del

Ti piace questo ombretto?

Vota la ricetta!

"Ogni donna merita attenzioni particolari che lasciano il segno": è provocatoria la campagna anti violenza della nuova Pubblicità Regresso delle Acli

"Ogni donna merita attenzioni particolari che lasciano il segno": è provocatoria la campagna anti violenza della nuova Pubblicità Regresso delle Acli

Un caffè con Donna Moderna

"Ogni donna merita attenzioni particolari che lasciano il segno". Inizia così il testo della nuova Pubblicità Regresso delle Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani), che propone questo mese l'ombretto 2 in 1 della Violenz Neropesto .

"Per essere davvero come piace a lui". L'immagine ritrae un volto bellissimo di donna, di quelli che si incontrano su ogni rivista, ma l'ombretto sul suo occhio è il segno evidente di una violenza subita.

"Perché tu non vali", recita provocatoriamente il pay off a fondo pagina.

Secondo l'Istat sono 6 milioni 743 mila le donne tra i 16 e i 70 anni che hanno subito almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita. 5 milioni di donne hanno subito violenze sessuali (23,7%), 3 milioni 961 mila violenze fisiche (18,8%). Capelli tirati, spinte, schiaffi, calci, pugni e persino morsi: i partner sono responsabili della quota più elevata di tutte le forme di violenza fisica rilevate, che nella quasi totalità dei casi non vengono denunciate.

La Pubblicità Regresso delle Acli - inserita tra le pagine del mensile associativo Aesse   - intende richiamare l'attenzione dei lettori e dell'opinione pubblica su questo tema. Una campagna di comunicazione sociale, realizzata in collaborazione con l'agenzia Scrittura.org, che utilizza ogni mese gli stereotipi della pubblicità ed il linguaggio commerciale più spinto per ricordare i problemi sociali più urgenti. Proponendo al contempo una parodia un po' cinica della pubblicità tradizionale.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna