Le foto più emozionanti del 2017

  • 1 49
    Credits: Kamil Krzaczynski

    11 gennaio. “Per 25 anni sei stata non solo mia moglie, la madre delle mie figlie e la mia migliore amica”. Con queste parole Obama ha commosso tutti ringraziando la first Lady Michelle alla fine del suo discorso d’addio alla presidenza degli Stati Uniti d’America, dal palco della sua città di origine Chicago. E ricorderemo per molto tempo l’intenso lungo e complice abbraccio tra Michelle e Barack.

  • 2 49
    Credits: Ansa

    20 gennaio. Miracolo o no, alla fine da quella maledetta montagna di neve e macerie a Rigopiano sono state salvate parecchie persone. La slavina distaccatasi da una cresta di montagna sovrastante il comune di Farindola, in Abruzzo il 18 gennaio 2017, ha investito l'albergo Rigopiano-Gran Sasso Resort e ha causato ventinove vittime. Pianti, commozione e ringraziamenti per gli uomini dei soccorsi che per giorni hanno lavorato in condizioni davvero estreme.


  • 3 49
    Credits: Pieter Hugo

    31 gennaio. 1994 è l’anno del genocidio in Rwanda e l’anno delle fine dell’apartheid in Sudafrica. 1994 è anche il titolo del lavoro fotografico di Pieter Hugo, fotografo sudafricano: è la testimonianza fotografica di una generazione nata dalle ceneri di quell’anno cruciale, figli della violenza ma anche di un profondo rinnovamento.

  • 4 49
    Credits: Spencer Platt, Getty Images

    2 febbraio. A New York City le agenti di Polizia Aml Elsokary e Maritza Morales indossano sul capo il velo con la bandiera americana per la Giornata Mondiale dell'Hijab. La ricorrenza viene feseggiata da cinque anni, da quando un musulmano a New York ha invitato per la prima volta tutte le donne a sperimentare cosa si prova a indossare l'hijab ogni giorno in America. Ora la giornata viene celebrata in tutto il mondo in solidarietà alle donne musulmane.

  • 5 49
    Credits: Lisi Niesner, Epa

    3 febbraio. Le temperature record al di sotto dello zero hanno trasformato il bel Danubio blu in un'enorme lastra di ghiaccio, per la seconda volta in 30 anni. Il fiume che attraversa l'Europa dalla Germania al Mar Nero, è diventata il paradiso di pattinatori, giocatori di hockey e di questo simpatico cagnolino che rincorre il suo padrone con gli scarponcini sulle zampe a Vienna.
    A causa di
    condizioni meteorologiche così estreme
    sono stati parzialmente revocati i permessi di navigazione sul fiume, reso inagibile a causa dei blocchi di ghiaccio.

  • 6 49
    Credits: Ivanka Trump, Twitter

    8 febbraio. Ivanka Trump ha pubblicato sui suoi profili social la prima foto che la ritrae all'interno della Casa Bianca a Washington: al telefono, con gli immancabili tacchi a spillo e in braccio il figlioletto Theodore. La figlia prediletta del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha scritto: "Telefonata di lavoro alla Casa Bianca con il mio assistente personale, Theodore". Lo riconoscete? E' lo stesso corridoio in cui abbiamo ammirato Barack Obama rincorrere l'amato cagnolino Bo.

  • 7 49
    Credits: David Ramos, Getty Images

    20 febbraio. Ogni giorno centinaia di migranti spinti dalla disperazione continuano a rischiare la vita affrontando un pericoloso viaggio attraverso il Mediterraneo, nella speranza di raggiungere l’Europa. 466 migranti sono stati salvati in alto mare dalla Guardia Costiera italiana e da una  ONG spagnola a nord di Sabratha, al largo della costa della Libia.

  • 8 49
    Credits: Amer Almohibany,Getty Images

    9 marzo. Tra le macerie della città di Beit Naim, alla periferia della capitale Damasco, un uomo guida una macchinina fatta in casa insieme a un bambino. Anche nella Siria distrutta dalle bombe la creatività e l'inventiva portano un pizzico di allegria e leggerezza.

  • 9 49
    Credits: Karim Sahib, Getty Images

    24 marzo. L’oryx arabo è una specie in via di estinzione per questo gli Emirati Arabi hanno stilato un piano quinquennale per reintrodurre l’oryx nel suo habitat naturale creando un parco di quasi 9000 chilometri quadrati che ospita circa 150 esemplari.

  • 10 49
    Credits: Abir Sultan, Epa

    27 marzo. Il periodo della Quaresima è quasi terminato e a Gerusalemme ci si prepara a celebrare la Settimana Santa, il periodo più importante dell’anno per i Cristiani. La Settimana Santa culmina nei riti della Domenica di Pasqua con la Messa e una processione intorno alla tomba di Gesù nella Chiesa del Santo Sepolcro. Questo è un luogo di incontro di tutte le Confessioni cristiane di Terra Santa. Da questo luogo sacro, una ragazzina vestita da angelo esce dalla sezione etiopica della Chiesa.

  • 11 49
    Credits: Abdulmonam Eassa, Getty Images

    3 aprile. Nella Siria devastata dagli scontri tra i ribelli e le truppe governative anche i raid aerei colpiscono la città di Hamouria alla periferia della capitale Damasco, ma chi davvero ne paga le conseguenze sono i centinaia di civili che hanno perso tutto.

  • 12 49
    Credits: Getty Images

    6 aprile. Quando pensiamo a un open day di qualsiasi scuola immaginiamo una presentazione accattivante e coinvolgente con laboratori affascinati e imperdibili che ti fanno venir subito voglia di tornare studente… In Cina una scuola elementare ha organizzato una gara di scacchi tra studenti e genitori con grande partecipazione da entrambe le parti.

  • 13 49
    Credits: Stephen Morrison

    19 aprile. Siama Marjan, di appena 3 anni, gioca sotto un zanzariera trattata con insetticida nella sua casa nella baraccopoli di Kibera a Nairobi, in Kenya. Il 25 aprile ricorre la Giornata Mondiale contro la Malaria (World Malaria Day), promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta di un’occasione importante per sottolineare i progressi compiuti nella prevenzione e nel controllo della malattia, ma anche per evidenziare le inevitabili lacune tuttora presenti. I numeri della malattia diffusi dall'OMS sono impressionanti: ancora oggi il 70% dei decessi avviene tra bambini di età inferiore ai 5 anni, la maggior parte dei casi si registra in Africa.

  • 14 49
    Credits: Ronaldo Schemidt, Getty Images

    2 maggio. Nella capitale del Venezuela Caracas si sta consumando una tragedia silenziosa: nella foto un dimostrante è avvolto dal fuoco durante gli scontri seguiti a una delle violente proteste contro il presidente Nicolas Maduro. La popolazione vorrebbe impedire che il presidente venezuelano Nicolas Maduro riscriva la Costituzione e accetti di sottoporre la nazione a regolari elelezioni. Ma la repressione è pesante, i feriti sono centinaia e purtroppo anche i morti. Secondo alcuni Stati dell'America Latina, solo un intervento di Papa Francesco, respinto nei mesi scorsi da Caracas, potrebbe risolvere questa crisi gravissima.

  • 15 49
    Credits: Epa

    4 maggio. Dopo 70 anni trascorsi al fianco della Regina Elisabetta II, il Principe Filippo, che compirà 96 anni a giugno, ha deciso che lascerà gli impegni pubblici a partire dall' autunno. E' questo l'annuncio seguito a una riunione d'emergenza dello staff di tutte le residenze reali che ha tenuto per ore i britannici col fiato sospeso. Ma tutti gli impegni della reale consorte sono confermati.

  • 16 49
    Credits: Daniel Leal-Olivas, Getty Images

    8 maggio. Una delle ultime fatiche dello street artist inglese Banksy. L’opera mostra un operaio che elimina una delle stelle che compongono la bandiera dell’Unione Europea. Il murale é apparso a Dover. Poteva Banksy non esprimersi sulla Brexit?

  • 17 49
    Credits: Jonathan Bachman

    12 maggio. “Taking a Stand in Baton Rouge” è l’immagine nella quale la 27enne Iesha Evans fronteggia da sola i poliziotti nella città della Louisiana, durante le proteste seguite alla morte di Alton Sterling, per mano di un agente di polizia, una delle fotografie vincitrici della sessantesima edizione del prestigioso premio World Press Photo. Da 80.408 immagini provenienti da 125 Stati, sono emersi i migliori scatti.

  • 18 49
    Credits: Andy Rain, Epa

    14 giugno. Un terribile incendio ha avvolto in soli sei minuti un intero edificio di 24 piani nel quartiere di North Kensington. Per diverse ore oltre 200 vigili del fuoco con più di 40 mezzi hanno affrontato le fiamme fino allo sfinimento. All’interno del grattacielo residenziale Grenfell Tower, costruito negli Anni 70, c’erano120 appartamenti per un totale di circa 500 residenti. Durante l’incendio sono state rivissute le tragiche immagini degli attacchi dell’11 settembre 2001 alle torri gemelle del World Trade Center di New York: genitori costretti a gettare i figli dalle finestre per salvarli, corridoi invasi dal fumo, persone che saltavano nel vuoto.

  • 19 49
    Credits: Pierfrancesco Celada

    29 giugno. Il premio “Happiness On The Move”, giunto alla sua sesta edizione, chiede ai partecipanti di rappresentare la felicità attraverso il linguaggio fotografico. Il vincitore di quest’anno è per la prima volta un italiano, Pierfrancesco Celada, con il progetto Instagram “Pier, Hong Kong”, selezionato tra i 193 arrivati da tutti i continenti. “Instagram Pier” è il nome popolare di “Sai Wan Pier”, il molo industriale situato nella parte ovest dell’isola di Hong Kong . Il fotografo si è recato al molo quotidianamente e ha notato una costante ripetizione di immagini, situazioni, e pose simili nelle fotografie scattate con gli smartphone dai passanti. Gli scatti alimentano un profilo Instagram interamente dedicato a questo luogo (@insta_pier).

  • 20 49
    Credits: Gideon Mendel

    30 giugno. Il fotografo sudafricano Gideon Mendel nel suo lavoro “Drowning World” esplora il coinvolgimento e la vulnerabilità dell’uomo di fronte al cambiamento climatico planetario. Dal 2007 l’autore ha documentato inondazioni in 13 paesi realizzando i ritratti intimi delle vittime. Acqua e inondazioni negli spazi domestici sono al centro della serie “Submerged Portraits - Ritratti Sottomarini”, che presenta il paradosso dell'ordine e della calma rappresentati nelle pose convenzionali dei protagonisti all'interno di un contesto che ci racconta molto della catastrofe subita. In questa fotografia Jeff e Tracey Waters, di Staines-upon Thames, Surrey, Regno Unito.

  • 21 49
    Credits: Alessandro Di Meo, Ansa

    1 luglio. L'attesissimo concerto di celebrazione per i 40 anni di carriera del rocker Vasco Rossi si è tenuto a Modena nel Parco Enzo Ferrari. L'evento, denominato "Modena Park", ha battuto il primato mondiale del concerto con il più alto numero di spettatori paganti, con 225.173 biglietti venduti. E' stato il 781º concerto nella carriera di Vasco, il quale ha incantato i fan  con l'esecuzione di ben 40 brani, uno per ogni anno di carriera. Ma il rocker non è pronto all'addio...Sono già state ufficializzate le date del tour "VascononStop 2018".


  • 22 49
    Credits: Lukas Barth Tuttas

    5 luglio. Manifestanti coperti di calce e vestiti in abiti grigi da zombie partecipano ad una performance artistica chiamata “1000 Figures”. Performance che è una esplicita protesta all’inizio dei lavori del G20 di Amburgo, che si svolgeranno il 7 e l’8 luglio.

  • 23 49
    Credits: Cesare Abbate, Ansa

    17 luglio. Una pineta completamente carbonizzata dopo gli incendi nel Parco Nazionale del Vesuvio in Campania. Il paesaggio è spettrale, ma nonostante gli sforzi l'emergenza causa ingenti danni, in particolare le fiamme sulla riserva naturale dello Stato nel cratere degli Astroni, Oasi del Wwf.

  • 24 49
    Credits: Dedi Sinuhaji

    2 agosto. La colata di lava fusa e incandescente scende dai fianchi del monte Sinabung. Questo spettacolo si vede dal villaggio Sukandebi, a Sumatra, Indonesia. Il Sinabung è uno dei vulcani più attivi dell’Indonesia e ha causato quasi 30 vittime in diverse eruzioni dal 2010 ad oggi. Paura e preoccupazione a parte, lava e Via Lattea insieme sono uno spettacolo potentissimo!

  • 25 49
    Credits: Kelvin Trautman, Epa

    4 agosto. Lewis Gordon Pugh è un nuotatore britannico di resistenza, soprannominato il "Sir Edmund Hillary di nuoto". E' stato il primo a nuotare in ogni oceano del mondo e in condizioni ambientali estreme per attirare l'attenzione sulla drammatica situazione degli ecosistemi più a rischio. Nella foto lo vediamo nuotare per ben 22 minuti nelle gelide acque del mare Artico a nord dell'isola norgevese di Spitsbergen: la prima di una serie di imprese volte a sensibilizzare sui rischi del cambiamento climatico per la salute degli oceani. Negli ultimi trent'anni le temperature sono cresciute notevolmente e la maggioranza del calore prodotto dalle emissioni di gas serra viene assorbito dagli oceani. Lo stesso tratto di mare, già coperto a nuoto da Pugh, nel 2005 era occupato da un ghiacciaio. Oggi l'acqua è decisamente più calda (0,5 gradi sotto lo zero), ma sarebbe comunque fatale per persone senza l'allenameto del nuotatore inglese.

  • 26 49
    Credits: Yutaka Takafuji

    9 agosto. “Se non fosse per il nostro concetto di pesi e misure, staremmo in riverente ammirazione davanti alla lucciola così come lo siamo davanti al sole” (Kahlil Gibran). Questa foto di Yutaka Takafuji ha ottenuto la menzione d’onore, nella categoria natura, al National Geographic Travel Photographer of the Year. E’ stata scattata a un esercito di lucciole sulla strada di un santuario nei pressi di Tamba, Giappone.

  • 27 49
    Credits: Rodi Said

    10 agosto. Un momento di relax ai confini della città di Hasaka, in Siria nordorientale, per le combattenti dell'esercito democratico siriano. Un ritocco all'acconciatura e la complicità di un sorriso tra compagne ritemprano dalle fatiche della guerra. L'Unità di Protezione delle Donne (YPJ) è un'organizzazione militare esclusivamente femminile che ha svolto un ruolo fondamentale per salvare migliaia di Yazidi intrappolati dall'ISIS: un raro esempio di successo delle donne in un luogo nel quale le donne stesse sono pesantemente discriminate.

  • 28 49
    Credits: Barack Obama, Twitter

    17 agosto. “Nessuno nasce odiando un’altra persona per il colore della sua pelle o per la sua provenienza o la sua religione”, sono le parole tratte dall'autobiografia del presidente sudafricano Nelson Mandela "Lungo cammino verso la libertà" del 1994, che l'ex presidente Barack Obama ha affidato a un suo tweet insieme a una foto in cui sorride ad alcuni bambini di etnie differenti affacciati a una finestra, per condannare la violenza razziale di Charlottesville, in Virginia e la morte di una giovane 32enne. Il tweet è diventato il più popolare di sempre, con oltre 4 milioni di "mi piace". Anche le maggiori aziende tecnologiche della Silicon Valley si sono impegnate apertamente per condannare le azioni razziste dei neonazisti e dei suprematisti bianchi.

  • 29 49
    Credits: Angelo Carconi, Ansa

    24 agosto. Un gesto di tenerezza e di solidarietà da parte di un agente di Polizia che accarezza il viso di una donna appena sgomberata da un edificio in piazza Indipendenza a Roma. «Non so dire se il gesto del poliziotto fosse improvvisato o studiato», ha detto il fotografo. Ma questa foto è diventata subito simbolo di scontro e riconciliazione, un simbolo dell'Italia di oggi.

  • 30 49
    Credits: Spencer Platt, Getty Images

    30 agosto. "Once upon a place" è un'installazione dell'artista afgano-americano Aman Mojadidi, a Times Square, New York. Nel bel mezzo della piazza affollatissima di turisti è possibile entrare all'interno di vecchie cabine tefoniche, alzare la cornetta e ascoltare dall'altra parte del filo una voce che racconta le ragioni per cui una persona lascia il proprio paese di origine e diventa un migrante: miseria, fascismo, persecuzioni politiche, etniche, religiose o sessuali. Si tratta di settanta storie anonime e molto personali, fatte di libertà conquistate, viaggi pericolosi attraverso gli stati e i continenti, famiglie rimaste a casa.

  • 31 49
    Credits: Catalina Martin-Chico

    1 settembre. Il Festival internazionale di fotogiornalismoVisa pour l’image” a Perpignan può vantare uno sguardo privilegiato sull’attualità di tutto il mondo, ma quest’anno il programma prevedeva un’ elevata percentuale di reportage dedicati ai conflitti armati in corso. A questo proposito Jean-François Leroy, il direttore del festival, cita uno dei grandi nomi del fotogiornalismo internazionale, Don McCullin, che qualche anno fa suggeriva: «Prima di partire e coprire le guerre, raccontate la povertà che vedete al di fuori della vostra porta». Qui vogliamo presentarvi l’immagine premiata con il prestigioso “Canon Female Photojournalist Award 2017”, scattata dalla fotografa Catalina Martin-Chico dell’agenzia Cosmos, che ha ritratto il gesto tenero di una guerrigliera delle FARC in Colombia che allatta il suo neonato. L’accordo di pace tra il governo di Bogotà e le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) ha prodotto un vero e proprio baby boom.

  • 32 49
    Credits: Justin Hofman

    14 settembre. Il concorso fotografico annuale "Wildlife Photographer of the Year" regala sempre infinite immagini spettacolari della natura. Tra le fotografie finaliste del 2017 nelle diverse categorie, il cavalluccio marino immortalato dal fotografo americano Justin Hofman mentre trasporta un cotton fioc di plastica non biodegradabile è una immagine di straordinaria bellezza scattata nei mari dell'Indonesia. Ma colpisce come un pugno nello stomaco: in 46 spiagge del Mediterraneo monitorate da Legambiente sono stati trovati quasi 7mila cotton fioc...

  • 33 49
    Credits: Jose Mendez, Epa

    20 settembre. La terra del Messico ha tremato forte (magnitudo 7.1) sotto Città del Messico, sotto lo stato di Morelos e sotto Puebla. Poco più di 10 giorni prima un terremoto ancora più devastante si era già abbattuto sul Messico. La beffa del destino è che i messicani avevano appena finito di ricordare il terremoto del 19 settembre 1985, quando a perdere la vita furono più di 10mila persone.

  • 34 49
    Credits: Seyllou, Getty Images

    27 settembre. Una donna senegalese, a Dakar, prega sulla tomba di una persona cara, morta 15 anni fa durante il naufragio della nave Joola. Al largo delle coste del Gambia mille persone trovarono la morte, solo 64 si salvarono. Sono passati 15 anni e ancora oggi qualcuno ricorda.

  • 35 49
    Credits: Ricardo Arduengo, Getty Images

    28 settembre. Un uomo guida la sua bicicletta attraverso quello che resta di una strada distrutta a Toa Alta, a ovest di San Juan, Puerto Rico, dopo il passaggio dell'uragano Maria, nonostante il rischio di crollo di una diga nelle vicinanze. Nelle tre settimane precedenti l'isola è stata colpita da ben due uragani di categoria 4 e 5, Irma e Maria, che hanno ucciso almeno 16 persone. 

  • 36 49
    Credits: Indranil Mukherjee, Getty Images

    9 ottobre. Un’anziana rifugiata Rohingya aspetta il proprio turno al centro medico del campo profughi Palangkhali nel distretto di Ukhia, Bangladesh. Un alto funzionario delle Nazioni Unite ha dichiarato che il piano del Bangladesh di costruire il più grande campo profughi al mondo non può essere attuato a causa del sovrappopolamento che porterebbe malattie rapidamente trasmissibili.

  • 37 49
    Credits: Mondadori Portfolio ORIGINAL: Adelie penguin with a funny face Maarten Udema

    13 ottobre. Una colonia di oltre 18.000 coppie di pinguini Adelia in Antartide ha subito un catastrofico crollo riproduttivo nel 2017: soltanto due pulcini sono sopravvissuti. Gli Adelia vivono grazie al krill, i piccoli gamberetti che sono alla base dell’alimentazione di tanti animali antartici. L'inusuale estensione dei ghiacci nel periodo estivo, ha provocato problemi per gli spostamenti dei pinguini adulti in cerca di cibo per i pulcini e ha prodotto come risultato la morte dei piccoli.

  • 38 49
    Credits: Bulent Kilic, Getty Images

    17 ottobre. L’esercito curdo ha ripreso Raqqa strappando l’ultimo baluardo, la zona dello stadio, dalle mani dello Stato Islamico. Proprio qui, nel vecchio stadio, al momento della liberazione ancora si trovavano centinaia di prigionieri. L’assedio alla città è iniziato a giugno: quasi 5 mesi per togliere ai jihadisti la città eletta come capitale del Califfato; e 3250 morti di cui 1130 civili, 270 bambini.

  • 39 49
    Credits: JR

    18 ottobre. Metti un picnic gigante tra Stati Uniti e Messico. Questa è la “sfida” dello street artist Jr a Donald Trump. Con una enorme tavola imbandita su cui troneggiano due occhi che ti guardano dritti in faccia l’artista sfida il muro di Trump. Si chiama Giant Picnic l’ultima installazione di Jr, a Tecate, e raduna due popoli alla stessa tavola per mangiare un unico cibo, per ascoltare un’unica musica (la band, una, suonava disposta metà di qui e metà di là), per dimenticare - almeno per un attimo - che lì esista un muro.

  • 40 49
    Credits: Paolo Nespoli, Esa

    19 ottobre. Fa impressione l’immagine scattata dal nostro Paolo Nespoli che ha immortalato una vasta “nube” che va da Torino fino all’Adriatico. A prima vista potrebbe sembrare la classica nebbia che a fine ottobre aleggia sulla Pianura Padana, ma a guardar bene è una grossa cappa di aria stagnante che purtroppo avvolge numerose città italiane…

  • 41 49
    Credits: John Wessels, Getty Images

    7 novembre. Un bambino malnutrito viene misurato in una clinica specializzata in casi di malnutrizione importante, nella regione di Kasai, Repubblica Democratica Centrale del Congo. Secondo il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite il conflitto e le violenze a sfondo etnico e politico dal 2015 hanno causato oltre tre milioni di persone affamate gravemente. Sfollati e rifugiati hanno cominciato a fare ritorno nella regione del Kasai, ma molti di questi hanno trovato case distrutte e familiari uccisi. La malnutrizione acuta grave è diffusa particolarmente tra i bambini, con tassi del 10%, mentre nelle province dell'est la situazione sta velocemente degenerando seminando morte e distruzione tra la popolazione civile.

  • 42 49
    Credits: Claudio Giovannini

    14 novembre. Gli "alpinisti" del Duomo di Firenze hanno iniziato i sopralluoghi semestrali per controllare lo stato di salute e la conservazione di circa 40mila metri quadrati di superfici marmoree, per individuare i possibili degradi e programmare gli interventi di restauro. Un tempo si calavano dall'alto, in cordata come veri e propri alpinisti. Adesso si usa una grande autogru con un braccio di 104 metri che issa gli operai fino a un'altezza di 56 metri sulla cupola del Duomo.

  • 43 49
    Credits: John Thys, Getty Images

    22 novembre. 22 anni dopo il massacro di Srebrenica il macellaio Ratko Mladic è stato oggi condannato all’ergastolo per genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra. A nulla sono servite le urla dell’imputato e i tentativi di fermare la lettura della sentenza dicendo di sentirsi male. Ma un segnale di giustizia non rende meno grave il capitolo più vergognoso della Storia recente!

  • 44 49
    Credits: Jack Taylor, Getty Images

    23 novembre. Un’impiegata accanto all’albero di Natale (alto 15 piedi cioè oltre 4,5 metri) nella Crimson Drawing Room al castello di Windsor, Inghilterra. Windsor Castle viene utilizzato dalla famiglia reale inglese per alloggiare gli ospiti e per gli eventi. La regina Elisabetta II vi risiede quasi tutti i weekend dell’anno e nei periodi di festa.

  • 45 49
    Credits: Ed Jones, Getty Images

    29 novembre. Kim Jong Un torna a fare paura: dopo due mesi e mezzo di silenzio lancia un nuovo missile intercontinentale che cade vicino alle acque territoriali del Giappone. Secondo gli analisti americani Hwasong-15, così si chiama il nuovo razzo nucleare sudcoreano, potrebbe raggiungere anche Washington. Il presidente Usa risponde: "Ce ne occuperemo". Chi fa più paura, Kim Jong Un oppure Donald Trump?

  • 46 49
    Credits: Dan Kitwood, Getty Images

    1 dicembre. Il primo impegno ufficiale, a Nottingham, di Meghan Markle in qualità di futura sposa del principe Harry è stato un successo! Meghan è stata promossa a pieni voti! Look leggermente più bon ton del solito e sorriso spontaneo e generoso è sembrata perfetta mano nella mano con Harry. Ah si, perché è questa della mano la vera notizia del giorno: mentre a William e Kate in pubblico non è permesso tenersi per mano (perché, in quel momento, fanno le veci della regina che notoriamente non approva alcun tipo di effusione) con la prossima nascita del terzogenito di William Harry diventa automaticamente sesto nella linea di successione al trono ed è quindi libero dagli obblighi di etichetta. Libero (e ben felice) di tenere per mano la sua innamorata!

  • 47 49
    Credits: Jeff J. Mitchell, Getty Images

    2 dicembre. Un cervo rosso un po’ troppo socievole si avvicina ai turisti che lo vogliono fotografare causando un certo panico. Siamo in un parco a Glen Coe, Scozia. Le temperature leggermente più alte del normale hanno forse reso gli animali meno prudenti e più curiosi verso gli umani.

  • 48 49
    Credits: Aleksey Kondratyev

    4 dicembre. Sembra un insolito albero di Natale, invece è un pescatore del Kazakistan avvolto da un telo di plastica nel mezzo del bianco suggestivo della neve. L'autore è il giovane fotografo del Kirghizistan, Aleksey Kondratyev, che con il suo progetto "Ice Fishers" ritrae i pescatori della regione al lavoro.

  • 49 49
    Credits: Ahmad Gharabali, Getty Images

    15 dicembre. Una ragazza, militare dell'esercito israeliano, disperde un manifestante palestinese fuori dalla porta di Damasco nella città vecchia di Gerusalemme. Il riconoscimento del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di Gerusalemme come capitale israeliana ha scatenato uno sciopero generale palestinese e una richiesta di una nuova "intifada", di una rivolta, di una sollevazione. Di conseguenza a Gaza si è svolta una massiccia adunata di quasi un milione di persone, convocate da tutte le fazioni palestinesi.

/5
di

Roberta Lancia, Mara Minoia, Samantha Pascotto

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te