del

Amal Clooney illumina il red carpet

di Marina D'Incerti

L'avvocato Alamuddin al Festival del Cinema di Cannes ruba la scena. Persino al marito George Clooney e a Julia Roberts

Un caffè con Donna Moderna

L'avvocato Alamuddin al Festival del Cinema di Cannes ruba la scena. Persino al marito George Clooney e a Julia Roberts

D'incerti Marina
Un'opinione di

Marina D'Incerti

Giornalista di Donna Moderna e mamma di due gemelli. Ha scritto di musica, libri, cinema, tv,...

Amal Alamuddin Clooney fa decollare la 69esima edizione Festival del Cinema di Cannes con un red carpet che è già negli annali. Gli ingredienti ci sono tutti.

Primo: un abito firmato Atelier Versace che in una botta sola si può definire romantico, seducente, moderno: chiffon di seta giallo chiaro (colore attualissimo), spalla scoperta e spacco (sexy), lungo strascico (superclassico da star).

E, se vogliamo dilungarci su questo outfit "stunning" come tutti i giornali del mondo lo stanno definendo, ovvero sbalorditivo, applaudiamo anche gli orecchini pendenti di corallo scelti come unico gioiello (ah, no: c'è anche il maxidiamante di fidanzamento!) in perfetto accordo con il make up.

Il rosso, come i lunghi capelli a onda, rappresenta la firma di stile di Amal, bellissima donna bruna. Sempre consapevole delle sue scelte di look, anche nell'apparenza l'avvocato Alamuddin dimostra carattere.

Secondo ingrediente: un fantastico accompagnatore. Il marito di George Clooney che, sul tappeto rosso di Cannes doveva essere il protagonista e, invece, ha accettato di buon grado di splendere di luce riflessa.

Con spietata amorevolezza Amal lo ha pure superato di qualche centimetro non rinunciando ai sandali vertiginosi. George rimane uno degli attori più adorati. La sua simpatia e il suo ascendente sono tali che quando dichiara: «A 52 anni ho trovato l'amore della mia vita e sono felicissimo» il pubblico femminile gongola e, senza invidie, è tutto dalla parte di Amal.

D'altra parte come può George, fino a ieri sciupafemmine incontentabile, non aver perso la testa per una che gli ha regalato un grande tosaerba per il suo 55esimo compleanno? George è un attore, regista attivista e politicamente impegnato ma, non dimentichiamolo, ha convissuto 18 anni con un maiale, il mitico e compianto Max. Amal, non c'è dubbio, lo conosce a fondo.

Terzo ingrediente: il triangolo glamour. George Clooney ha presentato fuori concorso a Cannes il film diretto da Jodie Foster Money Monster con la coprotagonista Julia Roberts, anche lei in grande spolvero con una abito bustier di chiffon nero creato per lei da Giorgio Armani. Risultato, lo scatto che passerà alla storia di questa edizione di Cannes è in tre. Il bel George, la migliore amica e la moglie. Nessun gossip a proposito, niente rivalità tra le due. Che noia? Beh, vedere insieme due celeb intelligenti, belle e sicure di sé è uno spettacolo che può bastare. Di sicuro basta a George, beato tra le donne.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna