del

Rosa Parks e il suo “no” al razzismo 60 anni fa: le iniziative per ricordarla

di Laura Badaracchi
Vota la ricetta!

Fino al 6 dicembre in tutta Italia potete partecipare alla campagna #AlPostoGiusto: incontri con artisti e scrittori su autobus pubblici per dire "No" a ogni forma di discriminazione

Fino al 6 dicembre in tutta Italia potete partecipare alla campagna #AlPostoGiusto: incontri con artisti e scrittori su autobus pubblici per dire "No" a ogni forma di discriminazione

Un caffè con Donna Moderna

#AlPostoGiusto è l'hashtag e lo slogan della campagna promossa fino a domenica 6 dicembre dal Ministero dei beni culturali per ricordare i 60 anni dal "no" di Rosa Parks su un autobus a Montgomery, in Alabama. Il primo dicembre 1955 la sarta nera ebbe il coraggio di sedersi nella fila riservata ai passeggeri bianchi, rifiutando di alzarsi per cedere il posto, e per questo fu arrestata. Un gesto di forza dirompente per rivendicare l'uguaglianza e condannare la discriminazione razziale: quella stessa notte Martin Luther King, con decine di leader delle comunità afroamericane, promosse il boicottaggio dei mezzi pubblici della città per cancellare la legge odiosa che sanciva l'inferiorità di alcuni esseri umani in base al colore della loro pelle.

Per commemorare il gesto di Rosa Parks, in tante città italiane stanno circolando autobus e tram che hanno sul display la scritta "60 Rosa Parks" e molti bus ospitano incontri con artisti, attori, scrittori stranieri, migranti di prima o di seconda generazione: iniziative per sensibilizzare cittadini e studenti (calendario completo su www.beniculturali.it/rosaparks). "Un atto dovuto a una donna meravigliosa come Rosa Parks per ricordare quel gesto ma anche e soprattutto per riflettere sulle discriminazioni che esistono ancora oggi. La memoria ha senso se ha la capacità di volgere lo sguardo all'oggi e al futuro e ì trasformare in ispirazione gli esempi del passato, come Rosa" ha sottolineato il ministro Dario Franceschini. Morta a 92 anni il 24 ottobre 2005, la "madre" del movimento dei diritti civili è sepolta con tutti gli onori alla Casa Bianca.

Le iniziative in tutta Italia Sul Lungomare di Catania domenica 6 dicembre Autobooks, biblioteca itinerante del Comune, ricorderà Rosa Parks con un attore di origini straniere che ne racconterà la vita, mentre un professore universitario disegnerà i contorni del contesto storico statunitense dell'epoca.

A Milano, invece, il 3 dicembre il tram storico partirà dal centro via Cantù (angolo via Orefici) e arriverà alla stazione di Porta Genova, ospitando a bordo testimonianze di migranti e performance artistiche; di mattina gli spettatori saranno gli alunni di varie scuole, mentre dalle 17 alle 21 su prenotazione, saliranno sulla vettura i cittadini.

Ancora, nel centro storico di Roma, venerdì 4 e sabato 5 un autobus ospiterà bambini di varie scuole e cittadini nei pomeriggi e nei giorni prefestivi; all'interno, scrittori e attori stranieri leggeranno brani sulla discriminazione.
Uno scuolabus, a Matera, accoglierà un giovane scrittore senegalese che parlerà della sua esperienza e delle sue difficoltà di integrazione ai bambini.

E a Trento 470 pensiline del trasporto pubblico cittadino e 110 autobus di linea ospiteranno il messaggio "Al posto giusto", così a L'Aquila e Napoli.
Infine, nel quartiere genovese di Voltri una piazza prenderà il nome di Rosa Parks: intitolarle un luogo pubblico e un crocevia di passaggio come una piazza significa additarla come esempio per l'oggi.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna