del

Introduzione: perché abbonarsi a una Pay TV?

di Francesco Neri
Vota la ricetta!

Pensate che in televisione non c'è mai niente da vedere? Siete stanche delle solite facce del piccolo schermo? Forse è arrivato il momento di pensare alla Pay TV. Ecco la nostra guida per scegliere quella che fa per voi...

Pensate che in televisione non c'è mai niente da vedere? Siete stanche delle solite facce del piccolo schermo? Forse è arrivato il momento di pensare alla Pay TV. Ecco la nostra guida per scegliere quella che fa per voi...

Un caffè con Donna Moderna

Perché abbonarsi a una Pay TV

Qualcuno definisce una ricchezza la possibilità di scegliere. La Pay TV è proprio questo, un'offerta sconfinata di programmi televisivi. Se avete una passione, sicuramente troverete uno o più canali tematici che ne parlano per 24 ore al giorno. La differenza con i canali classici Rai e Mediaset è proprio questa: canali tematici. Canali che si concentrano su di un solo argomento per la gioia del telespettatore. Amate le serie "Crime"? Ci sono canali che trasmettono solo serie di quel genere. Amate cucinare? Canali e canali vi insegnano nuove ricette e trucchi del mestiere. Amate il gossip? A qualsiasi ora potrete sapere cosa sta facendo il vosto VIP preferito. Qualsiasi sia la vostra passione televisiva, la Pay TV ha il canale che fa per voi. Un altro motivo che giustifica la scelta della Pay TV è la qualità dei programmi. Non essendo programmi per la televisione generalista, non devono accontentare la maggioranza dei palati. Questo significa che gli autori possono spingere più a fondo sull'acceleratore della creatività. Possono puntare a una qualità più alta senza chiedersi «Ma questa cosa verrà capita anche dalla casalinga di Voghera?». Altro vantaggio non trascurabile riguarda la costanza di programmazione. Non dovendo garantire un certo numero di ascolti agli inserzionisti pubblicitari, una serie o un programma verranno portati fino alla conclusione delle puntante, anche se siete voi gli unici estimatori. Cosa che purtroppo accade sempre meno di frequente sui canali Rai e Mediaset, dove non si sa mai a che ora, in che giorno e su quale canale è stata spostata la vostra serie preferita o perché non va più in onda quel programma che vi piaceva tanto.Quali sono le Pay TV?

Le Pay TV sono di tre tipi: TV satellitare,  Digitale Terrestre e IPTV (attraverso internet). Tra queste la TV satellitare è la tecnologia più matura. Presente da molti anni sul mercato italiano,  propone un'offerta molto ampia con i canali SKY. L'introduzione del Digitale Terrestre è invece piuttosto recente, ma sta velocemente recuperando terreno grazie ai cospicui investimenti di Mediaset sul progetto Premium Gallery, e lo stesso dicasi delle IPTV, su cui stanno puntando i gestori telefonici Fastweb, Alice, Tiscali e Infostrada.

Nota: in questa guida abbiamo scelto di non tenere conto delle offerte promozionali iniziali, bensì di indicare i costi dell'abbonamento a regime, dato sicuramente più indicativo e utile afare la vostra scelta.

Vai alla guida per scegliere quella più adatta a te

Un caffè con Donna Moderna