7 cose da sapere prima di vedere Italia-Spagna

Credits: Getty Images
/5
di

Flora Casalinuovo

Non è una semplice partita quella tra Italia e Spagna agli ottavi degli Europei. Ma una sfida magica. A colpi di gol, sex appeal e... filosofia.

Ha tutte le carte in regola per essere la finale di questi Europei. Invece Italia-Spagna è “solo” un ottavo. Ma il tifo è già alle stelle. Perché quella che va in scena allo stadio Saint Denis di Parigi non è una semplice partita: è una sfida tra due modi di intendere il calcio e, forse, la vita. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla gara più affascinante.

Due filosofie “contro”

Da una parte gli Spagnoli, le Furie rosse, vincitori degli ultimi 2 Europei e del Mondiale 2010: la squadra simbolo del bel gioco, dello spettacolo prima di tutto, della classe, dei gesti tecnici da manuale e delle goleade. Dall'altra l'Italia, gli Azzurri di Antonio Conte: ovvero la forza, l'agonismo, la fatica, il risultato prima di tutto, il mix ideale tra incoscienza e fortuna.

I 6 campioni da seguire

In campo ci sono 3 duelli speciali, tutti da gustare. In difesa Bonucci contro Piqué, a centrocampo De Rossi contro Iniesta, in attacco Pellè contro Morata. Ecco, in questa gallery, i protagonisti.

  • 1 6
    Credits: Getty Images

    Gerard Piqué. Il difensore centrale della Spagna (e del Barcellona) è possente e forte nei colpi di testa. 29 anni, ha vinto 6 campionati e 4 Champions League con il Barcellona, un Europeo e un Mondiale con la Nazionale. Insomma, ottiene sempre quello che vuole. Anche nel privato. E' stato per anni il sex symbol di Barcellona e i compagni di squadra scommettevano sulle sue conquiste. Nel 2010 ha incontrato la popstar Shaquira (di 10 anni più grande di lui) e ha capitolato. E' fedele e innamorato dei loro figli Milan e Sasha. Tanto che non vede l'ora di allargare la famiglia.

  • 2 6
    Credits: Getty Images

    Leonardo Bonucci. Comanda la difesa, come Piqué. E anche lui sfodera colpi di classe, vedi il passaggio perfetto che ha propiziato il gol di Giaccherini durante Italia-Belgio. 29 anni, gioca nella Juventus, con cui ha conquistato 6 titoli. Tra uno scudetto e l'altro ha sposato nel 2011 Martina Maccari, che gli dato due maschietti, Lorenzo e Matteo. Instancabile e grintoso, si fa notare anche per il fisico statuario. Basta vedere lo stupendo servizio fotografico sul mensile Playboy, che naturalmente è andato a ruba.

  • 3 6
    Credits: Getty Images

    Andrés Iniesta. Lo chiamano “L'illusionista”, perché nasconde il pallone agli avversari e sguscia via. E' il centrocampista per eccellenza, il regista che detta il gioco. Classe 1984, è la mente delle Furie Rosse e del Barcellona, con cui ha conquistato 28 trofei. Leale, posato in gara e a casa, dove vive con la compagna Anna Ortiz e i figli Valeria e Paolo. Non ama gossip e party, ma se vuoi conoscerlo puoi andare a “La Botega”, l'agriturismo che ha lanciato a Fuentealbilla, la sua città natale, dove è lui ad accogliere personalmente i clienti.

  • 4 6
    Credits: Getty Images

    Daniele De Rossi. Il quotidiano francese Le Monde gli ha appena dedicato un paginone dal titolo “Il Legionario”, per sottolineare l'anima guerriera e la sua fedeltà alla Roma e alla maglia Azzurra. Il quasi 33enne De Rossi è un centrocampista che non ha nulla da invidiare al collega Iniesta: temerario, elegante, con quei guizzi che ti risolvono le partite. In più, e non guasta, ti incanta con l'occhio azzurro, la barba un po' incolta e i tatuaggi che sottolineano i bicipiti. E che infatti hanno fatto innamorare l'attrice Sarah Felberbaum.

  • 5 6
    Credits: Getty Images

    Álvaro Morata. Da bambino sognava di diventare un tennista famoso come il connazionale Rafael Nadal. Poi, per fortuna della Spagna, l'attaccante 23enne ha cambiato idea. Alto, velocissimo, ha un eccezionale fiuto del gol (e infatti ne ha segnati 76 in carriera e ben 3 nei primi 3 match dell'Europeo). Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia della Juventus, ma il suo futuro sarà nel Real Madrid. Di sicuro nella capitale spagnola porterà la fidanzata Alice Campello, 21enne modella veneziana, e il loro bulldog. E tornerà a mangiare il suo piatto preferito: il cocido, uno stufato di carne e ceci.

  • 6 6
    Credits: Getty Images

    Graziano Pellè. Le tifose lo hanno soprannominato il “Clark Gable italiano” per gli occhi scuri e il fascino d'altri tempi, con tanto di ciuffo anni Trenta. La potenza e i movimenti, invece, sono modernissimi. Nato nel 1985 in provincia di Lecce, è la classica prima punta forte di testa e con la valigia sempre pronta: ha giocato in 10 squadre diverse e dal 2014 è una stella del Southampton, in Inghilterra. Segnare, ha raccontato, è come respirare: non può farne a meno. E non può fare a meno neanche della fidanzata Viky Varga, top model ungherese, biondissima e super social.

Una sfida infinita

Sono 24 le volte in cui Italia e Spagna hanno giocato l'uno contro l'altra. I numeri parlano di un equilibrio praticamente perfetto, con 10 vittorie a testa e 14 pareggi. Anche se, guardando le ultime gare, vinte dagli spagnoli, non bisogna stare troppo tranquilli.

La voglia di rivincita degli Azzurri

Risale ai Mondiali negli Stati Uniti del 1994. I gol di Dino Baggio e di Roberto Baggio ci regalarono la semifinale. Da allora, purtroppo, abbiamo portato a casa pareggi o sconfitte. La più eclatante? Il 4 a 0 nella finale degli Europei 2012 a Kiev. I reduci italiani di quel match sono solo 5: Buffon, Bonucci, Chiellini, Barzagli e De Rossi.

Gli avversari da tenere d'occhio

L'attaccante spagnolo Alvaro Morata ha già segnato 3 gol a Euro 2016. Ma non è il solo calciatore da “neutralizzare”. Sul prato verde svettano i talentuosi Piqué, Fabregas e Iniesta. Però gli addetti ai lavori non hanno dubbi: la Spagna allenata da Vicente Del Bosque ha perso smalto e non è più l'invincibile armata degli anni passati. Tanto che i giornali di Madrid e dintorni ammettono di avere paura del gruppo guidato da Antonio Conte.

I giocatori più sexy

Sono 3 i giocatori spagnoli entrati nella classifica dei più sexy di Euro 2016, stilata dal magazine francese Madame Figaro. Si tratta di Ramos, Fabregas e Alarcon. Gli Azzurri si fermano a quota 2, con Bonucci e Pellé.

I calciatori più social

Buffon e compagni stravincono sui social. Secondo Result sports, agenzia che monitora i dati web, l'Italia è la Nazionale che ha il maggior impatto digitale, con una crescita di 442.962 follower e “mi piace”.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te