del

Quanto siamo maleducati al volante! Lo dicono i bambini

di Emanuela Di Pasqua
Vota la ricetta!

Una ricerca su 2 mila bimbi europei traccia l'identikit (poco edificante) del genitore in auto visto con gli occhi dei piccoli. A sorpresa, mamma e papà italiani sarebbero i più educati, mentre i francesi sono i peggiori

Un caffè con Donna Moderna

Una ricerca su 2 mila bimbi europei traccia l'identikit (poco edificante) del genitore in auto visto con gli occhi dei piccoli. A sorpresa, mamma e papà italiani sarebbero i più educati, mentre i francesi sono i peggiori

Voi che imprecate al volante e vi mettete le dita nel naso, voi che offendete, urlate e vi dimenate sul sedile. Voi infine che per non essere stressati dalle domande dei figli proponete loro device di ogni tipo per sedarli (alla faccia delle raccomandazioni dei pedagogisti). Sappiate che i bambini vi guardano, anche quando sembrano distratti. E vi giudicano.

Una ricerca Ford svela le cattive abitudini dei genitori alla guida raccontate dai più piccoli. Tutto nasce dal fatto che un precedente studio svelava come i grandi siano stressati dalla prole in macchina che, secondo il punto di vista "adulto", non si comporta affatto bene. Lo studio allora ha voluto capovolgere la domanda a: ma i genitori si comportano bene? Il titolo dello studio è I bambini ci guardano (parafrasando il drammatico film di De Sica) e descrive lo sguardo dei più piccoli sul mondo adulto alla guida. Facendoci anche un po' vergognare.

La ricerca è stata condotta su un campione di 2 mila bambini europei. Il risultato? I genitori usano smartphone e tablet come sedativi mentre, stressati al volante, si lasciano andare al peggio. Rispetto alla media europea del 26% di mamma e papà che usa la tecnologia un po' come il nopron (l'antistaminico diventato famoso come concilia-sonno per bambini), i genitori inglesi sono invece quelli che ricorrono maggiormente a device elettronici per "stendere" bambini giudicati troppo vivaci (nel 32 per cento dei casi), in una classifica chiusa dai tedeschi (nel 17 per cento dei casi).

La maggior parte dei genitori alla guida sfoggia davanti ai figli nervosismo, maleducazione, stress, cattive abitudini. Insomma, è un pessimo esempio. La bella notizia c'è, però: pare che proprio noi italiani, strano ma vero, siamo i più disciplinati tra tutti gli europei. Mentre, sempre a sorpresa rispetto all'immaginario comune, i più maleducati sono i raffinati francesi.

Altri due aspetti infastidiscono infine i nostri piccoli e severi osservatori: uno è rappresentato dalle performance canore dei genitori, giudicate nella maggior parte dei casi da brividi (con i papà un po' meglio delle mamme). E l'altro è rappresentato dalle cosiddette ispezioni nasali, settore nel quale invece noi italiani balziamo al secondo posto tra i peggiori, dopo gli inglesi e subito prima dei tedeschi e dei francesi. Dunque alla prossima spedizione in macchina sarebbe bene controllarsi. E il consiglio non vale solo per la guida.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna