del

Minigonne in chiesa?

Vota la ricetta!

Una donna che indossava “abiti troppo succinti per il sacerdote” ha dovuto uscire dalla chiesa dove si trovava per un battesimo. E lo psichiatra Raffaele Morelli si domanda: "Perché un corpo che suscita fantasie deve essere fonte di peccato e inviso a Dio?". Nel nostro forum impazza la polemica. Voi cosa ne dite?

Una donna che indossava “abiti troppo succinti per il sacerdote” ha dovuto uscire dalla chiesa dove si trovava per un battesimo. E lo psichiatra Raffaele Morelli si domanda: "Perché un corpo che suscita fantasie deve essere fonte di peccato e inviso a Dio?". Nel nostro forum impazza la polemica. Voi cosa ne dite?

Un caffè con Donna Moderna

"Perché  - si domanda lo psichiatra Raffaele Morelli - il piacere è assimilato al male? Eppure i corpi della creazione sono nudi e la parola spirito deriva da pir, che in greco significa fuoco. Ogni volta che siamo nello stato di eccitazione siamo nella casa dello spirito. L’orgasmo, simile all’estasi dei mistici, è il luogo dello spazio interiore più puro (anche purezza deriva da pir), più santo. Così dice la Bibbia: «Mangia, bevi, godi, figlio mio». Sono graditi a Dio gli uomini che si godono la vita, anche se può travolgerli".

"Molti sacerdoti - continua Morelli - escludono l’eros dalla vita, castrandosi, e non vogliono vedere il piacere che il corpo della donna ricorda. Per paura di non controllarlo, associano il femminile al diavolo, non sapendo che nel corpo delle donne il sacro arriva alla massima purezza. Eliminare le tentazioni vuol dire diventare nemici delle donne e ancor più di Dio. E chi nega la gioia dell’eros finisce per imporre a sè e agli altri la sofferenza e il martirio come via".

Voi come la pensate? Siete d'accordo con Morelli o avete un parere diverso? Ditelo nel nostro forum

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna