del

Ufo: dopo gli avvistamenti si aprono gli archivi segreti

di Maria Adele De Francisci
Vota la ricetta!

Ma che traffico sui cieli inglesi, affollati di oggetti volanti non identificati! Intanto, Francia, Inghilterra ed Ecuador decidono di rendere noti i dossier segreti: che stia arrivando ET?

Ma che traffico sui cieli inglesi, affollati di oggetti volanti non identificati! Intanto, Francia, Inghilterra ed Ecuador decidono di rendere noti i dossier segreti: che stia arrivando ET?

Un caffè con Donna Moderna

L'ultimo avvistamento risale a poco più di due settimane fa, quando alcuni abitanti del paesino inglese di Basingstoke hanno visto 12 oggetti volanti luminosi sfrecciare sopra le loro teste. Storia simile un mese fa a Cardiff, Galles, dove tre agenti della polizia a bordo di un elicottero sono stati a un passo dalla collisione con un misterioso disco dalle luci lampeggianti.

Non bastasse, il ministero della Difesa britannico ha appena aperto gli archivi segreti sugli oggetti volanti non identificati. Un'operazione che segue di poco l'apertura degli X-Files da parte di Francia ed Ecuador. Ma perché i dossier vengono svelati proprio adesso? «L'evidenza dei dati è ormai tale che i governi non possono più nasconderli» dice Roberto Pinotti, presidente del Cun, il Centro ufologico nazionale. «Si tratta di un enorme passo in avanti per i nostri studi. È ora che tutti si rendano conto che gli Ufo esistono e possono essere documentati».

Non la pensa così Edoardo Russo, segretario del Cisu, Centro italiano di studi ufologici. «Gli archivi inglesi? Non aggiungono nulla ai dati che già abbiamo» spiega. «La declassificazione degli X-Files, poi, è un processo graduale avviato in Gran Bretagna già da quattro anni». A placare gli entusiasmi arriva Marco Morocutti, esperto di Ufo per il Cicap, Comitato per il controllo delle affermazioni sul paranormale: «L'apertura degli archivi dimostra che non c'è niente di interessante. Un ente militare non rilascerebbe mai informazioni che potrebbero mettere a rischio la sicurezza di un Paese».

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna