Vicini, vicini dopo l'amore 

Lei vorrebbe parlare, lui crolla dal sonno. È vero, a volte resta un po’ di delusione. Eppure ogni coppia può trovare un modo tutto suo (e molto speciale) per darsi la buonanotte

di Isabella Colombo  - 15 Marzo 2011
 

Nel peggiore dei casi lui si addormenta. Nel migliore, prima di chiudere gli occhi, dice «Sì, certo che ti amo». Un classico: dopo il sesso lei vorrebbe ancora un po’ di coccole, mentre lui sprofonda nel sonno.

Da anni i biologi danno la colpa agli ormoni maschili, la dopamina e l’ossitocina, che dopo l’orgasmo hanno l’effetto di un sonnifero. E ora sembra esserci perfino una spiegazione degli antropologi: un nuovo studio dell’americano Journal of sex research sostiene che le donne, inconsciamente, approfittano dei momenti dopo l’eros per capire se il partner è leale e affidabile, l’uomo giusto con cui fare un figlio. Invece il maschio, per istinto, è più concentrato sulla trasmissione dei propri geni. Ecco perché dà importanza al rapporto fisico senza prestare troppa attenzione al “dopo”.

   

Lo sappiamo, uomini e donne sono diversi. Ma sono anche condannati alla incomunicabilità? «Gli studi raccontano una realtà generale. Ogni coppia, però, ha un suo codice fatto di piccoli gesti e parole che servono a prolungare l’intimità oltre la passione. E può trovare un modo di stare insieme dopo l’amore che faccia sentire bene entrambi» dice Fabrizio Quattrini, presidente dell’Istituto italiano di sessuologia scientifica di Roma. «Con la strategia di comunicazione giusta, ci si può incontrare su un terreno comune».

Dirsi tutto è importante, ma bisogna saper scegliere il momento opportuno. «Pretendere una dichiarazione d’amore subito dopo il rapporto somiglierebbe a uno scontro sul ring» avverte l’esperto. «Meglio parlarsi senza l’urgenza o la tensione erotica, magari proprio mentre lui sta già sussurrando frasi dolci e affettuose».

Una richiesta pacata e ammiccante è l’ideale: “Vorrei tanto sentirti dire queste cose dopo aver fatto l’amore”. «Spesso abbracciarsi stretti e ancora nudi aiuta a mantenere un contatto intimo che piace a tutti e due. Lei si sente rassicurata, e lui può starsene in silenzio senza sensi di colpa» spiega il sessuologo. «Addirittura il semplice tenersi per mano dopo l’orgasmo, in alcune coppie, si rivela un gesto sensualissimo. Non fa a pugni con il rilassamento ormonale di lui, e a lei dà un segnale preciso: sono tutto tuo».

Certo, a quel punto ci si potrebbe addormentare insieme. Ma sicure che non sia sexy pure così?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/Eros-psiche/cosa-fare-dopo-sesso-postliminari$$$Vicini, vicini dopo l'amore
Mi Piace
Tweet