Tu hai mai fatto Sexting? 

La tecnologia è tutt’altro che fredda: inviare “pillole” audaci col cellulare o la mail può essere un gioco erotico ad uso e consumo delle coppie. Utilissimo per tenere viva la passione

di Sofia Natella  - 15 Novembre 2010
Credits: 

Fotolia

 

Il termine sexting è uno dei neologismi più caldi del momento: deriva da sex e texting e indica l’invio di brevi messaggi di testo o di immagini dal contenuto erotico, tramite mezzi informatici (vale a dire: cellulari, smartphone, pc...).

Per fare qualche esempio pratico, fare sexting  portebbe essere inviare un sms dalle parole audaci, o un mms con una foto che ritrae uno scorcio delle vostre grazie, oppure una email  provocante, o ancora, un messaggio piccante via social network. Il  tutto, magari, in un momento inatteso della giornata. Un messaggino durante la pausa pranzo o il ritorno dall’ufficio potrebbe essere l’ideale per far cuocere il partner a fuoco lento, fino all’ora di cena.

     

Vi  sembra un comportamento da ragazzini? Anche, visto che il sexting è in voga soprattutto tra i giovanissimi ( e gli effetti  collaterali abbondano), ma nulla vieta alle coppie più o meno collaudate di sfruttare queste “pillole di erotismo in formato tecnologico” a vantaggio della passione. Anzi, in coppia potrebbe essere ancora meglio.

   

Infatti, facendo sexting responsabilmente si può stuzzicare la fantasia erotica del partner in un contesto leggero, di gioco e di fiducia,  visto che - almeno in teoria - il rischio che le immagini o le parole infuocate finiscano poi in mani inopportune si riduce drasticamente:  così, lasciarsi andare, osare, catturare l’attenzione del partner e ravvivare l’eros sarà molto più facile. E divertente, tanto che schermaglia dopo schermaglia, messaggio dopo messaggio,  potreste anche riassaporare la tensione erotica dei primi tempi, quando  giocare alla provocazione era all’ordine del giorno.

     

Visti  gli effetti, forse fare sexting potrebbe sembrare qualcosa di complicato, ma in realtà è "solo" un flirtare a distanza. Ed è proprio la distanza (che la tecnologia ci aiuta a sfruttare) a fare del sexting una vera e propria bomba per la passione, dal momento che “essere lontano  dagli occhi” spesso vuol dire “lasciar spazio all’immaginazione”,  l’ingrediente base del desiderio sessuale e dell’eccitazione, a loro volta essenziali per il piacere.

Basta  gettare l’indizio giusto - poche parole sufficentemente esplicite,  un’immagine che lasci intuire quel poco che basta - per iniziare a giocare.

     

Ps: IMPORTANTE! Ricordatevi anche non sbagliare il destinatario del messaggio!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/Eros-psiche/hai-mai-fatto-sexting$$$Tu hai mai fatto Sexting?
Mi Piace
Tweet