del

Cosa rivela di te la tua libreria?

di Elisa Venco
Vota la ricetta!

Un caffè con Donna Moderna

Venco Elisa
Un'opinione di

Elisa Venco

Giornalista a Donna Moderna, dove si occupa di attualità, è la curiosità fatta persona. Ama le...

Il quotidiano inglese Daily mail lo ha battezzato il "selfie per gli intellettuali": è lo "shelfie", la foto che ha come suo fulcro uno scaffale, "shelf"  in inglese, della libreria di casa.

Di immagine in immagine, è tutto uno sciorinare titoloni: da chi si fa vanto di possedere le opere complete di Shakespeare a chi punta su raccolte filosofiche, edizioni rare o antologie in lingue straniere.

Un esercizio di auto - rappresentazione di sé come lettore esigente e vorace che ha un pregio innegabile: non richiede necessariamente di aver letto sul serio i volumi fotografati, sulla scia di quel manager italiano, ricco ma non proprio istruito, di cui si diceva che in salotto avesse centinaia di volumi, dal dorso in pelle e dalle pagine completamente bianche.

Anche il recentissimo shelfie, però, sembra già condannato all’estinzione: una rivista britannica, Prospect, ha infatti preconizzato  la morte della libreria, penalizzata dai dati di vendita degli ebook. Si valuta che nel Regno Unito già nel 2016 gli acquisti di libri elettronici supereranno quelli di testi su carta. E allora, a cosa mai serviranno i vecchi ripiani? Il ragionamento non fa una grinza, ma la prospettiva, a me, oltre che dispiacere, toglie un divertimento: quello di indovinare la personalità di qualcuno che non conosco bene in base ai libri che ha acquistato.

Ci sono persone cui mi sono sentita affine dopo aver visto nella biblioteca di casa i miei romanzi prediletti; altre di cui ho perso parecchia stima dopo aver notato il numero di libri firmati da personaggi tv; conoscenti di cui ho scoperto lati inediti e insospettati, grazie a rivelatori manuali di volo o di giardinaggio.

Amate anche voi fare indagini psicologiche, di scaffale in scaffale? Se la risposta è sì, rattristiamoci insieme. Ora non potremo più farlo, a meno di spiare nei tablet. E poi dicono che la tecnologia ci semplifica la vita.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna