del

Siamo a rischio di estinzione

di Laura Carcano
Vota la ricetta!

Voi, che siete state volute dalle vostre famiglie e siete nate, siete speciali. Voi, che magari avete a vostra volta avuto delle bambine, siete straordinarie. Perché la norma è un'altra: nella gran parte del mondo le bambine non sono amate. E ora rischiano "l'estinzione".

Voi, che siete state volute dalle vostre famiglie e siete nate, siete speciali. Voi, che magari avete a vostra volta avuto delle bambine, siete straordinarie. Perché la norma è un'altra: nella gran parte del mondo le bambine non sono amate. E ora rischiano "l'estinzione".

Un caffè con Donna Moderna

Voi, che siete state volute dalle vostre famiglie e siete nate, siete speciali. Voi, che magari avete a vostra volta avuto delle bambine, siete straordinarie.

Perché la norma è un'altra: nella gran parte del mondo le bambine non sono amate. E ora rischiano l'estinzione.

In India i ricchi pianificano la loro famiglia: niente bambine. Le famiglie indiane benestanti ricorrono invece all'aborto selettivo. Potendosi permettere un'ecografia che riveli il sesso del nascituro, dove fosse femmina, ricorrono all'interruzione di gravidanza. Capita con centinaia di migliaia di bambine ogni anno, lo rivela la ricerca "Figlie in via d'estinzione" condotta da Action Aid. L'aborto selettivo è vietato dal 1994 in India, ma il sessismo imperante lo rende una pratica comune. Ora, il mininistro indiano per le Donne e lo Sviluppo dei bambini, Renuka Chowdhury, sta lavorando a un piano che porta il nome della dea del benessere materiale, "Dhanalaxmi", il quale prevede un premio in denaro da corrispondere alle famiglie che metteranno al mondo una bambina.

In Cina possono avere un solo figlio: anche qui, niente bambine. Il Progetto di Pianificazione Demografica sta dipingendo un quadro che potrebbe essere la trama di un film di fantascienza: ogni famiglia può mettere al mondo un solo figlio, la pena per chi trasgredisce la regola è una multa tanto alta da poter essere affrontata da poche famiglie benestanti. Anche dove le famiglie decidono di pagare caro ma di avere due o più figli, ciò non toglie che le bambine siano sempre meno gradite dei maschietti. Lo dicono i numeri, 130 uomini per 100 donne. Anche in Cina l'aborto selettivo è una pratica elitaria, illegale negli ospedali pubblici e permessa solo nelle cliniche private e quindi alle classi che ad esse possono accedere.

In altre nazioni conviene avere bambine: per venderle come spose. La più celebre è forse Ghulam, 11 anni. La sua storia ha fatto il giro del mondo grazie alla fotografia che la ritraeva accanto al 40enne marito barbuto. «Ci serve del denaro» è la spiegazione che portano i genitori delle bambine costrette a questi matrimoni combinati. Succede in Afghanistan, ma anche in Nepal e in Etiopia. Nello Yemen oltre il 50% delle spose sono bambine tra gli 8 e i 10 anni. Una goccia nell'oceano è la storia a lieto fine di Nojoud, 8 anni. La bambina yemenita si era presentata tutta sola in tribunale denunciando il marito 30enne per violenza. Ha ottenuto lo scorso aprile il divorzio.

Per questi motivi, e per mille altri e per decine di altre nazioni, ve lo ripeto: voi, e le vostre bambine siete straordinarie.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna