioni multimediali, Land art globale e proiezioni che rendono palpabile la contrapposizione tra l’attuale fragilità dei ghiacciai e la loro storica monumentalità. Da qui deve sorgere nello spettatore timore, rabbia e frustrazione per la perdita di un tale patrimonio. “Light”, in questo senso, è una chiamata alle armi.

  • 15 46
    Credits: Lionel Bonaventure

    15 novembre. A Place de la Concorde a Parigi è arrivato il Natale! Infatti per i parigini (e non solo per loro) Natale a Place de la Concorde significa una cosa sola: la Grande Roue. Conta 42 cabine (una attrezzata anche per ospitare persone con disabilità) e quest’anno è alta 70 metri (10 metri in più degli anni precedenti). Perché sia Natale a tutti gli effetti manca solo la neve…

  • 16 46
    Credits: Greenpeace

    15 novembre. Da una manciata di giorni su certi muri di Roma alcuni murales richiamano l’attenzione su inquinamento atmosferico e danni sanitari da esso derivanti. Tvboy li ha creati e Greenpeace li ha distribuiti e affissi. Sono icone della romanità, per diversi motivi strettamente legati alla capitale. Ci sono Gregory Peck e Audrey Hepburn a cavallo della famigerata Vespa; ci sono Marcello Mastroianni e Anita Ekberg innamorati nella città eterna; ci sono Francesco Totti e Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini e Sofia Loren fino ad arrivare a Papa Francesco. Tutti indossano una mascherina antismog. L’idea di questa artistica protesta scaturisce dagli ultimi dati: il biossido di azoto, il gas cancerogeno delle emissioni dei gas di scarico diesel, in Italia provoca 17mila morti premature all’anno.

  • 17 46
    Credits: Saul Loeb

    15 novembre. Visitatori attraversano una delle installazioni nel nuovo Museo della Bibbia a Washington DC. Con otto piani dedicati esclusivamente alle Sacre Scritture e un teatro interno è il più grande museo al mondo dedicato a questo tema. L’idea è di Steve Green, collezionista di oggetti biblici. All’ultimo piano, sotto una enorme vetrata, un ristorante e un giardino biblico (ripropone cioè una selezione di alberi citati nella Bibbia); a pianterreno il visitatore è accolto da un immenso portone che riproduce una pagina del Sacro Testo.

  • 18 46
    Credits: Atta Kenare, Getty Images

    14 novembre. Questa ragazzina iraniana si guarda nello specchio rimasto incredibilmente intatto nel crollo di un'abitazione, dopo il grave terremoto di magnitudo 7,3 a Sarpol-Zahab, una città nella provincia occidentale di Kermanshah, vicino al confine tra Iran e Iraq. Secondo l'ultimo bilancio dell'istituto di medicina legale iraniano i morti sono 445 e i feriti 7000.

  • 19 46
    Credits: Edwin Giesbers, naturepl.com, WWF

    14 novembre. E' in corso a Bonn, in Germania, la COP 23, la Conferenza sul clima in cui i rappresentanti di 195 paesi più l’Unione Europea sono chiamati a impegnarsi nella riduzione delle emissioni di gas serra. Nonostante l’accordo di Parigi, approvato due anni fa ed entrato in vigore il 4 novembre 2016, il riscaldamento globale sta mettendo seriamente a rischio le meraviglie della natura. Secondo IUCN, l'Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, sono ben 62 i siti Unesco naturali danneggiati o messi a rischio dal global warming. Un numero quasi raddoppiato nel corso degli ultimi 3 anni. Nella foto, due pinguini Adelia in Antartide.


  • 20 46
    Credits: Claudio Giovannini

    14 novembre. Gli "alpinisti" del Duomo di Firenze hanno iniziato i sopralluoghi semestrali per controllare lo stato di salute e la conservazione di circa 40mila metri quadrati di superfici marmoree, per individuare i possibili degradi e programmare gli interventi di restauro. Un tempo si calavano dall'alto, in cordata come veri e propri alpinisti. Adesso si usa una grande autogru con un braccio di 104 metri che issa gli operai fino a un'altezza di 56 metri sulla cupola del Duomo.

  • 21 46
    Credits: Stephane De Sakutin

    13 novembre. Una targa commemorativa in ricordo delle vittime e un fascio di rose a ricordo della strage di Parigi di due anni fa; quando terroristi vigliacchi hanno attaccato il locale Le Carillon, il ristorante La Petit Cambodge e il locale Bataclan. 130 persone hanno perso la vita quella notte (e nei giorni successivi), circa 360 sono stati i feriti. E in questi giorni Parigi, e tutto il mondo con lei, li ricordano.

  • 22 46
    Credits: Karl-Josef Hildenbrand

    13 novembre. Fiocchi di neve portati dal vento e illuminati da un riflettore acceso sulla chiesa di Stoetten, nel sud della Germania. Dimenticate per un attimo i disagi causati da maltempo, neve, ghiaccio….godetevi la magia!

  • 23 46
    Credits: Jes Aznar

    13 novembre. Manifestanti vengono fermati con idranti dalle forze di polizia nelle strade di Manila, Filippine; protestano contro e in occasione dell’inizio dei lavori dell’Asean, l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico che si adopera per accelerare lo sviluppo delle nazioni di quell’area geopolitica. Migliaia di filippini oggi manifestano contro la partecipazione di Donald Trump ai lavori dell’Asean, alla fine del viaggio ufficiale in Asia.

  • 24 46
    Credits: Sajjad Hussain

    13 novembre. Un paio di scarpe argentate giace abbandonato sulla strada tra membri e supporters della comunità LGBT indiana. E’ in corso una pride parade a New Dehli, india. Sono centinaia a marciare attraversando la capitale indiana in occasione del decimo anniversario della Delhi Queer Pride Parade.

  • 25 46
    Credits: Jeff J Mitchell, Getty Images

    10 novembre. Una spettacolare immagine di un enorme stormo di volatili che si riunisce quotidianamente a Gretna, in Scozia, appena prima del crepuscolo. Si pensa che si riuniscano in grandi gruppi e compiano movimenti acrobatici per vari motivi, come proteggersi dai predatori oppure rimanere caldi.

  • 26 46
    Credits: Jeremy Selwyn - Pool, Getty Images

    10 novembre. A Londra il principe Harry in divisa ufficiale per assistere alle commemorazioni dell' Armistice Day, dedicate a coloro che sono caduti durante le guerre in cui sono stati coinvolti i Paesi del Commonwealth. Ed è con estrema solennità che questo bambino stringe la mano al Principe all'abbazia di Westminster.


  • 27 46
    Credits: LEGO/Airbnb

    9 novembre. Usando tutta la tua immaginazione e una (ipotetica) scorta infinita di mattoncini Lego quale incredibile costruzione ideeresti? Basta la descrizione di questo progetto per partecipare al concorso che ti permetterà, qualora vincessi, di trascorrere una notte alla LEGO House, a Billund in Danimarca. Accompagnatore in questa avventura sarà uno speciale padrone di casa, Jamie Berard, Master Builder e Senior Designer del gruppo LEGO, che aiuterà i vincitori a realizzare il progetto che li ha condotti nella casa. Qui si può fare quanto tutti gli appassionati hanno sempre sognato: dormire in una camera da letto galleggiante sotto una cascata di mattoncini alta 6 metri che si tuffa in una vasca immensa strapiena di pezzi LEGO; qui tutti gli oggetti e gli arredi sono interamente realizzati in mattoncini; perfino l’animale di casa, un gatto, lo è. Un sogno, per molti, davvero a occhi aperti. L’incredibile progetto (realizzato insieme ad Airbnb) prenderà il via il 24 novembre.

  • 28 46
    Credits: Luong Thai Linh

    9 novembre. Un soldato spazza il fango liberando una strada dopo l’alluvione del tifone Damrey a Hoi An, Vietnam. Il tifone sta scendendo verso le coste centro-meridionali del paese dove - combinazione - si sta per aprire l’APEC 2017 (Asia Pacific Economic Cooperation, la principale organizzazione per la cooperazione economica dell’area asiatico-pacifica) a Da Nang. Al momento 89 è il numero delle vittime e 18 quello dei dispersi.

  • 29 46
    Credits: Nic Bothma

    9 novembre. Un modellino di scena del crimine è esposto al SAPS Heritage Services Museum a Muizenberg, Cape Town, Sudafrica. Il Sudafrica ha uno dei più alti tassi di criminalità al mondo con un altissimo numero di omicidi, stupri e altri crimini. La Polizia sudafricana ha reso noti i numeri del crimine nell’anno 2017 (più di 2 milioni di reati gravi), in aumento rispetto ai due anni precedenti. E, cosa più preoccupante di tutte, sembra una tendenza destinata a non cambiare tanto in fretta.

  • 30 46
    Credits: Oxfam

    8 novembre. In Italia ogni mille richiedenti asilo solo tre vengono accolti. Il 78% dei migranti vive nei 7mila Cas (Centri di Accoglienza Straordinaria) sparsi in tutto il paese. Sono i due dati che oggi emergono da “La lotteria Italia dell’accoglienza”, l’ultimo rapporto Oxfam. Processi di identificazione sommari e burocrazia inefficiente sono le principali cause del problema.

  • 31 46
    Credits: Jim Watson

    8 novembre. Attori d’opera partecipano alla performance che corona la visita alla Città Proibita di Pechino del presidente USA Donald Trump e signora, accompagnati dalla coppia presidenziale cinese, Xi Jinping e consorte. La visita dei Trump in Cina assume un tono particolarmente cruciale e simbolico data l’escalation di minacce (ed esercitazioni militari di lancio missili) tra il presidente americano e il leader nord-coreano Kim Jong-un; di sicuro The Donald cercherà la complicità della Cina nel caso in cui le cose dovessero mettersi male…

  • 32 46
    Credits: Lluis Gene

    8 novembre. Una folla mostra cartelli con scritto “Free political prisoners” e agita la Estelada, la bandiera indipendentista catalana. Questa gente sta dimostrando fuori dal Palazzo della Generalitat a Barcellona in occasione dello sciopero generale contro la reclusione dei leader indipendentisti; sciopero che ha paralizzato strade, autostrade, trasporti.

  • 33 46
    Credits: Hendrik Schmidt

    8 novembre. Il barboncino nano Lotti viene dall’Austria; si osserva nello specchio del beauty case della sua padrona durante una pausa del concorso canino “World Dog Show” a Leipzig, Germania. Secondo gli organizzatori sono più di 31mila i cani arrivati da 73 nazioni; pronti a "darsi battaglia" (insieme ai loro padroni) a colpi di bellezza e bravura.

  • 34 46
    Credits: John Wessels, Getty Images

    7 novembre. Un bambino malnutrito viene misurato in una clinica specializzata in casi di malnutrizione importante, nella regione di Kasai, Repubblica Democratica Centrale del Congo. Secondo il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite il conflitto e le violenze a sfondo etnico e politico dal 2015 hanno causato oltre tre milioni di persone affamate gravemente. Sfollati e rifugiati hanno cominciato a fare ritorno nella regione del Kasai, ma molti di questi hanno trovato case distrutte e familiari uccisi. La malnutrizione acuta grave è diffusa particolarmente tra i bambini, con tassi del 10%, mentre nelle province dell'est la situazione sta velocemente degenerando seminando morte e distruzione tra la popolazione civile.

  • 35 46
    Credits: Giuseppe Cacace, Getty Images

    7 novembre. Un' inserviente pulisce il pavimento accanto al dipinto "Napoleone che attraversa le Alpi" dell'artista francese Jacques-Louis Davi. Il giorno 8 novembre sarà inaugurato il Louvre di Abu Dhabi, più di duecento anni dopo l'apertura al pubblico del "Museo centrale delle arti" a Parigi, il Louvre. Il nuovo museo concepito da uno dei più celebri architetti del mondo, Jean Nouvel e costato un miliardo di euro, fa parte di un progetto più ampio denominato “L’isola di Saadiyat” ossia l’isola della felicità. L’isola di Saadiyat è un distretto culturale per il turismo di massa negli Emirati Arabi . Il progetto comprende la realizzazione di centri di intrattenimento, hotel di lusso, tre musei e un centro commerciale. Il museo conta attualmente circa 300 pezzi in prestito, tra cui un autoritratto di Vincent van Gogh del 1887 e "La Belle Ferronniere" di Leonardo da Vinci.


  • 36 46
    Credits: Scott Olson, Getty Images

    7 novembre. In Texas è tempo di piangere i morti...una lunga fila di croci è stata sistemata in un campo al margine della città per onorare le 26 vittime uccise nella chiesa battista di Sutherland Springs in Texas. Ieri un uomo armato, Devin Patrick Kelley, ha sparato e ucciso durante il servizio della domenica. Sembra che all'origine del folle gesto ci sia una lite familiare.

  • 37 46
    Credits: Sascha Schuermann

    6 novembre. Poliziotti dietro un gigantesco escavatore sono a protezione dell’area della miniera di lignite ad Hambach, vicino Elsdorf, in Germania, presa da mira da una protesta di ambientalisti; questi ultimi si oppongono all’uso di combustibili fossili, come il carbone, che hanno un impatto negativo sul cambiamento climatico. La vicina città di Bonn ospiterà la conferenza ONU sui cambiamenti climatici (COP23) dal 6 al 19 novembre: i grandi del mondo si incontreranno lì per promuovere e implementare gli Accordi di Parigi sul clima.

  • 38 46
    Credits: Niklas Hallen

    6 novembre. Dimostranti anti-capitalisti siedono sulle statue di Trafalgar Square, a Londra, durante la “Million Masks March” organizzata da Anonymous in varie parti del mondo. Migliaia di attivisti si sono riuniti in piazza in concomitanza con il Guy Fawkes Day, in cui si ricorda il ribelle cattolico -Fawkes appunto - che voleva nel 1605 far saltare in aria il parlamento londinese. Del giovane sono appunto le fattezze della maschera di Anonymous.

  • 39 46
    Credits: Giorgio Benvenuti

    6 novembre. Iniziato ad agosto è terminato in questi giorni, e oggi inaugurato, il restauro del “padiglione Esprit Nouveau” a Bologna. L’originale venne progettato negli anni Venti da Le Corbusier per l’Esposizione Internazionale della Arti Decorative di Parigi; dopo 50 anni replicato fedelmente a Bologna in occasione del Saie (Salone dell’Industrializzazione Edilizia e del territorio). Oggi torna a nuovo splendore.

  • 40 46
    Credits: Bambini Rohingya frequentano le lezioni nella madrasa di un campo profughi in Bangladesh

    6 novembre. Giovani rifugiati Rohingya sistemano grandi fogli di plastica dopo aver frequentato le lezioni all’aperto nella madrasa (scuola) del campo profughi Balukhali, nel distretto Ukhia in Bangladesh. Non si placa l’esodo di questi profughi musulmani, né si trova ancora una soluzione politica al genocidio.

  • 41 46
    Credits: ESO/University of Warwick/Mark Garlick/eso.org

    3 novembre. Grazie a nuovi strumenti di indagine dell’osservatorio ESO di Paranal in Cile si è arrivati a una scoperta che ha lasciato a bocca aperta gli scienziati : si è scoperto un nuovo pianeta NGTS-1b grande come Giove che orbita intorno a una stella molto piccola ( per capirci è la metà del sole ). Secondo la teoria attuale della formazione dei pianeti questa situazione non dovrebbe esistere, non ci si spiega come una stella madre tanto piccola abbia potuto attirare tanta materia da formare un pianeta gigante a una distanza così ravvicinata. Sicuramente si prospetta un futuro davvero interessante che potrebbe modificare o addirittura cambiare le teorie attuali.

  • 42 46
    Credits: Chris Jackson/Getty Images

    3 novembre. Gli aborigeni australiani hanno vinto una grande battaglia : dal 2019 il monolito Uluru nel Red Centre australiano e sacro ai nativi non verrà più scalato. Già un cartello ammoniva i turisti a scalarlo in quanto sacro e luogo di grande cultura in più si aggiunge la pericolosità della salita perché la roccia è completamente liscia e non ci sono possibili appigli. Ma i turisti potranno sempre ammirare l’enorme pietra che si staglia in mezzo al nulla sia da lontano magari al tramonto che gli regala un rosso acceso o per chi voglia avventurarsi nel Red Centre da vicino e scoprire le pitture rupestre che verranno spiegate dalle guide native.

  • 43 46
    Credits: Greg Goodman

    2 novembre. Avete mai visto un cimitero del genere? Nelle Filippine c’è un posto dove le bare non sono messe sottoterra, lontane dalla vista; sono invece incastonate in bella mostra sul fianco di una montagna, a picco sulla foresta che faciliterà il passaggio delle anime verso l’aldilà. Questo posto è Sagada. La popolazione autoctona, gli Igorot, costruivano e personalizzavano le bare che venivano poi issate sul fianco della montagna; in questo modo le salme erano al riparo da inondazioni e animali predatori ed erano simbolicamente offerte alle divinità del cielo.

  • 44 46
    Credits: Justin Sullivan

    2 novembre. Il gruppo scultoreo “Comfort Women” dell’artista Steven Whyte è stato esposto in St. Mary’s Square a San Francisco. Riferito alle schiave del sesso giapponesi al tempo della II Guerra Mondiale, ha fatto molto infuriare gli alti funzionari giapponesi che minacciano di interrompere ogni trattativa con la California fino alla rimozione dell’opera. A scatenare l’ira nipponica non tanto la scultura in sé quanto l’iscrizione alla base, che è una dedica a tutte le donne schiavizzate dall’impero giapponese e scaraventate nel mondo della prostituzione in tempo di guerra. A preoccupare il Giappone è anche il fatto che questa è solo la prima di una serie di opere dedicate alle Confort Women che sta per “invadere” l’occidente.

  • 45 46
    Credits: Sean Gallup

    2 novembre. A Berlino Gazal, 17enne rifugiata siriana, siede a tavola insieme ai compagni di scuola durante una lezione extracurricolare di lingua tedesca. Migliorare le competenze linguistiche dei rifugiati in situazioni informali e accoglienti, secondo la municipalità della capitale organizzatrice di queste lezioni, favorisce un migliore apprendimento e sviluppa le capacità di empatia tra i partecipanti.

  • 46 46
    Credits: Prakash Singh

    2 novembre. La Ministra degli Esteri indiana Sushma Swaraj scherza con il principino del Bhutan Jigme Namgyel Wangchuck al cospetto dei genitori regnanti prima di un incontro a Nuova Delhi. La Royal Family del Bhutan si trova in India per una visita ufficiale di quattro giorni. Il Bhutan è considerato il paese più felice del mondo: il precedente sovrano ha inventato e introdotto nel paese il concetto di felicità interna lorda come faro di qualsiasi decisione politica. Compito e obbligo del re è il benessere dei sudditi, la ricchezza della loro vita e la salvaguardia della natura.

/5
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te