del

Paola Perego: La Ventura? Non mi fa paura

di Maria Adele De Francisci
Vota la ricetta!

Arriva su Italia 1 La Talpa 3. Paola Perego, che ancora una volta la condurrà, è caricatissima. Perché il suo obiettivo è avere gli ascolti più alti di SuperSimo. La sfida è dura. E lei, ci rivela, ha trovato un programma di allenamento infallibile

Arriva su Italia 1 La Talpa 3. Paola Perego, che ancora una volta la condurrà, è caricatissima. Perché il suo obiettivo è avere gli ascolti più alti di SuperSimo. La sfida è dura. E lei, ci rivela, ha trovato un programma di allenamento infallibile

Un caffè con Donna Moderna

Se nell'ambiente televisivo ha fama di stakanovista un motivo ci sarà. Conduttrice, autrice e mamma a tempo pieno, Paola Perego, 42 anni, è una che, quando ha voglia di novità, non va a rinnovarsi il look dal parrucchiere. Piuttosto, preferisce cambiare casa (l'ultimo trasloco risale a poche settimane fa).

«Scusi per il ritardo, ero impegnata dal notaio» esordisce. La bella conduttrice si prepara così, tra uno scatolone e l'altro, al suo intenso autunno lavorativo. È appena partito su Canale 5 il talk show pomeridiano Questa domenica. Mentre su Italia 1, ogni giovedì alle 21, è in studio con La Talpa 3, reality cui è particolarmente affezionata «perché è diverso da tutti gli altri».

Le critiche non la spaventano: «Ci sono abituata ormai, per me conta solo fare un buon prodotto per il pubblico. E gli ascolti, finora, hanno sempre premiato il mio lavoro».

Punta ancora su un reality. Ma la gente non si è stufata di questi programmi?

«La Talpa è un reality game, non un reality show, e l'elemento del giallo fa una bella differenza. Gli spettatori si appassioneranno perché sono coinvolti direttamente:

starà a loro votare per scoprire chi, tra i 12 concorrenti, è il traditore».

In questa avventura sarà accompagnata dall'inviata Paola Barale, al suo ritorno in tv.

«Sì, e ne vado molto fiera. È la prima volta che un programma come questo ha una conduzione tutta al femminile. In televisione, poi, le collaborazioni tra donne sono abbastanza rare. E dire che io preferisco lavorare con le colleghe: c'è una complicità particolare, ci si capisce di più. D'altronde veniamo dallo stesso pianeta, che è diverso da quello degli uomini».

Lei è stata più volte accusata di fare tv-spazzatura. Come risponde?

«Sono vaccinata ad attacchi di questo tipo, anche perché ho verificato più volte che le critiche arrivavano da persone che non guardano nemmeno il programma che stroncano. Confesso però di aver provato, in certi momenti, anche molta rabbia: perché il nostro era trash e quello degli altri no?».

Questo è l'autunno delle donne in tv: la Rai schiera Raffaella Carrà, Simona Ventura e Antonella Clerici. Avverte la rivalità?

«Non mi piace lavorare pensando di avere delle rivali. Il mio unico punto di riferimento è il pubblico. Vorrei vincere gli ascolti. Ma la controprogrammazione non mi preoccupa: l'offerta tv è così ampia che non c'è più una serata facile in cui andare in onda».

In 25 anni di carriera ha fatto di tutto: dai programmi sportivi ai quiz, passando per i talk show. Cosa le manca?

«Il Festival di Sanremo, per esempio, ma anche uno show del sabato sera. Mettermi in gioco è una cosa che mi stimola moltissimo e tutto ciò che è nuovo è per me bene accetto. Se mi proponessero una fiction non mi tirerei indietro. Chissà, magari scoprirei di essere portata per la recitazione...».

Il lavoro non la spaventa. Ha mai avuto momenti di crisi?

«Certo, come tutte. Quando in più hai figli e famiglia la vita sembra complicatissima. Noi donne siamo chiamate a ricoprire tanti ruoli: la moglie, la mamma, la professionista. Ma, anche se a volte si ha la tentazione di mollare, alla fine si riesce a conciliare tutto».

Sua figlia Giulia ha 16 anni, l'età che aveva lei quando ha cominciato a lavorare come modella. Seguirà la sua strada?

«Per ora il mondo dello spettacolo non le interessa, si dedica allo studio. Il suo lavoro è questo e voglio che lo faccia con impegno. Starà a lei decidere del suo futuro. Quanto a me, per mia figlia sogno un mestiere che le piaccia, l'unico vero privilegio che la vita possa regalare».

La storia con il suo compagno, l'agente Lucio Presta, dura da oltre dieci anni. Come siete riusciti a tenerla così a lungo lontana dai riflettori?

«Facile, è bastato evitare i ristoranti alla moda e le località frequentate dai vip. La prima paparazzata ce l'hanno fatta quest'estate solo perché i miei figli, che ora sono cresciuti, hanno insistito perché andassimo in vacanza a Porto Cervo. Altrimenti avremmo continuato a seminare i fotografi!».

Come è scoccato l'amore?

«Sa una cosa? Sono riuscita a tenere questa storia semisegreta non rispondendo a domande come questa! (ride)».

Una cosa però ce la può dire. È vero, come hanno scritto alcune riviste di gossip, che state per sposarvi?

«Per ora no, ma non sono una che ama fare programmi. Mi piace vivere il momento. Con Lucio oggi siamo solo fidanzati e va bene così, domani vedremo».

In video ha un'immagine molto sicura e grintosa. Lo è anche nella realtà?

«Non credo che esista una donna forte in senso assoluto. Io, per esempio, ho una personalità molto complessa. Anche se mi sento sicura del mio lavoro, alla vigilia di un debutto sto malissimo e prima che inizi la diretta ho le palpitazioni. Di base, poi, sono una timida. Da piccola amavo parlare in pubblico ma poi magari non andavo a comprare il pane perché mi vergognavo».

Il suo segreto per allentare la tensione?

«I videogame: li amo tutti, dalla PlayStation alle migliaia di giochini che scarico sul cellulare. Mi aiutano a non pensare, a staccare il cervello dai problemi. Non sapendo cucinare, poi, mi sono dovuta specializzare. Almeno, in questo modo, oggi i miei figli possono dire di essere fieri di me per qualcosa!».

 

Paola Perego nasce a Monza il 17 aprile 1966. A 16 anni inizia a lavorare come modella, a 17 viene chiamata nello show tv di Antenna 3 Ric e Gian graffiti. L'anno dopo passa alla Fininvest. In 25 anni di carriera in tv conduce programmi sportivi, quiz, talk show, varietà e reality. Ha due figli: Giulia, 16 anni, e Riccardo, 12, avuti dall'ex marito, il calciatore Andrea Carnevale. Grande appassionata di videogame, è fidanzata da 11 anni con l'agente televisivo Lucio Presta.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna