I minerali per l’inverno

/5
di

Angela Altomare

Fare il pieno di sali preziosi non è utile solo d’estate. Durante la stagione più fredda queste sostanze sono capaci di prevenire e alleviare malattie da raffreddamento e dolori articolari

Tutti siamo alla ricerca di un rimedio che tenga alla larga o faccia passare in fretta i malanni che ci mettono ko nel periodo invernale. Basti pensare che solo per il raffreddore ogni anno in Italia si perdono circa 40 mila ore di lavoro. Quello che molti ignorano è che per rinforzare il sistema immunitario non ci sono solo le vitamine, ma anche i sali minerali. «Spesso si pensa che i minerali vadano reintegrati solo in estate, quando si perdono con la sudorazione» spiega il dottor Cesare Maffeis, medico esperto in omeopatia. «In realtà anche in inverno l’organismo tende a disperdere i sali attraverso la produzione di calore corporeo». Con l’alimentazione, però, non sempre se ne introducono a sufficienza. Si può allora fare il pieno dei preziosi minerali con integratori, medicinali omeopatici o oligoelementi che li contengono. «Se si è più soggetti a un particolare malessere invernale, come il mal di gola o il raffreddore, si può fare una cura preventiva specifica con il minerale più adatto» consiglia l’esperto. «Il consiglio è di assumerlo periodicamente per due mesi al massimo e facendo almeno una pausa di un paio di giorni a metà ciclo». Qui a destra trovi cinque soluzioni per i problemi invernali più comuni.

Zinco: combatte i raffreddori

Grazie alla sua azione antibatterica, questo minerale è un alleato perfetto contro le malattie da raffreddamento: Stimola il sistema immunitario, rinforza i globuli bianchi e riduce il rischio di infezioni.

Per prevenire Assumilo come rimedio omeopatico. Prendi 4-5 granuli di Zinco metallicum alla 9 CH due volte al giorno, al mattino e alla sera.

Per curarti «Ai primi sintomi del raffreddore assumi lo zinco come oligoelemento in associazione con il rame (in farmacia trovi le combinazioni già pronte): aiuta ad abbreviare il decorso. La dose è 1 fiala al giorno di Zinco-Rame per 5 o 6 giorni per alleviare i disturbi» suggerisce Cesare Maffeis.

Rame: protegge dal freddo

Il rame aiuta a proteggerti dalle infezioni che possono colpire le mucose e causare mal di gola, faringite, tosse, catarro, difficoltà a deglutire e abbassamento della voce. Grazie all’azione antinfiammatoria, rinforza gli anticorpi e migliora le capacità di reazione dell’organismo.

Per prevenire Usa il rame sotto forma di oligoelemento. Prendine 2 fiale a settimana, a stomaco vuoto, prima di fare colazione.

Per curarti Se hai già la tosse, prendilo in combinazione con il Manganese. «Basta 1 fiala di Manganese-Rame al giorno a stomaco vuoto per sentirsi meglio» suggerisce l’esperto.

minerali per l Credits: Davide Abbati

Selenio: previene l'influenza

Il selenio è noto soprattutto per i suoi effetti positivi sul buon funzionamento del cervello. È un ottimo rimedio per prevenire la sindrome influenzale: grazie alla sua straordinaria azione antiossidante, aiuta a tenere alla larga il malanno stagionale.

Per prevenire «Per rinforzare le tue difese naturali prendilo sotto forma di rimedio omeopatico: Selenium 5 CH, 4 granuli al giorno» suggerisce il dottor Maffeis.

Per curarti Ai primi malesseri, prendilo in associazione allo zinco e alla vitamina C, così ne potenzi l’azione. Li trovi in combinazione in diversi integratori alimentari: assumine 1 compressa al giorno.

Manganese: migliora l'umore

Con le temperature rigide e le giornate più buie, è più facile soffrire di tristezza e depressione. L’organismo produce meno serotonina e altre sostanze che influenzano l’umore. Il manganese è molto utile perché agisce sul sistema nervoso: restituisce così vitalità e lucidità mentale.

Per prevenire Prendilo sotto forma di oligoelemento. Assumine 2 fiale a settimana a distanza di 2-3 giorni.

Per curarti Se ti senti particolarmente ansiosa, usalo in abbinamento al cobalto, che ha un’azione riequilibrante sulla mente: 1 fiala al giorno di Manganese-Cobalto aiuta a contrastare nervosismo, irritabilità e a liberarsi dalle tensioni.

Oro: difende dai dolori articolari

Colpi d’aria, umidità e freddo possono favorire l’insorgenza di disturbi come mal di schiena, torcicollo, ossa rotte. L’oro può aiutare a prevenirli.

Per prevenire Assumi l’oro sotto forma di oligoelemento in associazione a rame e argento. «Questo mix ha una straordinaria azione antinfiammatoria e immunostimolante. Ne basta una fiala due volte a settimana per tenere alla larga i dolori. Va preso al mattino a stomaco vuoto, trattenendo per qualche minuto il liquido in bocca prima di deglutire» spiega il dottor Cesare Maffeis.

Per curarti Il complesso Rame-Oro- Argento è utile non solo per prevenire i dolori ma anche per recuperare energia e combattere il senso di spossatezza dopo un periodo di influenza.

Via i disturbi femminili con il magnesio

Gli integratori di magnesio sono l’ideale per la sindrome premestruale e per la menopausa. Ma quali scegliere fra i tanti in commercio? «Per i disturbi menopausali ci vuole il magnesio citrato» consiglia il dottor Maffeis. «Se ne prendono 2 bustine o 2 compresse alla sera prima di cena. Per i disturbi mestruali è meglio il rimedio omeopatico Magnesium Phosphoricum 30 CH: prendine 4, 5 granuli 2 o 3 volte al giorno, dall’inizio dell’ovulazione alla fine del ciclo. Insieme a due compresse, prima di cena, di magnesio pidolato».

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te