del

Vip in fuga dai social

di Catia Donini
Vota la ricetta!

Se ne vanno sbattendo la porta o alla chetichella, per qualche mese o per sempre. Certo è che gli addii delle celeb ai social network non passano inosservati

Se ne vanno sbattendo la porta o alla chetichella, per qualche mese o per sempre. Certo è che gli addii delle celeb ai social network non passano inosservati

Un caffè con Donna Moderna

L’ultimo ad andarsene? Gabriele Muccino: dopo aver definito “regista amatoriale” Pier Paolo Pasolini, è stato subissato di insulti e ha chiuso il suo profilo Facebook (salvo riaprirlo dopo poco con post e video sulle orche). Prima di lui, era toccato all’attrice Claudia Gerini: non riuscendo a trovare un taxi, nonostante le telefonate a raffica, aveva criticato i tassisti romani che latitavano e si era trovata sommersa da ingiurie. Si è scusata, ha concluso di «non essere capace di usare Twitter», e ciao. Anche Linus, il direttore artistico di Radio Deejay, ha lasciato Twitter per i troppi insulti da parte di un gruppo di ultrà della Juve, tra l’altro sua squadra del cuore, dichiarando: «Lo strumento può essere utile, però la mia serenità vale di più».

SCAPPARE NON SERVE Ma ha senso andarsene e incollerirsi per le critiche? «Chiudere i profili è inutile» spiega Riccardo Scandellari, blogger. «Al contrario, avere un canale di comunicazione aiuta a raccontare le proprie scelte e a radunare i fan (e non) in un luogo controllato. Anzi, più sono gli “haters” maggiore è il successo che si ha: tanti nemici, tanto onore». Per alcuni, però, stare sulla piazza virtuale è, come ha scritto in un tweet il regista Paolo Virzì, «divertente, e anche un po’ penoso. Come la vita».

TANTO È VERO CHE MOLTI TORNANO  Tra i fuggitivi c’è stato anche Fiorello, che abbandonò nel 2012 dopo un appello per la liberazione di Rossella Urru, volontaria rapita in Algeria, cui seguirono miliardi di polemiche. Profili oscurati pure per le Michelle Hunziker (voleva dare l’esempio alla figlia Aurora) e Belén (ai tempi della diatriba con Emma cui aveva “rubato” Stefano De Martino). Tutti, però, si sono ripresi i loro spazi. Perché stare lontani dai social è impossibile.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna