La rivincita dei nerd

/5
di

Giovanna Lasalvia

Chi dice nerd dice talento, progresso. Dice uno sveglio. Per questo il cosiddetto "secchione" è oggi corteggiato dalle università e amato dal cinema e dalla tv

Occhiali grandi, apparecchio per i denti, bretelle e camicia scozzese. Un tempo il nerd era l’adolescente che amava la scienza, passava ore davanti al computer, si divideva tra videogames e fumetti. Sport e feste? Neanche a parlarne. Facile definirlo secchione, sgobbone, sfigato. Be’, non è più così. Chi dice nerd oggi dice talento, progresso. Dice uno “sveglio”.

Ammirati a scuola. «I nuovi cervelloni sono apprezzati da tutti per le competenze tecniche. In più sono al passo con i tempi, fanno sport e postano sui social network video divertenti, mica solo esperimenti scientifici!» spiega Daniele Grassucci, direttore di Skuola.net.

Il portale per gli studenti ha realizzato, in collaborazione con la rappresentanza Italiana della Commissione europea, una ricerca su 2.000 maturandi: ne emerge un ritratto dei nuovi nerd, che sono in aumento anche tra le ragazze.

«La percezione delle materie scientifiche è cambiata nell’immaginario collettivo. Così come quella dei nerd» dice Grassucci. «La scienza affascina ed è diventata meno noiosa grazie a Internet. Youtube è pieno di video che spiegano fenomeni fisici particolari. Gli studenti che il prossimo anno sceglieranno un corso di laurea inerente alle cosiddette STEM, acronimo di Science, Technology, Engineering and Mathematics, lo faranno per passione (il 65%), ma anche convinti che troveranno più facilmente lavoro (il 25%). E i dati danno loro ragione». Si calcola che in Europa entro il 2025 ci saranno 2.300.000 posti di lavoro disponibili nel campo delle scienze e dell’ingegneria.


  • 1 9
    Martin Starr in una scena della serie tv Silicon valley
  • 2 9
    I protagonisti della serie tv SiliconValley
  • 3 9
    Credits: Getty Images.
    Samantha Cristoforetti, astronauta
  • 4 9
    Rob Morrow in una scena della serie tv Numbers
  • 5 9
    Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook
  • 6 9
    Luca Parmitano, astronauta
  • 7 9
    Credits: Sarah Keayes/Getty Images.
    Kevin Smith, regista e attore
  • 8 9
    Bill Gates, informatico e imprenditore, fondatore di Microsoft
  • 9 9
    I protagonisti della serie tv The big bang theory

Protagonisti nei telefilm. La rivincita dei nerd parte dalla televisione «che ha trasformato i cervelloni in personaggi pop» sottolinea il direttore di Skuola.net. «La nuova generazione di nerd ha per mito Sheldon Cooper, protagonista della serie tv The Big Bang Theory». Ma guarda anche Numb3rs su Rai4 e Silicon Valley su Sky Atlantic (la terza stagione parte il 29 giugno), i cui protagonisti sono inventori, sistemisti e geni matematici. Tra i miti reali ci sono, invece, gli astronauti Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano. Perciò chi pensa che i nerd passino la giornata a ruolare, spoilerare, trollare sbaglia di grosso. I giovani talenti sanno alternare lo studio al “cazzeggio”. E sanno pure prendersi in giro: la pagina Facebook "Brutto e nerd is the new figo e palestrato" ironizza su quelle etichette che ai veri nerd stanno troppo strette. E ha la bellezza di 150.000 fan.


(Photogallery a cura di Samantha Pascotto)

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te