del

Voglio anch’io il coprifuoco. Oppure no?

di Silvia Calvi
Vota la ricetta!

Lo ammetto, ogni tanto, penso che sarebbe tanto... riposante! Magari non proprio attraverso il suono sinistro di una sirena. Basterebbe quello di una (lieve) campana  a martello, un suono che -con il tempo- diventerebbe familiare, ripetuto ogni sera alla stessa ora, per ricordare agli under 16 che basta: è ora di tornare a casa.

No, non ho preso un colpo di sole. In Francia ne stanno parlando, sulla scia dell'ordinanza del sindaco di Beziers, Robert Menard. Dopo di lui, si sono mossi a decine di altri comuni francesi. Anche abbassando il divieto all'età di 13 anni (pare ci stiano pensando anche oltreoceano, a Baltimora). Per molti ragazzi e ragazze, insomma, è entrato in vigore il divieto di circolare dalle 23 fino alle 6 del mattino.

Ora, non so come fate voi, se avete figli in età, ma -d'estate- è tutto un negoziare. I ragazzi vogliono uscire, che siano al mare o in città: è estate! E noi genitori, ci troviamo all'improvviso (già perché, fino all'anno scorso, si andava insieme a prendere il gelato e poi a nanna tutti contenti...) alle prese con le solite domande: «Dove vuoi andare? Con chi? Cosa vuol dire "alle dieci è troppo presto"?».

E poi la ragazzina esce. Abbiamo fissato un orario e, dal momento in cui lei vola fuori dalla porta lasciando una scia di profumo che fa dubitare del fatto che andrà solo a fare due passi con l'amichetta in partenza per il campeggio, non possiamo fare a meno di controllare l'ora ogni dieci minuti.

Ma a che età è giusto lasciarli uscire da soli dopocena? Meglio aspettarli alzati o fare finta di nulla? Come faccio a far loro capire che, quando fa buio, anche un quarto d'ora di ritardo conta?

Aspetto le vostre testimonianze (potrebbero essere d'aiuto ad altri genitori confusi come la sottoscritta). E, nel frattempo, penso con sollievo a una cosa: tra un mese comincerà la scuola!!

Un caffè con Donna Moderna

Un'opinione di

Silvia Calvi

Mamma (separata) di due esplosivi nativi digitali ai quali, tra un esame e l’altro, si aggiunge la...

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna