Elio e Le Storie Tese, un ultimo disco prima di sciogliere la band

Credits: @elioelestorietese
/5
di

Alessia Sironi

Concerto d'addio per l'iconica band che ha annunciato l'ultimo live a Milano il 19 dicembre al Forum di Assago e un ultimo brano inedito: 'Vogliamo lasciare un bel ricordo' dicono. Noi ripercorriamo la loro storia dagli anni Ottanta a oggi

Sembrava una delle classiche gag della trasmissione Le Iene, invece Elio e le storie tese hanno annunciato lo scoglimento della band. Per sempre. Nel video Elio, Cesareo e Faso hanno detto di aver capito di essere ormai 'fuori dal tempo'.

"Ci teniamo a salutare il nostro pubblico con una cerimonia di un certo livello. Inoltre vogliamo lasciare un bel ricordo, di persone ancora giovani e scattanti. È importante capire quando dire basta e passare a qualcos’altro ci vuole l’intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer, queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Non vogliamo finire come i Ramones. Al loro ultimo concerto provai una tristezza infinita. Non erano più loro e non voglio arrivare a quel punto", ha raccontato il frontman Stefano Belisari, in arte Elio.

È facile darli per scontati oggi ma non fossero comparsi nella cultura pop nazionale degli anni Ottanta sarebbe rimasto un gran vuoto, che nessun altro avrebbe potuto colmare: geniali, spiritosi e irriverenti Elio e le storie tese sono un’istituzione patria.

  • 1 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 2 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 3 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 4 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 5 22
    Credits: Facebook
  • 6 22
    Credits: Facebook
  • 7 22
    Credits: Facebook
  • 8 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 9 22
    Credits: Pinterest
  • 10 22
    Credits: Facebook
  • 11 22
    Credits: Facebook
  • 12 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 13 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 14 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 15 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 16 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 17 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 18 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 19 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 20 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 21 22
    Credits: @elioelestorietese
  • 22 22
    Credits: @elioelestorietese

Hanno sempre fatto musica fuori dagli schemi, una sorta di surreale cabaret in grado di giocare senza timore con le parole (e le parolacce): sono riusciti a fare musica divertendo, con intelligenza e ironia creativa grazie al giusto mix di suoni e tendenze con un linguaggio spesso eccessivo e magari sopra le righe ma sicuramente libero e più attuale che mai.

Sono già attivi agli inizi degli anni Ottanta, ma hanno raggiunto la popolarità solo negli anni Novanta con la partecipazione a Mai dire gol e con canzoni come 'Cara ti amo', 'Pipppero®', 'Servi della gleba' e 'La Terra dei Cachi', che portarono al Festival di Sanremo nel 1996 in una delle esibizioni più famose della storia della manifestazione.

Oltre a Elio, Faso, Cesareo e Rocco Tanica, gli altri membri della band sono i tastieristi Jantoman e Vittorio Cosma, il batterista Christian Meyer e la cantante Paola Folli. Ma c'è anche Luca Mangoni, grande amico del gruppo che interviene in molte canzoni e divertenti coreografie soprattutto durante i concerti. E poi c'è, o meglio c'era, Paolo Panigada, conosciuto come Feiez, lo storico sassofonista morto nel 1998 per un aneurisma cerebrale proprio sul palco durante una delle tante serate live.

Cara ti amo... Chi non ricorda la storica canzone che incarnò perfettamente un trattato di sociologia sentimentale femminile pieno di luoghi comuni maschilisti, eppure drammaticamente vero. Lei lo lascia, lui non capisce (non addurre motivazioni plausibili) ma in realtà la colpa sarebbe di lui che non capisce (l’universo femminile), visto che 'la mia spiccata sensibilità si contrappone al tuo gretto materialismo maschilista'. 

Riascoltando oggi quelle stesse parole che fanno ridere esattamente come 30 anni fa in un crescendo di battute e doppisensi tipici del lavoro di EeLST tra il maschio e femmina alfa in cui si arriva a parlare inevitabilmente di sesso, è fenomenale come abbiano intercettato almeno un decennio prima quello che diventerà uno dei saggi più venduti di sempre sull’argomento 'Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere'. 

Credits: @elioelestorietese

La cover dell'ultimo singolo di Elio e le storie tese 'Licantropo vegano'

Uno dei più famosi membri degli Elio e le storie tese, Rocco Tanica (pseudonimo di Sergio Conforti) aveva lasciato il gruppo già qualche anno fa. Insieme hanno registrato dieci dischi: l’ultimo, Figatta De Blanc, è uscito nel 2016. 

Da venerdì 20 ottobre “Licantropo vegano”, l’ultimo singolo di EeLST, è in radio e l’ultima occasione per vedere la band live è il 19 dicembre al Forum di Assago di Milano per il loro concerto d’addio. Naturalmente con un repertorio 'poetico' poco adatto ai minori creato per 'scandalizzare' i pigri di mente. 

Dopo 37 anni di successi, hit radiofoniche provocatorie e tour imprevedibili finisce così l’avventura della storica band. E sicuramente il mondo della musica senza Elio e le Storie Tese, sarà un po’ meno divertente e un po’ meno 'scandaloso'.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te