Le tante vite di Michael Jackson

  • 1 14
    Credits: LaPresse

    Cose che (forse) non sapevate del Re del Pop
    Il piccolo Michael
    Il talento di Michael Jackson si manifesta prestissimo: si dice che a cinque anni già imitasse James Brown. Il padre di Michael, Joe, operaio in un'acciaieria, si accorge di questo talento, e per farlo emergere comincia a organizzare dei piccoli musical in famiglia, diretti da lui, con Michael e  tutti i fratelli. Esperienza che Michael ricorderà sempre con disarmante terrore. Da qui, si può dire, nascono i Jackson 5.

    E i vostri ricordi legati a Michael Jackson? Ne parliamo nel forum

    I memorabilia di Michael Jackson
    Sul web le terie cospirative sulla morte di Michael Jackson

  • 2 14
    Credits: LaPresse

    La prima canzone
    A 8 anni Michael incide con i Jackson 5 Big Boy, una canzone molto semplice, che non avrà alcun successo commerciale, ma che segnerà formalmente il vero inizio dei Jackson 5.  I nastri originali di questa canzone poi sarebbero scomparsi per diversi anni, finchè un giorno, nel 1994, un amico di famiglia li ritrovò in un armadio della sua cucina.

  • 3 14
    Credits: LaPresse

    I Jackson 5
    I Jackson 5 siglano il loro primo contratto discografico quando Michael ha solo undici anni: è l'ottobre del 1969.  Per la prima volta nella storia delle classifiche americane, un gruppo va alla posizione n.1 con quattro singoli consecutivi: I Want You Back, ABC, The Love You Save e I'll Be There.

  • 4 14
    Credits: LaPresse

    Michael balla da solo
    Nel 1979 esce Off the Wall, disco (non il primo, a dire il vero) solista di Michael, prodotto da un guru della musica black di nome Quincy Jones. Vende oltre venti milioni di copie. Don't Stop till You Get Enough, uno dei singoli più forti dell'album, consacra il celeberrimo "urletto singhiozzato" di Michael. Il singolo avrà anche un video, che passerà alla storia. C'è un momento nel filmato in cui Michael si vede ...triplicato; per quei tempi, si tratta di un effetto video rivoluzionario.

  • 5 14
    Credits: Ansa

    Thriller
    Il calendario della storia della musica ha un cerchio intorno alla data 30 novembre 1982: è il giorno in cui esce Thriller, l'album più venduto di tutti i tempi. Partecipano all'album Paul MC Cartney, Eddie Van Halen, e i Toto. Durante la lavorazione dell'album, Michael è ai ferri corti con suo padre, che gli confessa di avere, da anni, una relazione con una donna molto più giovane di lui. Michael, già sopraffatto da anni di abusi e pessime maniere, lo silura come manager. E come padre.
    Il video del singolo Thriller, praticamente un corto, diretto da John Landis, è un capolavoro. Le riprese e i fuori-onda del video di sono state raccolte in un documentario, The Making of Michael Jackson's Thriller, finanziato da MTV America.

  • 6 14
    Credits: LaPresse

    Il Moonwalking
    Durante uno speciale organizzato dall'etichetta discografica Motown, andata in onda sulla tv Americana il 16 maggio 1983, Michael inaugura il celebre Moonwalking, la  sua tipica mossa in cui, pur camminando in avanti, scivola indietro. Michael comunque ha sempre tenuto a precisare che il Moonwalking non l'ha inventato lui, bensì il ballerino di tip tap Bill Bailey, nel 1955.
    Per chi lo volesse imparare, esistono svariati corsi di Moonwalking in rete.

  • 7 14

    Usa for Africa
    Nel 1985, Michael Jackson e Lionel Richie scrivono We Are The World, colonna sonora della campagna Usa for Africa: 45 grandi nomi della musica, per lo più americani, uniscono le forze per raccogliere fondi da devolvere all'Etiopia.
    Durante la registrazione ci sono svariati diverbi su alcune parti del testo, per lo più fomentate da Bob Geldof. La parte corale della canzone, quella del ritornello, viene re-incisa più volte a causa degli orecchini di Cindy Lauper che fanno "cling cling" davanti al microfono.
    We Are The World raggiunge la vetta delle classifiche praticamente in tutto il mondo. Tranne in Austria, dove rimane al n.2.

  • 8 14
    Credits: LaPresse

    La lunga pausa
    Michael Jackson si prende lunghe pause tra un disco e l'altro. Per questo, la stampa inglese lo ribattezza "Wacko Jacko", traducibile a grandi linee con "Svegliati Jackson". Intanto cominciano a circolare pettegolezzi sulla sua vita privata: Si sospetta che si sottoponga a trattamenti ormonali per preservare la sua gioventù, e che dorma in una camera iperbarica. Michael per consolarsi si compra un immenso ranch a Santa Barbara, California, che ribattezza Neverland, e che trasformerà in un immenso parco dei divertimenti.

  • 9 14
    Credits: LaPresse

    Bad
    Nel 1987 esce l'album Bad, in grande anticipo sulla tabella di marcia. Un album che sforna singoli per un anno intero, a partire da I Just Can't Stop Loving You fino a Dirty Diana. Michael accompagna l'album con un tour che incassa cifre da record, tanto da diventare il tour più redditizio di tutti i tempi.

  • 10 14
    Credits: Ansa

    Gli anni 90
    Gli anni 90 per Michael Jackson sono l'inizio di una curva verso il basso.
    Nel 1991 esce l'album Dangerous, anticipato dal fortissimo singlo Black or White. Il debutto pare buono ma poi arriva Nevermind dei Nirvana, che scalza Michael dai primi posti delle classifiche. L'anno dopo comincia il calvario giudiziario, che parte dalle accuse di un bambino di 13 anni, frequente ospite di Neverland, che lo accusa di molestie sessuali. Due anni dopo Michael patteggerà, pagando alla famiglia del bambino un risarcimento di 20 mila dollari. E poi, come se non bastasse, sposa Lisa Marie Priesley, senza dubbio una delle donne più antipatiche del pianeta. Da cui però divorzierà nel 1996.

  • 11 14
    Credits: LaPresse

    Il documentario Living With Michael Jackson
    Michael ha concesso, nel corso della sua carriera, pochissime interviste, e difficilmente ha parlato delle sue questioni personali. Un lungo documentario realizzato nel 2002 per la tv inglese ITV dal titolo Living with Michael Jackson, è una preziosa eccezione. Un giornalista accompagna Michael nella sua bizzarra vita di ogni giorno. Michael racconterà per la prima volta del suo traumatico rapporto con il padre, negherà di essersi sottoposto a interventi chirurgici al viso e parla delle questioni legate alle accuse di pedofilia. Un anno dopo, anche in seguito ad alcune dichiarazioni rilasciate in questo documentario, Michael sarà arrestato con l'accusa di aver molestato un ragazzino.

  • 12 14
    Credits: Ansa

    L'11 settembre 2001
    Dopo l'attentato dell'11 settembre 2001 Michael organizza un mega raduno di star della musica per un'operazione di beneficenza. Il risultato è la canzone What more can I give, che però non sarà mai pubblicata. Si scopre che uno dei produttori esecutivi della Sony, la casa discografica che stava lavorando il singolo, aveva a che fare con l'industria del porno e Michael sospende tutta la promozione. Della canzone rimane una splendida versione live. Poco dopo esce il nuovo album di Michael, Invincible, che debutta al n.1 negli Usa.

  • 13 14
    Credits: Ansa

    Thriller, 25mo anniversario
    Nel 2008 esce Thriller (25th Anniversary edition), una ri-edizione di Thriller che celebra il 25mo anniversario dalla prima uscita, nel 1982.  Star della musica r&b tra cui Kanye West, Akon, Fergie dei Black Eyed Peas, ricantano, con discutibili risultati, i pezzi dell'album.

  • 14 14
    Credits: LaPresse

    Pare che Michael abbia un archivio di più di 100 canzoni mai pubblicate; lo dice il biografo ufficiale di Jackson, Ian Halperine. Michael aveva chiesto che queste canzoni fossero ascoltate solo dai suoi figli:  Prince Michael di 12 anni, Paris Katherine di 11 ,avuti dalla seconda moglie Debbie Rowe, e Prince Michael II, avuto invece da una madre in affitto, il cui nome non è mai stato reso noto.
    Ian Halperine aveva dichiarato, verso la fine del 2008, che Michael sarebbe morto entro sei mesi. Aveva quasi ragione. La sua biografia di Michael, Unmasked: The Final Years of Michael Jackson, uscirà, ovviamente, alla fine di quest'anno.

    I memorabilia di Michael Jackson

    Sul web le terie cospirative sulla morte di Michael Jackson
    Michael Jackson: morte naturale o complotto? Ne parliamo nel forum

/5
di

Valeria Sgarella

Cose che (forse) non sapevate del Re del Pop

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te