del

Arrestati gli 007 italiani

Vota la ricetta!

Il Sismi è stato complice della Cia nel sequestro illegale dell'imam Abu Omar. Con questa motivazione, la magistratura milanese ha disposto l'arresto di due agenti italiani. Nei nostri forum le opinioni si dividono. Secondo voi, gli inquirenti hanno fatto bene oppure no? Leggete questa sintesi. E poi dite il vostro parere

Il Sismi è stato complice della Cia nel sequestro illegale dell'imam Abu Omar. Con questa motivazione, la magistratura milanese ha disposto l'arresto di due agenti italiani. Nei nostri forum le opinioni si dividono. Secondo voi, gli inquirenti hanno fatto bene oppure no? Leggete questa sintesi. E poi dite il vostro parere

Un caffè con Donna Moderna

Gli 007 italiani finiscono in manette. E' l'ultimo atto della vicenda di Abu Omar, sequestrato senza processo a Milano il 17 febbraio 2003 e torturato  perché sospettato di avere legami con i terroristi islamici.

Hassan Mostafa Osama Nasr, alias Abu Omar, egiziano, era l'imam della moschea di via Quaranta e del centro di cultura islamica di viale Jenner. Da oltre un anno era sotto indagine da parte degli agenti della Cia. Gli veniva contestato il reato di associazione a delinquere finalizzata al terrorismo internazionale. L'imam fu scaraventato su un furgone, portato nella base aerea di Aviano e lì torturato. Poi fu trasferito in Egitto, nelle carceri di Mubarak, dove fu nuovamente seviziato. Rimesso in libertà da tre settimane, è stato riarrestato lunedì con un nuovo mandato perché "pericoloso per la sicurezza dello Stato", come comunica all'Ansa l'avvocato Montasser el Zeyat.

Il sequestro, quel 17 febbraio di tre anni fa, avvenne ad opera di 22 agenti della Cia, coadiuvati - si è scoperto in seguito - da agenti italiani del Sismi. Proprio gli agenti del Sismi sono ora in manette: si tratta del direttore delle operazioni del Servizio informativo Marco Mancini (il numero due del nostro controspionaggio diretto da Nicolò Pollari), e del generale Gustavo Pignero. Le accuse vanno dal concorso in sequestro di persona aggravato all'abuso di potere e all'intercettazione. Quattro ordinanze di custodia cautelare interessano inoltre alcuni cittadini Usa.

Coinvolto nell'indagine anche il vicedirettore del quotidiano Libero, Renato Farina. Il giornalista è accusato di favoreggiamento nei confronti di alcuni agenti del Sismi: "non - ha specificato la procura -  per articoli pubblicati", ma invece per "attività specifiche". Farina infatti è sospettato di essere "Betulla", nome in codice di una fonte del Sismi.

Nei nostri forum, i commenti sull'operato della magistratura. Qualcuno dice che i magistrati hanno fatto bene perché non si possono adottare metodi illegali, nemmeno nella lotta all'illegalità. Qualcun altro, di diverso avviso, commenta provocatoriamente l'operato degli inquirenti come "un regalo a Osama bin Laden". E voi come la pensate?

L'utente Alex dice: "Osama bin Laden ringrazia". Leggi qui il suo commento e partecipa anche tu alla discussione nel forum

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna