del

Com’è la scuola che vorresti?

di Maurizio Dalla Palma
Vota la ricetta!

Sta per partire una grande consultazione. Per sapere come famiglie, ragazzi e insegnanti sognano di cambiare l'istruzione. In attesa della riforma del governo nel 2015

Un caffè con Donna Moderna

Sta per partire una grande consultazione. Per sapere come famiglie, ragazzi e insegnanti sognano di cambiare l'istruzione. In attesa della riforma del governo nel 2015

I ragazzi stanno tornando sui banchi di scuola.

Ma quest'anno i primi a dover rispondere a domande saranno genitori, insegnanti presidi.

Il motivo è che il governo ha preannunciato la riforma della scuola. E prima di metterci mano, vuole raccogliere pareri e idee. Di tutti.

Il premier Matteo Renzi, nel videomessaggio di questi giorni, ha lanciato una campagna di ascolto: dal 15 settembre al 15 novembre le famiglia, i ragazzi e chi lavora nelle scuole sarà chiamato a dare un contributo. Vedremo se la consultazione funzionerà.

Ma il cambiamento è di quelli importanti. Educazione e formazione sono nei nostri cuori e per questo, al di là delle mosse della politica, Donna Moderna pubblicherà nel prossimo numero due articoli sulla scuola: uno sulla maggiore importanza data al merito negli istituti, l'altro su come le imprese possono avvicinare l'insegnamento al mondo del lavoro.

Secondo voi, quali parole devono guidare il cambiamento? Partiamo da quelle usate nel videomessaggio del presidente del Consiglio e trasformiamole in un disegno (qui sotto). Quali vi convincono? Quali vi lasciano perplessi? Molte di queste parole vengono ripetute, in questo periodo, da economisti, esperti di lavoro, diritto, tecnologia, comunicazione. Per questo ho scelto di "disegnarle" come se facessero parte di un manifesto.

 

Blackwhitegood

 

 

Date un'occhiata anche al prossimo disegno. Contiene le stesse parole ma sullo sfondo ho lasciato l'immagine del presidente del Consiglio per sottolineare un aspetto della riforma. Il governo la ritiene molto importante. E per questo ci sta mettendo la faccia. In passato i politici avevano usato videomessaggi nei momenti più delicati e decisivi della nostra vita pubblica. Che sia la volta buona per fare sul serio con la scuola?

Discorso 1

 

Ma il cambiamento, che mette sempre ansia, è l'unico modo per costruire un futuro migliore. E allora mi piace immaginare che la riforma della scuola apra le porte a un mondo più colorato, allegro, pieno di speranza. Coinvolgente, ottimista, capace di ispirare. Come un disegno vivace e stimolante. La scuola che sogniamo, proviamo a vederla così:

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna