7 digital camp in Italia per l’estate 2017

Credits: Shutterstock
/5
di

Giorgia Nardelli

Nascono corsi estivi che coniugano le nuove tecnologie con la vacanza e il divertimento. Qui trovi i più interessanti, dallo stage di videogame alla settimana organizzata da Donna Moderna per i reporter del futuro

Secondo il World Economic Forum il 65% dei bambini di oggi farà un lavoro che non esiste ancora. Ai nostri figli sarà quindi richiesta grande capacità di adattamento e abilità nel maneggiare strumenti mai visti prima. Per prepararli al futuro, da qualche anno sono nati i digital camp, un’alternativa ai classici corsi estivi. «I ragazzi utilizzano le nuove tecnologie con una naturalezza che ci sorprende, ma non sempre lo fanno in maniera consapevole. I dispositivi digitali sono come il pongo: con il giusto approccio possono aiutare i giovani a esprimere la loro creatività e promuovere lo sviluppo di competenze di cui avranno bisogno domani.

Cosa sono i digital camp e perché sono utili

Perciò è indispensabile che imparino a utilizzarli da subito in modo attivo» spiega Stefano Collovati, specialist Labs&Camps di H-Farm, un campus innovativo che ogni anno organizza workshop tecnologici per giovanissimi, dalle elementari alle scuole secondarie: i più piccoli vengono stimolati a sperimentare i linguaggi digitali attraverso il gioco. «Sono un modo divertente per spingerli a mettersi alla prova e a imparare a risolvere i problemi divertendosi» sottolinea Collovati. Se vuoi iscrivere tuo figlio a un corso innovativo, ecco le offerte più interessanti in tutta Italia.

7 digital camp da prendere in considerazione per l'estate 2017, in tutta Italia

Credits: Shutterstock

1. Con la nostra redazione a scuola di giornalismo digitale

Se tuo figlio ama raccontare il mondo che lo circonda, apprezzerà il camp Digital & Journalism organizzato da H-Farm e Mondadori. A fare da tutor per gli aspiranti “reporter digitali” ci sarà la redazione di Donna Moderna insieme agli esperti di tecnologie digitali di H-Farm. I partecipanti apprenderanno le basi della professione e impareranno a utilizzare gli strumenti del giornalismo 2.0. Si partirà dalle fondamenta: come riconoscere una notizia, verificare le fonti, fare una buona intervista, scrivere un articolo e titolarlo.

I ragazzi prepareranno anche reportage fotografici e si misureranno nel montaggio di un video con iMovie. Obiettivo del corso: la realizzazione di un magazine digitale completo. Ultimo step per i reporter in erba, scoprire tutti i segreti delle tecniche per promuovere i contenuti del loro giornale sui social network. I laboratori saranno a Milano, nella Fabbrica del Vapore, dal 10 al 14 luglio (costo, 599 euro), e nella sede H-Farm di Ca’ Tron, frazione di Roncade (Tv), dal 17 al 21 (costo, 549 euro, vitto e alloggio inclusi). Per info e calendario: h-campus.com.

2. Coding e video making a Treviso

C’è chi ha costruito un joypad e chi dice di avere fatto “piovere ciambelle dal cielo”: i partecipanti ai Digital Camp che H-Farm organizza a Ca’ Tron (Tv) e Milano rimangono sempre entusiasti. Quest’estate saranno 128 i laboratori settimanali per bimbi e ragazzi dai 5 ai 18 anni, divisi per età e raggruppati in cinque aree: coding, robotica, video making, videogame, digital media. Al corso di elettronica si impara anche a coniugare ecologia e tecnologia, rea- lizzando lampade o mini aeroscafi con materiali di riciclo. Costo: dai 449 euro (h-campus.com).

3. Videogiochi “in rosa” a Reggio Emilia

È tutto al femminile il Summer camp Ragazze digitali, iniziativa dell’Università di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con European Women’s Management Development. Aperto a 50 ragazze del 3° e 4° anno delle scuole superiori, ha un obiettivo: spingere le giovani a superare il pregiudizio che le considera poco portate per l’informatica. Le prescelte imparano a creare un videogame completo di grafica ed effetti sonori usando il linguaggio python. Si svolge dal 14 giugno al 6 luglio, per 6 ore al giorno ed è gratuito (ragazzedigitali.it).

4. Robot contro la mafia a Palermo

È un campo insolito quello organizzato dalla fondazione Mondo digitale e Ad- diopizzo travel: l’High Tech Law Summer Camp insegna l’utilità della tecnologia in campo investigativo. Al mattino i partecipanti impareranno a costruire robot collaborativi, in grado di muoversi al buio o soccorrere persone; il pomeriggio sarà dedicato al mare e ai tour nei luoghi della lotta alla mafia. Lo stage si svolge nel convento di Badia, a Palermo, dal 25 giugno all’8 luglio ed è destinato a ragazzi dai 12 a 17 anni: costa da 390 euro a settimana (mondodigitale.org).

5. Stoytelling digitale in Salento

I Digital camp di Tribù Digitale si svolgono tra gli ulivi pugliesi e insegnano la robotica, il coding (programmazione), la creazione di videogame e lo storytelling digitale, cioè la narrazione con la creazione di video, fumetti e testi. È aperto ai ragazzi tra 5 e 13 anni e si svolge dal 12 giugno al 30 luglio. Costa da 99 euro a settimana (tribudigitale.eu).

6. Il Sonar Camp in Piemonte

Scienza, natura e tecnologia le parole d’ordine degli science camp di To- Science. La novità più interessante di quest’anno è il Sonar Camp: partendo dall’esplorazione delle onde acustiche si arriva alla costruzione di un apparecchio che produce suoni. Possono partecipare iragazzi tra i 7 e i 17 anni e le location sono in Piemonte, Lombardia, Toscana e Sicilia. Costo: circa 400 euro a settimana (Info e calendario: toscience.it).

7. Scuola di modelli 3D a Firenze

Appuntamento da metà giugno all’8 luglio a Firenze per i campus scientifici e tecnologici di Il Laboratorio, aperti a giovani da 5 a 16 anni. Seguendo il corso di robotica e programmazione si costruisce un piccolo robot da far interagire in una storia digitale; nello stage di modellazione e stampa 3D, invece, i partecipanti imparano a creare al pc modelli tridimensionali, che poi vengono realizzati con stampanti 3D. Costo: 100 euro a settimana (il-laboratorio.academy).




Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te