del

Mia figlia ha tolto le rotelline

di Angelo Pisani

Un caffè con Donna Moderna

Angelo Pisani
Un'opinione di

Angelo Pisani

L’età anagrafica lo colloca tra gli adulti, ma dalle chiacchiere con sua figlia Agata si...

Agata ha deciso di togliere le rotelle dalla sua bici. La sua mamma è contenta. Il suo papà, ovvero io, un po’ meno. Se prima potevo osservarla mentre pedalava felice, protetta dalle sue rotelle, in posizione eretta, come da normale libretto del corpo umano, ora so che non sarà più così. Poiché, come diceva mia nonna Filomena, “nessuno nasce imparato”, toccherà camminarle accanto, con la schiena piegata, tenendole la sella mentre prova a pedalare senza rotelle.  E chi lo farà?

La mamma non può. Deve rispondere ai messaggi della chat delle mamme, la cui frequenza è seconda solo alla velocità della luce. E allora lo faccio io. Agata prova e, tra una caduta e l’altra, si arrabbia, poi ride, poi piange, poi ride di nuovo, poi si entusiasma e poi... Diciamo che inizia ad allenare quella che sarà una prerogativa del suo essere donna, e cioè lo sbalzo di umore improvviso e continuato.

Io, nella mia misera semplicità di uomo, non potrò far altro che subire questo remix di stati d’animo, continuando a camminare con la schiena piegata, l’ernia al disco prossima all’entrata in scena e il sudore che mi scenderà contemporaneamente dalla fronte e dalla schiena. Però alla fine mia figlia impara ad andare senza rotelle. Io chiamo l’osteopata per un appuntamento. Sua mamma? Chatta. Ma non è finita. Agata va senza rotelle, ma non sa andare diritta. Per una strana legge della fisica denominata “strana legge della fisica” sbanda in continuazione sfiorando qualunque cosa le si palesi accanto. E il papà? Finge tranquillità, mentre il suo cuore fa la conta per scegliere tra infarto e attacco cardiaco. E se per caso si fa prendere un attimo dallo spavento e richiama la figlia alzando un po’ la voce, la mamma solleva gli occhi dal telefono, lo fulmina e sorride alla figlia, il tutto senza smettere di chattare con le altre mamme, perché nella vita ci sono delle priorità e questo non va dimenticato.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna