Le 10 idee trucco e capelli da copiare per l’autunno-inverno 2017/2018


/5

Dalle sfilate, le tendenze beauty più irresistibili per la nuova stagione


Pronta per aggiornare il tuo look? In fatto di makeup e di capelli le proposte più suggestive per la stagione autunno-inverno sono quelle viste sulle passerelle degli stilisti, che si sono sbizzarriti. Preparati a decorare, più che truccare: sugli occhi potrai osare matite e eyeliner dai colori shocking (giallo, arancio, turchese) e ciglia da applicare a ciuffetti molto anni Sessanta; sulle unghie stenderai smalti metallizzati e abbaglianti; per le labbra avrai a disposizione rossetti dai scuri, toni decisamente punk. E i capelli? Lì gli stilisti hanno scelto la direzione oppost, fra raccolti e trecce da principesse delle fiabe, onde morbide e vintage o ciocche colorate in stile cartoon. Sei pronta a osare? Studia la nostra gallery. 

Nero super star

Sono tantissimi gli stilisti che quest’inverno hanno puntato sul trucco in total black quindi, se hai la passione degli smokey eyes, è il tuo momento. Ma il classico alone nero ora perde l’aria drammatica e diventa chic. Per farti un’idea, guarda la sfilata di Elie Saab: qui l’ombretto è ultra sfumato e aggiornato da una cascata di glitter. È un black dal sapore tribale, invece, quello visto in passerella da Balmain: in questo caso il tratto è grafico e abbinato a tocchi metal ramati e argentati. Da Giorgio Armani, infine, il nero è luminoso e veste solo la palpebra mobile. Con un effetto leggero e sbarazzino.

Ombretti color block

Arancione, turchese, giallo e blu elettrico: quest’autunno il make up si diverte con i colori. La tendenza, infatti, è quella di creare contrasto tra una base nude e occhi stravaganti, truccati con una o più tonalità da caleidoscopio, come fa Maison Martin Margiela. A seconda del tuo stato d’animo, dunque, scegli un colore e lascia spazio alla creatività. Qualche idea facile? Osa due tinte opposte da applicare su tutta la palpebra, come ha proposto Emilio de La Morena, oppure solo all’attaccatura delle ciglia. In questo caso usa le matite e copia Byblos: un tratto arancione sotto e un tocco verde acido all’angolo interno. Contemporaneo, decisamente cool.

Onde vintage

Ritorna a sorpresa il ciuffo. Piatto e maschile, alto da rockstar oppure morbido da diva di altri tempi, viene proposto spesso con i raccolti. Come succede con il look new vintage di Bottega Veneta, ispirato alle attrici del cinema noir anni Cinquanta. Per realizzarlo, fai una riga bassa laterale, arrotola il ciuffo su se stesso e fermalo sulla parte alta della testa con un paio di forcine, lasciandolo cadere a goccia sulla fronte. Perché resti perfetto, applica una doppia dose di lacca invisibile.

Code infiocchettate

Pronto da indossare o da annodare a piacere, maxi o piccolo, di raso o di velluto: comunque sia, il fiocco nero sarà l’accessorio capelli più gettonato della prossima stagione. Un po’ lady un po’ scolaretta, rende elegante e chic la classica coda di cavallo e diventa l’idea styling perfetta per i tuoi “bad hair days”, i giorni in cui le chiome non sono al massimo. Ma è anche la soluzione per un look importante con l’abito da sera. In tal caso, per un effetto wow!, cura al massimo i dettagli: tira i capelli a lucido con la piastra e scegli un fiocco dall’aria couture.

Raccolti da fiaba

Trecce di tutti i tipi, frisé morbidi da principessa, code lunghissime: le pettinature dell’inverno prendono ispirazione dal mondo delle fiabe, ricordano i capelli di Raperonzolo. Via libera ai raccolti di tutti i tipi, a patto che abbiano un tocco romantico. Facile da copiare la treccia di Alberta Ferretti, spettinata ad arte con qualche ciuffo lasciato libero sul davanti. Se invece sei più pratica, prova quella a spina di pesce vista da Antonio Berardi. Hai le chiome corte? Risolvi con un posticcio da puntare sulla parte bassa della nuca (perfetti quelli di Hairdo, hairdo.it). In questo caso scegli una coda mossa che permette di ottenere l’effetto spettinato richiesto

Ciocche fluo

Fucsia e rosso, blu elettrico, rosa e giallo neon, da abbinare ad abiti e accessori: tornano le ciocche super colorate, addirittura fluo, anni ’90, che, portate in passerella da Versace, Issey Miyake e Dior, rendono punk-rock qualsiasi stile. Vuoi replicare questi effetti? Ora è facile con le colorazioni one shot. Si tratta di formule in spray o crema, da applicare a impacco o da spruzzare, che se ne vanno dopo uno shampoo o dopo un mese, per trasgredire anche giusto il tempo di una sera. Se sei bruna, punta sulle sfumature di verde e blu. Fucsia e rosse sono perfette sui capelli biondi.

Labbra gotiche

Visto che la tendenza per il trucco della bocca è decisamente dark, se vuoi acquistare un nuovo rossetto, punta sulle tonalità del rosso più scuro e drammatico. Burgundy, melanzana, bordeaux, vinaccia sono le nuance più viste sulle passerelle dell’inverno. Così il make up rivisita il grunge e il punk degli anni Ottanta, ma in veste contemporanea. Ma questi colori che non passano inosservati richiedono di avere pelle perfetta e sopracciglia ultra curate. Per un risultato da passerella cura anche l’applicazione, delineando il contorno con una matita in nuance e stendendo il colore con un pennellino per raggiungere bene anche gli angoli interni.

Unghie metalliche

Metti via il classico smalto rosso: quest’inverno le unghie prediligono tonalità metalliche. Dall’oro all’argento passando per il bronzo, le vernici glam aggiungono riflessi speciali alla manicure. Gli effetti più nuovi? Prevedono una base nude con tocchi e dettagli a 24 carati, vedi quelli proposti da Laura Biagiotti e Cushnie et Ochs. Funziona bene anche l’abbinata smalto metal più nero: provala in versione degradé, come si è visto alla sfilata di Alexis Mabille o alternando i due colori, sull’esempio di Monse.

Eyeliner design

Parole d’ordine: giocare, scarabocchiare e sperimentare. L’eyeliner si spinge oltre i confini del classico tratto felino, diventando estremo e decisamente artistico. E in alcuni casi reinterpreta il cut crease degli anni Sessanta (la riga che “taglia” la piega dell’occhio). Mugler, ad esempio, lo propone in stile manga, molto futuristico ed essenziale, mentre Marni punta su due tratti esagerati, imprecisi e corposi, sopra e sotto l’occhio, che proseguono oltre l’angolo esterno. In ogni caso la regola prevede di lasciare il resto del viso al naturale, in modo che l’attenzione si concentri solo sullo sguardo.

Occhi da bambola

Se le scorse stagioni l’attenzione era concentrata sulle sopracciglia, ora protagoniste dello sguardo sono le ciglia. Soprattutto, e questa è la novità, quelle inferiori. Da Jeremy Scott a Chanel, da Msgm a Sportmax, molti stilisti hanno puntato sugli occhi da bambola, con applicazioni di ciuffetti o di archi interi. Una tendenza che si rifà dritto agli anni Sessanta e che ha come icona di riferimento Twiggy, la modella inglese dallo sguardo da cerbiatta. Il suo segreto? Impiegava mezz’ora per truccare le ciglia. E poi, con la matita, disegnava quelle inferiori direttamente sulla pelle!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te