Perché lui tace dopo il sesso? Lo svela una ricerca

Credits: Shutterstock
/5
di

Geppi Cucciari

Un'opinione di:
Sarda «con orgoglio», dopo la laurea in Legge a Milano, è entrata a far parte del famoso...

Vi siete spesso domandate perché il vostro partner, marito, compagno, amante, seduttore stabile o turnario, dopo il raggiungimento dell’apoteosi sotto le lenzuola si chiuda in un silenzio stampa? La fatica incide, certo. La rilassatezza? Pure. La ricerca di nuove energie? Può essere.

Ma un pool di neuroscienziati, dopo aver analizzato l’attività del cervello maschile durante e dopo il climax, ha riscontrato uno spegnimento della corteccia cerebrale, zona deputata al pensiero, subito dopo il rapporto sessuale. La produzione di ossitocina, l’ormone capace di regolare la temperatura corporea, controllare la pressione sanguigna e alzare le difese immunitarie (sparecchiare e fare il cambio degli armadi, ancora no) induce un naturale impulso verso il riposo, ragion per cui la conversazione scema. Evitiamo facili equazioni sulla mancanza di differenze tra il prima e il dopo. Almeno questo non è colpa loro. Per il resto, invece, non ci sono scuse.

Tag:
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te