del

Che cos’è il Ramadan

di Fabio Brinchi Giusti
Vota la ricetta!

Dall’alba al tramonto senza toccare cibo e bevande, senza fumare e senza avere rapporti sessuali. Come vivono i musulmani di tutto il mondo durante il mese del Ramadan, che inizia lunedì 6 giugno e finirà il 5 luglio

Un caffè con Donna Moderna

Dall’alba al tramonto senza toccare cibo e bevande, senza fumare e senza avere rapporti sessuali. Come vivono i musulmani di tutto il mondo durante il mese del Ramadan, che inizia lunedì 6 giugno e finirà il 5 luglio

Il Ramadan è il mese sacro della religione islamica. In questo mese, secondo la tradizione, l’angelo Gabriele sarebbe apparso a Maometto e gli avrebbe dettato le sure del Corano. L’inizio e la fine del mese di Ramadan viene stabilito attraverso un complicato calcolo delle fasi lunari e cade perciò in un periodo diverso, ogni anno. Ad esempio nel 2017 inizierà il 27 maggio. Un sistema simile a quello con cui i cristiani calcolano la Pasqua, che cade sempre la domenica dopo la luna piena di primavera.

Il periodo del Ramadan comporta una serie di obblighi che i musulmani si impegnano a rispettare: il più importante è senza dubbio il digiuno dall'alba al tramonto. I pasti si consumano così la notte, in genere pasti frugali ma sufficienti per affrontare la giornata. Astinenza anche dall’alcool, dalle sigarette e dai rapporti sessuali. Le regole ammettono comunque delle eccezioni: i malati, gli anziani, le donne in gravidanza o nel periodo mestruale, le persone in viaggio e i bambini sono esentati.

Oltre al digiuno, gli islamici devono fare la carità alle persone più povere e impegnarsi a migliorare il proprio comportamento. L’inizio e la fine del digiuno vanno poi celebrati attraverso la celebrazione di particolari preghiere. Nei Paesi dove vige la Sharia, cioè dove il Corano ispira le leggi statali, la trasgressione degli obblighi del Ramadan viene punita con il carcere, le multe o punizioni corporali. Negli ultimi anni sono state inventate, poi, delle app per gli smartphone che aiutano gli islamici a ricordare i vari riti del Ramadan o a pregare nel modo giusto.

La fine del Ramadan è celebrata tramite una grande festa, la festa di Id-al-Fitr, caratterizzata da pranzi abbondanti con parenti e amici, scambi di regali e dolciumi.

Nel mondo il Ramadan è un evento che coinvolge tutte le diverse confessioni dei musulmani, per un totale di un miliardo e seicentomila persone. In Italia l’islam è la seconda religione per numero di praticanti dopo il cattolicesimo e coinvolge un milione di persone, in gran parte immigrati e figli di immigrati.  

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna