10 poesie scritte da donne: 21 marzo, Giornata mondiale della Poesia

Il 21 marzo, primo giorno di primavera, si celebra la Giornata mondiale della poesia. Indetta dall’UNESCO più di quindici anni fa, questa ricorrenza sta diventando sempre più importante, nonostante la crisi del settore. L’ultima stima disponibile parla di un calo di circa il 7% delle raccolte poetiche pubblicate in un anno, che comunque rappresentano una percentuale minima della produzione totale.Meno libri di poesia sugli scaffali delle librerie, meno lettori, ma c’è la rete. Si è creato un mercato parallelo dei versi, che circolano liberamente sul web, sono condivisi sulle bacheche di Facebook, twittati, instagrammati, il che spiega l’interesse sempre maggiore verso questa festa, che celebriamo con dieci grandi poetesse e i loro componimenti più curiosi, stimolanti, romantici.Da due italiane molto diverse tra loro, quali Patrizia Valduga e Maria Luisa Spaziani, al Premio Nobel Wisława Szymborska. Da una scrittrice di fama come Erica Jong, che ha esordito negli anni Settanta con una raccolta di poesie, a un’altra star del settore, Alda Merini. Non potevano mancare icone quali Saffo e Sylvia Plath o rappresentanti della “bibliodiversità”, provenienti da culture meno note, come la tibetana Tsering Woeser, la palestinese Fadwa Tuqan e l’irachena Nazek al-Malaika.Queste intellettuali, che nelle foto o nei ritratti hanno una bellezza non convenzionale, non si sono accontentate di parlare di cuore e amore, ma si sono occupate della condizione femminile, delle guerre, della libertà d’espressione. Ci sono anche i sentimenti, certo. Dal colpo di fulmine alla voglia di castità dopo una relazione andata male. Dall’impeto della passione amorosa alle infatuazioni no gender, senza distinzione di genere.La poesia è molto più accessibile e contemporanea di quanto si creda, come potremmo scoprire in uno dei tanti reading che si terranno in tutta Italia il 21 marzo. Consapevoli che non dobbiamo impararle a memoria, come ci costringevano a fare a scuola, ma viverle più di “pancia”. «Non cercate di prendere i poeti, perché vi scapperanno tra le dita», diceva la Merini.

/5

Alda Merini, Wislawa Szymborska, Saffo, Sylvia Plath... Quante poetesse ci hanno regalato poesie meravigliose? Festeggiamo l'inizio della primavera con versi scritti da scrittrici ispirate. Che hanno dedicato le loro liriche a tutte le donne del mondo

scelti per te
Scelti per te