L’esercizio top per tonificare la pancia

/5
di

Barbara Rachetti

Volete avere la pancia piatta? Non fate i classici crunch. Ecco qual è l'esercizio più efficace 

Un'opinione di:
#Runner, mamma, racconta storie di disabilità e inclusione. Segue i temi più caldi di costume,...

Se state pensando di rimettervi in forma, l'esercizio top per tonificare la pancia è il plank, proprio quello che vedete nella foto. 


All'inizio è un po' difficile ma vale la pena insistere perché, se avete poco tempo e volete risultati supersicuri, il plank è l'ideale. E vi garantisco che potete eseguirlo tutti, ma proprio tutti.

Perché il plank è l'esercizio più efficace


Ve lo consiglio perché, a differenza dei classici crunch (i soliti addominali che in genere facciamo), allena tutti i muscoli della zona centrale del corpo: questa parte si chiama core ed è proprio il cuore del nostro corpo, perché cinge il busto dal petto in giù. Avete presente un corsetto? Ecco, il core ci fascia allo stesso modo, come un bustino. In pratica, più questa fascia è stretta, più la pancia sta in dentro.

Giusto per darvi un'idea, il plank è così potente perché in un gesto solo tonifica tutti questi muscoli:

- il retto dell'addome (quello che chiamiamo "addominali" ma in realtà è un muscolo solo, cioè non esistono gli addominali alti e quelli bassi)

- gli obliqui interni ed esterni

- il trasverso

- il pavimento pelvico

-il quadrato dei lombi (la parte alta dei glutei)

- i paravertebrali (i muscoli che corrono lungo la schiena)

Allora facciamolo, questo plank, visto che è così efficace!

Come si fa il plank

Partite sdraiate a terra appoggiandovi sugli avambracci. Contraendo gli addominali e i glutei dovete sollevare il corpo, mantenendolo allineato come se ci fosse un filo che lo attraversa dalla testa ai piedi. In pratica, non dovete alzare troppo i glutei o, al contrario, inarcare la schiena.

Ultima raccomandazione: tenete i piedi vicini ma non uniti e spingete le spalle verso il basso (altrimenti sforzate troppo le braccia).

Per quanto tempo e quante ripetizioni

Restate così per 1 minuto: dovete sentire tutti i muscoli contratti, dalle spalle alle gambe. Poi fate una pausa di 30 secondi e ripetete l'esercizio. In tutto, fatelo 4 volte per almeno 4 volte alla settimana. Vedrete che dopo 2/3 settimane lo farete senza troppa fatica. Anzi, vi verrà voglia di intensificarlo. E allora fate come nella foto che avete visto all'inizio: appoggiate le mani su una palla. Il vostro plank sarà efficace il doppio.


Tag:
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te