del

Divieto di fumo, le nuove norme: vietato in auto e davanti agli ospedali

di Oscar Puntel
Vota la ricetta!

A 10 anni dalla legge Sirchia, che ha rivoluzionato i costumi degli italiani vietando il fumo nei luoghi chiusi, arrivano altre restrizioni: no in auto se ci sono minorenni e all'esterno degli ospedali. E multe a chi getta mozziconi per terra. Ecco una mini guida alle nuove norme

Un caffè con Donna Moderna

A 10 anni dalla legge Sirchia, che ha rivoluzionato i costumi degli italiani vietando il fumo nei luoghi chiusi, arrivano altre restrizioni: no in auto se ci sono minorenni e all'esterno degli ospedali. E multe a chi getta mozziconi per terra. Ecco una mini guida alle nuove norme

Tempi duri per i fumatori. Dal 2 febbraio 2016 scatteranno nuovi divieti. Il Governo si è allineato alle leggi europee ed ha approvato nuove misure antifumo, irrigidendo quelle già esistenti.

Vietato fumare in macchina
Non si potrà fumare in auto, nemmeno da fermi, se fra i passeggeri ci sono minorenni o donne in dolce attesa. Sigarette vietate anche in prossimità delle “strutture universitarie ospedaliere, dei presidi ospedalieri e degli Istituti di ricerca scientifica e di cura pediatrici”. Vietato anche all'esterno dei “reparti di ginecologia e ostetricia, neonatologia e pediatria delle strutture universitarie ospedaliere e dei presidi ospedalieri e degli Istituti di ricerca scientifica e di cura”.

Immagini shock sui pacchetti
«Il fumo uccide - smetti subito» e «Il fumo del tabacco contiene oltre 70 sostanze cancerogene» sono le scritte che si potranno trovare sui pacchetti delle 'bionde': caratteri chiari e visibili, non coperti dal bollo dei Monopoli. I messaggi dissuasori che già c'erano in passato saranno abbinati a immagini shock. Sui pacchetti verranno rappresentate patologie o stati debilitanti, causati dal fumo.

Stop alla vendita dei pacchetti da 10
Non verranno più messe in vendita confezioni da 10 pacchetti e saranno limitate anche quelle con aromi (come mentolo e vaniglia), molto scelte dai giovani ma pericolose perché alterano la percezione della pericolosità delle sigarette. La quantità massima di tabacco sfuso acquistabile sarà di 30 grammi. Verrà inasprita la multa ai tabaccai che vendono prodotti da fumo (incluso quello elettronico) ai minorenni: fino a 3mila euro e 15 giorni di sospensione della licenza.

Multe per i mozziconi e le cartacce
Sempre il 2 febbraio entra in vigore anche un'altra legge, che ha a che fare con le sigarette. Nel collegato “Green economy” della finanziaria, chi sarà sorpreso a sporcare gettando mozziconi di sigaretta rischia una sanzione fino a 300 euro. Chi  invece lascerà cadere per terra piccoli rifiuti come scontrini, cartine, fazzoletti o gomme da masticare potrà essere multato dai 30 ai 150 euro.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna