La moda fa notizia

  • 1 8
    Credits: Maki Galimberti

    Otto famosi giornalisti tv si divertono a indossare le collezioni   dell'autunno/inverno 2007. Fra una giacca da infilare e una cravatta da annodare

    Bruno Vespa
    63 anni, conduce Porta a Porta su RaiUno dal 1996. Nel 2007 ha pubblicato Storia d'Italia da Mussolini a Berlusconi (Mondadori).

    Porta abiti scuri per due ragioni: gli stanno bene e, avendo giornate molto lunghe, indossa alle 7 del mattino il vestito con cui sarà a suo agio anche a una cena importante. Su questo si considera più fortunato delle donne, che non possono mettere di giorno un abito da sera.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "L'Italia ha la forza del calabrone: anche se tecnicamente sarebbe incapace di volare, ci riesce comunque. All'estero non fanno che ripetere che gli italiani non hanno i mezzi per competere con le grandi potenze economiche, eppure noi continuiamo a stare a galla con molta dignità. Abbiamo imprenditori, medici, scienziati di prima grandezza, pure se manca un sistema sociale che li sostenga. E allora dico: costruiamolo in fretta questo sistema, o tra qualche anno sarà troppo tardi".

    Abito gessato con giacca a due bottoni, pantaloni dalla linea classica, pochette (Brooks Brothers, 890 euro, taglie dalla 46 alla 58). Cravatta regimental Sanseverino Napoli. La camicia e le scarpe sono del giornalista.

    I giornalisti che hanno posato per noi non hanno percepito alcun compenso. Per ringraziarli, Donna Moderna devolve a loro nome 10.000 euro all'Associazione bambini cardiopatici nel mondo per l'acquisto di un defibrillatore da destinare al Cardiac Centre del St. Elisabeth General Catholic Hospital di Shisong/Kumbo in Camerun.

  • 2 8
    Credits: Maki Galimberti

    Maurizio Costanzo
    68 anni, da 25 conduce il Maurizio Costanzo Show (e molto altro).  Straordinariamente, dal 2 al 27 luglio, sarà su SkyVivo con il programma Stella.

    Dice che per seguire la moda bisogna avere il fisico. Lui, la moda non la segue. Però gli piacciono le persone eleganti, cioè quelle "non sbracate".

    Perché l'Italia fa notizia?
    "Il patrimonio dell'Italia ha i profumi dei prodotti della terra e il talento di tanti giovani chef che valorizzano la cucina del nostro Paese in tutto il mondo. E la promuovono puntando sull'unicità di cibi preziosi, come il formaggio di fossa o il lardo di Colonnata, che associazioni intelligenti come Slow Food hanno saputo tutelare e rilanciare. Un incoraggiamento importante per la creatività italiana che sta vivendo, a mio parere, un momento difficile. Abbiamo avuto momenti esaltanti per la moda, la musica, lo sport, il cinema. Dobbiamo tornare a eccellere".

    Completo blu scuro con panciotto coordinato e camicia button down. Tutto Sartoria Albertelli (prezzo su richiesta). Cravatte di Tino Cosma e Zegna (prezzo su richiesta). Le scarpe sono del giornalista.

  • 3 8
    Credits: Maki Galimberti

    Maurizio Belpietro
    49 anni, direttore del quotidiano Il Giornale, conduce L'antipatico su Canale 5.

    Adora le cravatte sui toni azzurri e blu. Ne ha così tante che non le conta più. Se gliele regalano le accetta per cortesia, ma preferisce comprarle da sé.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "Abbiamo un volontariato forte e generoso che affianca lo Stato laddove lo Stato non riesce a essere presente. Un no profit che affonda le sue radici nelle tradizioni cattoliche del nostro Paese, ma che oggi si esprime anche in organizzazioni laiche di grandissimo valore. Ne ho conosciute alcune e ho trovato persone meravigliose, in grado di offrire servizi di altissima qualità".

    Abito di lana grigio scuro con giacca a due bottoni; camicia di cotone. Tutto Burberry London (prezzo su richiesta). Cravatta di seta Tino Cosma, stringate Berluti.

  • 4 8
    Credits: Maki Galimberti

    Maurizio Mannoni
    50 anni, conduttore del Tg3 e di Primo Piano su RaiTre. È tra gli autori del libro Orgoglio di città (De Ferrari & Devega).

    Viaggia per Roma in motorino e il suo capo preferito è il giubbotto. La giacca la infila solo alle 5 del pomeriggio, quando entra in Rai. Vorrebbe tanto crearsi uno stile personale, ma finora non c'è riuscito. La foto di questa pagina potrebbe rappresentare la svolta.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "La ricchezza dell'Italia è tutta in una parola: bellezza. Abbiamo montagne e coste mozzafiato. E città d'arte e pittori e scultori straordinari. Gli italiani sono unici nel saper "creare" bellezza: nella moda, nel design, nell'architettura. Un genio come Renzo Piano ce lo invidia il mondo intero".

     Camicia di cotone azzurro (Càrrel, da 140 euro, taglie dalla 38 alla 50); cravatta regimental Brooks Brothers.

  • 5 8
    Credits: Maki Galimberti

    Luca Telese
    37 anni, conduce il programma Tetris su La7. Nel 2006 ha pubblicato Cuori neri (Sperling & Kupfer).

    Da ragazzo comprava i vestiti nei mercatini. Oggi, in fatto di moda, ha una sola certezza: la giacca deve essere a tre bottoni. E su questo non discute.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "La capacità di trasformare un prodotto in un mito: ecco l'elemento di eccellenza dell'Italia. In una boutique di Armani si respira un'aria di sacralità, lo stesso accade oggi in una concessionaria Fiat. Dietro alla nuova 500 c'è il genio italiano di una pubblicità straordinaria, come l'ecografia che mostra la "gestazione" dell'utilitaria. E ci sono l'intelligenza e il gusto di un design raffinato che ha reso di moda un oggetto vintage. La 500 non è ancora in vendita, ma nella prima giornata di prenotazioni le richieste hanno già coperto un mese di produzione. Non è un caso che a compiere questo miracolo sia stato un italiano: Sergio Marchionne".

    Camicia bordeaux a righe (Ermenegildo Zegna, da 120 euro, taglie dalla 37 alla 46). Giacca gessata (274 euro); pantaloni grigi (122 euro), tutto Seventy, taglie dalla 44 alla 56. Occhiali Paul Smith; stringate Church's; cappello Borsalino.

  • 6 8
    Credits: Maki Galimberti

    Darwin Pastorin
    51 anni, direttore di La7 Sport. Nel 2007 ha pubblicato Avenida del Sol. A piedi scalzi in Sudamerica(Mondadori).

    Considera il maglione un "momento poetico" rispetto ai soliti abiti classici e sempre scuri. Infilato sui jeans ha il sapore della libertà. Se è verde è il massimo, perché il verde è il colore che adora.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "Dico Italia e dico orgoglio, capacità di mostrare quanto si vale nelle sfide che contano davvero. Ai Mondiali di Germania 2006 gli azzurri non si sono arresi alle avversità, alle critiche, alle polemiche che pure stavano travolgendo il nostro calcio proprio in quel periodo. Dico Italia e dico Gianluigi Buffon, Fabio Cannavaro, Marco Materazzi, che hanno fatto gruppo di fronte agli scandali. Una rivincita la loro, come quella del Milan sul Liverpool nella magica notte della Champions League. L'orgoglio di dire "Io valgo" fa parte del nostro Dna, è un tratto tipicamente italiano".

    Completo di lana grigio scuro (Borsalino, 700 euro circa, taglie dalla 48 alla 56). La camicia, gli occhiali e le scarpe sono del giornalista. Cintura Pollini.

  • 7 8
    Credits: Maki Galimberti

    Tony Capuozzo
    58 anni, vicedirettore del Tg5, conduce Terra e ha appena pubblicato Adios. Il mio viaggio attraverso i sogni perduti di una generazione (Mondadori).

    Gli piacciono i pantaloni con le tasche e le camicie di lino, perfetti per uno come lui che è eternamente in viaggio. Soprattutto gli piace guardare come si vestono gli altri, per capire le tendenze e gli umori.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "In un mondo in cui tutto è riproducibile, l'Italia possiede l'unica cosa che non si può copiare: il gusto. Non solo degli stilisti, ma degli chef, dei designer, degli architetti. Nessuno ci chiederà mai di fare una compagnia aerea, ma di studiare gli interni di un aereo sì. Non faremo le moto migliori del mondo, però produciamo il miglior abbigliamento per centauri e un'impresa italiana sta addirittura studiando un airbag per motocicletta. Pochi giorni fa ho incontrato un italiano che è leader mondiale nella produzione di pale per pizzerie: sì, quelle per tirare fuori le pizze dal forno. Probabilmente i cinesi gliele copieranno. Ma sono sicuro che lui si inventerà qualcos'altro. E avrà successo".

    Camicia di cotone button down (200 euro circa, taglie dalla XS alla XXL); giacca di cashmere con toppe (1.500 euro circa); pantaloni color panna (243 euro, taglie dalla 48 alla 54); cravatta. Tutto Brunello Cucinelli. Stringate Cesare Paciotti.

  • 8 8
    Credits: Maki Galimberti

    Antonio Caprarica
    56 anni, direttore di RadioUno e dei Giornali Radio Rai. È in libreria con Com'è dolce Parigi... o no!? (Sperling & Kupfer).

    La sua più evidente debolezza è la cravatta, possibilmente di colori brillanti. La considera come un punto esclamativo nell'abbigliamento dell'uomo che, da Lord Brummel in giù, è inevitabilmente grigio.

    Perché l'Italia fa notizia?
    "Il fermento, la voglia di fare, di studiare, di migliorare, di innovare. Nonostante le difficoltà. Tutto questo fa grande l'Italia. Un esempio: nella mia città natale, Lecce, sta fiorendo uno dei migliori centri di ricerca sulle nanotecnologie. Una volta ci si scherzava sopra, ma ora tutti sanno che impatto possono avere sulla qualità della vita. È passata la stagione in cui gli italiani non volevano entrare nella modernità (noi latini siamo molto più conservatori dei nordici), oggi ci sono fermenti importanti. Cito il Sud perché siamo abituati a pensarlo tutto sole, mare e spaghetti. Non è solo così. I giovani sono quelli che più si danno da fare sul terreno dell'innovazione. E la tecnologia è il nuovo valore italiano".

    Giacca di lana blu con tre bottoni (Corneliani, 1.060 euro il completo, taglie dalla 44 alla 62). La camicia e la cravatta sono del giornalista.

/5
di

Cristina Nava

Otto famosi giornalisti tv si divertono a indossare le collezioni  

dell'autunno/inverno 2007. Fra una giacca da infilare e una cravatta da annodare

 

Tag:
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te