del

La Turchia in Europa

di Antonio Carnevale
Vota la ricetta!

Nella notte fra il 3 e il 4 ottobre, la Commisione europea ha dato il via alle trattative per l'ingresso del Paese musulmano nell'Unione europea. Fra la soddisfazione di gran parte del mondo politico e l'insorgere della Lega Nord che chiede il referendum

Nella notte fra il 3 e il 4 ottobre, la Commisione europea ha dato il via alle trattative per l'ingresso del Paese musulmano nell'Unione europea. Fra la soddisfazione di gran parte del mondo politico e l'insorgere della Lega Nord che chiede il referendum

Un caffè con Donna Moderna

La decisione è presa: il negoziato per l'ingresso della Turchia in Europa è ufficialmente aperto. Il processo di adesione potrà durare per anni, ma alla fine porterà il Paese musulmano ad essere membro a pieno titolo della Ue.

Il presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso  avverte però che l'esito delle trattative non è automatico. "Se vuole aderire al 'club' - ha detto Barroso - la Turchia dovrà rispettare i principi di democrazia, di rispetto dei diritti dell'uomo e lo Stato di diritto".

Gran parte del mondo politico plaude. Per il nostro ministro degli Esteri Gianfranco Fini, come anche per quello britannico Jack Straw, "L'avvio dei negoziati è un appuntamento storico".  Per il commissario europeo per la Giustizia, la libertà e la sicurezza, Franco Frattini, "la Turchia ha così una straordinaria opportunità di avvicinarsi alla terra dei diritti e della libertà, che non è affatto incompatibile con un Paese musulmano". Il ministro degli Esteri turco Abdullah Gul aggiunge che l'entrata nell'Ue rappresenta un ponte tra i cristiani e i musulmani. E che può servire a fermare l'integralismo islamico.

In Italia, insorge la Lega Nord, che chiede il referendum. "Quello di ieri è un giorno che va segnato a lutto. È un attentato al mondo occidentale e alle nostre radici cristiane", commenta Robero Calderoli. "È L'entrata del cavallo di Troia islamico",  dice Mario Borghezio, che teme l'ingresso in Europa di 100 milioni di turchi. "Ha ragione la Fallaci: è sempre più Eurabia", scrive il quotidiano leghista La Padania, commentando negativamente l'avvio dei negoziati.

Tu come la pensi? Sei favorevole o contrario all'ingresso della Turchia in Europa? Di' la tua nel forum

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna