del

Le discipline olimpiche dalla A alla Z

Vota la ricetta!

Che differenza c'è tra il kayak e il canottaggio? Che cos'è il badminton? Quali sono le discipline del decathlon? Qui trovi tutte le definizioni. Le abbiamo tratte dall'ultima edizione del Devoto-Oli, il vocabolario di italiano più famoso. Ti serviranno per capire meglio le gare di Pechino 2008

Che differenza c'è tra il kayak e il canottaggio? Che cos'è il badminton? Quali sono le discipline del decathlon? Qui trovi tutte le definizioni. Le abbiamo tratte dall'ultima edizione del Devoto-Oli, il vocabolario di italiano più famoso. Ti serviranno per capire meglio le gare di Pechino 2008

Un caffè con Donna Moderna

atletica_ s.f.

Serie di attività sportive condotte sul modello degli esercizi praticati nell'antichità oggi inserite nel programma delle Olimpiadi.

Atletica leggera: disciplina olimpica comprendente il complesso delle prove podistiche (corsa piana, a ostacoli, marcia), di salto, lancio e getto.

Atletica pesante: espressione un tempo usata per indicare il complesso delle prove olimpiche relative al sollevamento pesi e alle diverse forme di lotta, che oggi costituiscono discipline olimpiche a sé.

ETIM Dal latino athletica, femminile sostantivato dell'aggettivo athleticus, 'atletico'.

badminton_ s. ingl., in it. s.m., invar.

Gioco simile al tennis, praticato col volano. È una disciplina olimpica.

ETIM Dal luogo omonimo, nel Gloucestershire, residenza del duca di Beaufort, che lo introdusse dall'India, codificandone le regole, nel 1873.

baseball_ s. ingl., in it. s.m., invar.

Gioco popolarissimo negli Stati Uniti d'America e praticato oggi in molti altri Paesi. Si svolge fra due squadre di nove giocatori, su un campo sul quale è stato tracciato un rombo (diamante), ai cui vertici sono poste le basi; è disciplina olimpica.

ETIM Propriamente "palla a base".

canoa_ s.f.

1_Imbarcazione a pagaia veloce, lunga e stretta, con uno, due o quattro vogatori, ricavata da un tronco d'albero e usata dai popoli primitivi.

2_Imbarcazione sportiva manovrata a pagaia, impiegata per diverse specialità della canoa-kayak. È una disciplina olimpica.

ETIM Dal caribico (lingua del mar dei Caraibi) canaua, attraverso lo spagnolo canoa per il significato proprio, e l'inglese canoe per il significato sportivo.

canottaggio_ s.m.

La pratica sportiva del remo e lo sport agonistico che consiste in gare tra imbarcazioni a uno o più vogatori (fino a un massimo di otto, con o senza timoniere). È una disciplina olimpica.

ETIM Derivato di canotto, sul modello del francese canotage.

ciclismo_ s.m. La pratica dello sport della bicicletta a livello agonistico; è disciplina olimpica comprendente anche la mountain bike e il Bmx (abbreviazione di bicycle motocross).

ETIM Dal francese cyclisme.

equitazione_ s.f.

1_ L'arte e l'esercizio del cavalcare. L'equitazione di scuola impone al cavallo una particolare tenuta e lo svolgimento di speciali esercizi e trova la sua più alta espressione nell'equitazione di alta scuola; l'equitazione di campagna comprende la caccia a cavallo, i percorsi di campagna, le marce, i concorsi ippici e giochi come il polo; l'equitazione di corsa raggruppa tutte le specialità ippiche (corse piane, siepi, ostacoli e così via).

2_Svolgimento di attività agonistiche a cavallo. È l'unica disciplina olimpica nella quale donne e uomini gareggiano insieme e comprende tre specialità: dressage, salto a ostacoli, concorso completo.

ETIM Dal latino equitatio equitationis, derivato di equus, 'cavallo'.

ginnastica_ s.f.

Pratica igienica e disciplina sportiva olimpica diretta, mediante una serie ordinata di esercizi muscolari, a sviluppare armonicamente e conferire robustezza e agilità al corpo. Comprende tre specialità: la ginnastica artistica (o attrezzistica), una specialità olimpica maschile e femminile che prevede esercizi agli attrezzi e a corpo libero. La ginnastica ritmica, una specialità olimpica femminile in cui contano la grazia e l'armonia dei movimenti effettuati con vari attrezzi (la palla, il nastro, la funicella, il cerchio e le clavette) seguendo un accompagnamento musicale. E, infine, il trampolino elastico, una specialità olimpica maschile e femminile che prevede esercizi consistenti in una serie di salti acrobatici effettuati saltando su una rete o un telone elastico teso parallelamente al terreno.

ETIM Dal greco gymnastiké (tékhne): 'arte degli esercizi ginnici'.

hockey_ s. ingl., in it. s.m., invar.

Sport a squadre che consiste nel fare entrare in una porta, difesa da un portiere, un disco o una palla che vengono spinti con una mazza ricurva. È disciplina olimpica sia dei giochi estivi sia dei giochi invernali perché può svolgersi su campi diversi (con notevoli varianti anche nelle regole di gioco): hockey su ghiaccio, su pista o su prato.

ETIM Etimo incerto.

judo_ s.m., invar.

Tecnica di difesa e di attacco a mani nude, derivata dal jujitsu, l'antica arte marziale orientale usata dai samurai nel XVI secolo. È una disciplina olimpica.

ETIM Adattamento di una voce giapponese; propriamente "arte (do) della gentilezza (ju)'.

kayak_ s. ingl. (pl. kayaks), in it. s.m., invar.

1_Canotto molto allungato e appuntito alle estremità, formato da un'intelaiatura rivestita di pelli di foca: lo usano gli Eschimesi dell'America artica, servendosi di una pagaia.

2_Canoa, simile nella forma al precedente, impiegata in ambito sportivo per diverse specialità della canoa-kayak; è una disciplina olimpica.

ETIM Dall'inglese kayak, dall'eschimese qajaq.

lotta_ s.f.

Esercizio sportivo consistente in un combattimento corpo a corpo di due contendenti che cercano di atterrarsi a vicenda sfruttando esclusivamente la forza muscolare delle membra. È una disciplina olimpica comprendente due specialità: la lotta greco-romana, specialità olimpica maschile nella quale sono ammesse esclusivamente le prese alla testa, alle braccia e al tronco dell'avversario, fino alla cinta. E la lotta libera, una specialità olimpica nella quale, oltre alle prese della lotta greco-romana, sono ammesse anche le prese alle gambe e con le gambe; il programma olimpico prevede un torneo di lotta libera femminile con un regolamento simile a quello maschile che però vieta la presa alla nuca.

ETIM Latino lucta 'lotta, esercizio della lotta', derivato di luctari 'lottare'.

nuoto_ s.m.

Serie di movimenti che permettono di galleggiare e avanzare nell'acqua. Stili di nuoto sono le tecniche relative alla posizione da tenere col corpo in acqua e ai movimenti da fare con le braccia e le gambe. È una disciplina olimpica comprendente varie specialità: stile libero (o crawl); rana; dorso; delfino (o farfalla); tuffi; pallanuoto; nuoto sincronizzato (solo femminile).

ETIM Derivato di nuotare.

pallacanestro_ s.f.

Sport a squadre, di origine statunitense, nel quale la palla può essere toccata solo con le mani. Il terreno di gioco è rettangolare, con al centro dei lati minori due tabelloni con un cerchio metallico a un'altezza di circa 3 metri, al quale è sospesa una reticella senza fondo. Scopo del gioco è che ogni squadra (composta da cinque elementi) riesca a mandare il pallone nel canestro avversario. È una disciplina olimpica.

ETIM Dalla locuzione palla a canestro; dall'inglese basketball.

pallamano_ s.f.

Sport a due squadre di sette giocatori ciascuna che si gioca in base a regole molto simili a quelle del calcio, con la differenza che la palla va toccata esclusivamente con le mani (eccetto che dal portiere). È una disciplina olimpica.

ETIM Dalla locuzione palla a mano, dall'inglese handball.

pallavolo_ s.f.

Gioco a due squadre di sei giocatori ciascuna in un campo di 18 x 9 metri, diviso da una rete tesa a metà. Le due formazioni devono rinviarsi la palla colpendola con qualsiasi parte del corpo senza lasciarle toccare terra e con un massimo di tre colpi a opera di tre giocatori diversi nella stessa area; è disciplina olimpica comprendente anche il beach volley.

ETIM Dalla locuzione palla a volo; dall'inglese volleyball.

pentathlon (o pentatlon)_ s.m., invar.

Serie di cinque prove atletiche (nell'antichità: corsa, salto, lotta, lancio del giavellotto e del disco) che costituivano una prova di atletica nelle Olimpiadi. Nell'atletica moderna, il pentathlon è stato sostituito dal decathlon per le competizioni maschili e dall'eptathlon per quelle femminili

Il pentathlon moderno, invece, è una disciplina olimpica, individuale o a squadre, articolata in cinque prove che si disputano nella stessa giornata (nell'ordine: tiro, scherma, nuoto, equitazione e corsa campestre).

ETIM Dal greco péntathlon, composto di penta, 'cinque', e athlon, 'gara'.

pugilato_ s.m.

Sport di origine classica, tornato agli onori nell'età moderna con regole elaborate specialmente in Inghilterra. Si realizza in gare nelle quali due contendenti cercano di colpirsi coi pugni chiusi (oggi protetti da appositi guantoni di pelle). Gli atleti del pugilato sono raggruppati in varie categorie a seconda del peso, da minimosca a supermassimi. Il pugilato è una disciplina olimpica solo maschile ed è l'unica nella quale non sono ammessi gli atleti professionisti.

ETIM Dal latino pugilatus, derivato di pugil pugilis: 'pugile'.

scherma_ s.f.

La tecnica di usare armi bianche a scopo di difesa o di offesa, o come esercizio sportivo (disciplina olimpica). Consiste nel colpire con armi da gara (il fioretto, la spada oppure la sciabola) l'avversario in zone di bersaglio valide. E nello schivare i colpi portati dall'avversario stesso.

ETIM Derivato di schermire.

softball_ s. ingl., in it. s.m., invar.

Varietà di baseball, giocato per lo più da squadre femminili su un campo ridotto, con palle più grosse e più morbide e bastoni più corti. È una disciplina olimpica solo femminile.

ETIM Composto di soft 'soffice, morbido' e ball 'palla'.

sollevamento_ s.m.

Sollevamento pesi, attività sportiva, un tempo specialità dell'atletica pesante, detta anche pesistica. Consiste nel sollevare da terra, portandola al di sopra della testa, una sbarra di metallo con dei pesi fissati ai lati. È una disciplina olimpica.

ETIM Derivato di sollevare.

taekwondo_ s.m., invar.

Arte marziale coreana che nasce dall'incontro tra altre due arti marziali, karate e judo, caratterizzata dal calcio volante. È una disciplina olimpica.

ETIM Voce coreana. Propriamente: "con le mani e con i piedi".

tennis_ s.m., invar.

Gioco che si disputa in un campo rettangolare, diviso a metà nel senso della lunghezza da una rete di corda. È una disciplina olimpica e consiste nel battere e rimettere una palla, per mezzo di una racchetta, fra singoli giocatori o fra coppie, facendola passare al di sopra della rete dopo averla fatta rimbalzare a terra, non più di una volta. Oppure colpendola a volo prima che tocchi terra. Il punto si conquista costringendo l'avversario all'errore (palla rimessa sulla rete oppure oltre le linee del campo) o facendo in modo che non riesca a rimettere la palla.

ETIM Dall'inglese tennis, derivato dal francese antico tenetz: 'prendete!'.

tennis da tavolo_ s.m., invar.

Gioco con regole simili al tennis, ma giocato con racchette di legno rivestite di sughero o gomma sulle due superfici e con una pallina di celluloide, su un tavolo rettangolare diviso da una piccola rete. È una disciplina olimpica e viene chiamato anche ping-pong.

tiro_ s.m. Lancio di un proiettile in direzione di un bersaglio. Il tiro sportivo è una disciplina olimpica che comprende diverse specialità. Il tiro a segno, per esempio, è una specialità nella quale l'atleta spara con pistola o carabina su un bersaglio posto a 10, 25 o 50 metri di distanza e da posizioni diverse (in piedi, in ginocchio, sdraiato). Il tiro a piattello (o tiro a volo), invece, è una specialità olimpica in cui il bersaglio è un dischetto del diametro di 11 centimetri lanciato in aria con modalità diverse a seconda del tipo di gara. Il tiro con la pistola è una delle prove del pentathlon moderno.

ETIM Derivato di tirare.

tiro con l'arco_ loc. usata come s.m.

Disciplina olimpica in cui ogni concorrente deve tirare un numero prestabilito di frecce su un bersaglio del diametro di 80 centimetri da distanze comprese tra 30 e 90 metri. Oppure su un bersaglio del diametro di 122 centimetri per le distanze più lunghe.

triathlon (o triatlon)_ s.m., invar.

Disciplina olimpica maschile e femminile che comprende tre prove: ciclismo, nuoto e corsa. Esiste anche il triathlon invernale dove le tre specialità sono: corsa, bici (mountain bike) e sci di fondo.

ETIM Composto da tri 'tre' e dal greco athlon 'lotta', sul modello del pentathlon.

vela_ s.f.

Sport della vela. È lo sport nautico esercitato per diporto oppure a livello professionistico, con imbarcazioni diverse sia per il tipo di scafo sia per la velatura. È una disciplina olimpica che comprende anche il windsurf.

ETIM Dal latino vela, plurale di velum 'vela', passato al singolare femminile nel latino parlato.

Un caffè con Donna Moderna