del

La donna che realizza i sogni

di Giampaolo Cerri
Vota la ricetta!

Simonetta Lein lavora con un gruppo di volontari per realizzare i desideri della gente. Ci riesce attraverso i muri dei desideri, dove raccoglie i sogni di tutti. Volete mandarle il vostro?

Un caffè con Donna Moderna

Simonetta Lein lavora con un gruppo di volontari per realizzare i desideri della gente. Ci riesce attraverso i muri dei desideri, dove raccoglie i sogni di tutti. Volete mandarle il vostro?

L’italian wishmaker, ossia l’italiana che realizza sogni: la definizione è della Fox, una delle reti televisive più popolari in America, che ha dedicato un servizio allo sbarco americano di Simonetta Lein, 32 anni, scrittrice, attrice, modella e fashion influencer da 115mila follower su Instagram. Ora, appunto, fa la “signora dei sogni” in Pennsylvania, a Filadelfia, dove si è trasferita di recente.

Tutto parte da desideriamo.it  

“Ho voluto continuare qui quello che ho iniziato in Italia con la community di desideriamo.it, bacheca online dove la gente può esprimere desideri che una redazione di volontari cerca di realizzare” spiega. Di là dall’Atlantico, Simonetta ha creato la Wishwall Foundation, dove “wishwall” sta per “muro dei desideri”: “Organizziamo eventi in luoghi pubblici, dai parchi ai teatri, dove allestiamo pareti in legno su cui le persone possono attaccare propri desideri, ai quali cerchiamo poi di dare corso” racconta, reduce dal debutto di fine settembre, quello immortalato dalla Fox. Esordio col botto: centinaia di persone nell’Italian Market, quartiere tricolore di Filadelfia.

Sogni grandi e sogni piccoli

Sul muro è finito di tutto: “Preghiere speciali per i profughi siriani, per i veterani d’America, oppure, come ha scritto una piccola di sei anni con grafia incerta, “per i bambini che vengono dimenticati nel giorno del loro compleanno’”. La wishmaker coi suoi volontari ha raccolto email e telefoni ed è al lavoro: “Cominciando dall’incontrare quelli del municipio, per mettere una telecamera e dei dossi anti-velocità in quella strada maledetta”. E allo studio ci sono altri nuovi eventi, in giro per l’America.

Ecco come si lavora

Con i suoi volontari, Simonetta cerca di trovare interlocutori, benefattori, persone che vogliano cooperare a questa piccola grande banca del desiderio. Da noi, ha già ricevuto l’aiuto di molte celebrities: “Alessandra Amoroso ha duettato con una fan, e così hanno fatto i due giovanissimi rapper, Low Low e Mostro, con Giovanni, mentre El Sharawi ha fatto avere il proprio autografo per la ragazza di Alessandro, Luca Marchisio ha incontrato il suo tifoso Luca, DJ Francesco ha realizzato un promo per il sito ma c’è stato anche chi ha fatto provare al padre il parapendio, come Giulia di Letojanni (Me)”.

Anche Simonetta ha dei desideri. In cima alla lista, oggi ce n’è uno: moltiplicare i muri della fondazione, facendola crescere fra l’America e l’Italia. Una rete di piccoli-grandi speranze con cui abbracciare il mondo.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna