del

Tutti pazzi per i braccialetti elastici (me compresa)

Vota la ricetta!

Un caffè con Donna Moderna

Inutile descrivere i braccialetti elastici: chi fra di voi non li ha visti ammanettare dal polso al gomito quasi tutte le femmine (ma anche maschi) dai 3 anni alla preadolescenza?

Le piccole vanitose non solo se li creano da sole con appositi telaietti e uncini, ma hanno pure scoperto il vantaggio di venderli alle "bambine" più grandi, dai 20 ai 70 anni, contagiate dalla mania dell'estate e incapaci di intrecciarli.

Il fatto è che il plus sarebbe di farselo da sé perché abbia un senso (non chiedetemi quale, ma pare l'abbia detto Camilla Parker Bowles che ne sfoggia uno già da un po'), così ho pregato mia nipote Alice di 13 anni di darmi qualche lezione... e mi si è aperto un mondo!

A parte il divertimento super rilassante di legare gli elastici colorati fra loro con uncinetto e telaio e veder crescere in pochi minuti serpentelli di volta in volta diversi, c'è la soddisfazione del made by myself non solo per ornare i polsi propri, ma anche quelli delle amiche alle quali regalarne a sorpresa.

Mi è bastata una lezione di Alice per partire in quarta e lanciarmi alla ricerca di bustine di elastici, telai, chiusure. Peccato che tutte le edicole limitrofe (principali rivenditrici di questi materiali) fossero sfornite: tutto esaurito!

In effetti, ho sottovalutato il consiglio di Alice  di rivolgermi agli ambulanti sulla spiaggia che con il trend si sono arricchiti con merce sempre pronta, prezzi competitivi e addirittura sconti comitive. Alla fine, mi ha salvato un piccolo cartolaio di Sarzana con un commesso per nulla stupito del mio entusiasmo mentre selezionavo i colori fra le innumerevoli varietà di elastici che sfoderava a ripetizione da un cassetto enorme.

E, come una catena di montaggio, la mia produzione  - qualche esempio nella foto :-) -  è iniziata sotto gli occhi allibiti di mio marito. «Ma cosa ne fai poi di quella roba?». Non ho risposto: come spiegare a un uomo che non è necessario che ogni cosa abbia un fine preciso? Ma questo è un altro discorso.

Ora in casa ho una specie di mini laboratorio che arricchisco con materiale trovato sui banchetti del mercato. Qualche giorno fa, appunto, proprio a una bancarella, sono stata assalita dalla curiosità di un gruppo di donne mature. «Ma se li fa lei i braccialetti? Io ho chiesto a mia figlia se me ne fa uno, ma non ha mai tempo... Ma come ha imparato?».

Insomma, si tratta di una vera follia collettiva che si è pure meritata la recente bufala mediatica che, secondo alcuni esperti, gli elastici sarebbero cancerogeni. Secondo me l'ha divulgata un invidioso di chi li ha inventati. Secondo voi?

 

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna