del

Voli aerei: aumentano i controlli negli aeroporti

di Lorenza Pleuteri
Vota la ricetta!

Le stragi di Parigi, l'airbus russo abbattuto sul Sinai e i continui allarmi terrorismo hanno fatto salire il livello di attenzione anche negli scali italiani. Si moltiplicato i controlli su viaggiatori e bagagli e le norme sulla sicurezza si fanno più stringenti. Ecco le regole da tenere ben presenti se ti accingi a prendere un aereo

Un caffè con Donna Moderna

Le stragi di Parigi, l'airbus russo abbattuto sul Sinai e i continui allarmi terrorismo hanno fatto salire il livello di attenzione anche negli scali italiani. Si moltiplicato i controlli su viaggiatori e bagagli e le norme sulla sicurezza si fanno più stringenti. Ecco le regole da tenere ben presenti se ti accingi a prendere un aereo

Aumentano i controlli negli aeroporti
Le stragi di Parigi, l'airbus russo abbattuto sul Sinai e i continui allarmi terrorismo - l'ultimo ha costretto a un atterraggio di emergenza un velivolo polacco diretto a Hurghada - hanno fatto salire il livello di attenzione anche negli scali italiani e moltiplicato i controlli su viaggiatori e bagagli, in funzione della sicurezza e della prevenzione, senza trascurare i controlli sul personale dipendente e gli addetti ai servizi. Le maglie delle verifiche,  strette dopo l'attentato alle Torri gemelle, sono tornate a serrarsi. Nessuna elasticità, eccezioni non contemplate.

E il rafforzamento della vigilanza e dei filtri può tradursi in code ai metal detector, attese, file. "L'attenzione maggiore - spiega Francesco Di Maio, responsabile sicurezza dell'Ente nazionale di assistenza al volo e consigliere della Associazione italiana professionisti security aziendale - è su liquidi e gel. Si possono tenere nel bagaglio a mano solo in miniconfezioni, pari a 100 millilitri  o a 100 grammi, e in bustine di trasparenti che si aprano e chiudano agevolmente. Non ci sono deroghe. E il massimo ammesso è un litro a testa".

I consigli di Air France e Alitalia
Da Air France ricordano che in Francia è stato dichiarato lo stato di emergenza e che "è tassativo l'uso di documenti di identità validi per l'espatrio, cioè carte di identità e passaporti, mentre non sono accettati tesserini professionali e patenti". I collegamenti tra città italiane e città francesi, garantisce la compagnia, "sono regolari", però per "chi parte da Fiumicino, per Parigi, la richiesta è di presentarsi tre ore prima del decollo".

Viene inoltre suggerito di consultare  sempre il sito aziendale o l'app, alla vigilia e a ridosso del volo programmato, e di inserire nella propria prenotazione il numero di telefono o l'e-mail, in modo da essere tempestivamente informati in caso di variazioni, cancellazioni, spostamenti. Alitalia offre servizi analoghi e, in questi giorni, raccomanda ai passeggeri e turisti diretti a Parigi e al Cairo di arrivare in aeroporto con due ore di margine.Il consiglio comune, per minimizzare l'impatto dei controlli, è "attenersi rigidamente alle disposizioni in vigore in tutti gli scali", in particolare a quelle su prodotti e oggetti proibiti e banditi da cabine e stive. Un esempio? "Meglio evitare di comprare un mitra giocattolo o una mazza da baseball da portare in regalo a un nipotino". Un altro? "Se si calzano scarpe o stivali senza fibbie, e senza altre parti metalliche, si fa più in fretta: il metal detector non suona, non si perde tempo, non si provoca l'effetto tappo".

Personal computer e tablet: tenerli a portata di mano
Spiega Di Maio, il responsabile sicurezza Enav: "Sono stati incrementati anche i controlli a campione su tablet e pc. Meglio non seppellirli sul fondo del bagaglio al seguito, tendendoli invece a portata di mano. Poi vanno poggiati separatamente sui rulli dei metal dector e, a richiesta, devono essere accesi".  A persone malate e accompagnatori si ricorda che, per evitare intoppi ai varchi, "le medicine si possono tenere con sé, a patto che siano accompagnate dalla ricetta medica e siano riconoscibili".

Consigli sempre validi che chi si accinge a partire in aereo
Arrivare in aeroporto in largo anticipo, anche tre ore per i voli Air France da Roma a Parigi, e non all'ultimo minuto. Mettere in preventivo la possibilità che si creino e si allunghino file e attese, soprattutto nelle fasce orarie con un alto numero di decolli e nelle giornate di partenze per il ponte dell'Immacolata e le vacanze natalizie. Verificare che le etichette apposte su valigie e trolley, con nome e cognome e recapiti, siano leggibili e non stinte. Non infilare nel bagaglio a mano oggetti rigorosamente vietati, come forbici, lamette da rasoio, aghi da cucito. Evitare di portarsi appresso accessori o regali innocui, ma off limits, a cominciare da armi giocattolo e girandole e razzetti pirotecnici per Capodanno.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna