Tu, io e la nostra privatissima hot line  

Telefonate e sms provocanti sono un gioco che spopola tra i ragazzi e che può regalare emozioni forti anche alle coppie più annoiate

di Isabella Colombo  - 11 Marzo 2009
Tag: coppia, sesso

Driiiiin.

«Pronto?».

«Spogliati».

No, non è una hot line ma l'ultima moda nei campus canadesi. Dove l'87 per cento degli studenti preferisce il telefono al letto. Il motivo? Secondo Campus kiss, un social network simile a Facebook e dedicato a liceali e universitari d'Oltreoceano, è più sicuro e divertente. Per metà di loro il massimo del piacere è uno scambio di sms tipo: «Ho voglia di te. Facciamolo adesso». Un bip bip che fa saltare il cuore in gola. Per l'altra metà, una telefonata notturna che esordisce con un caldo: «Non riesco a dormire» e che, nel 30 per cento dei casi, finisce con un orgasmo. Sì, come dal vero. Sul fatto che così non si corrano rischi nessun dubbio. Persino Naomi Campbell ha dichiarato: «Il sesso al telefono è il più sicuro. In questo campo sono diventata bravissima!». Quanto al divertimento, però, avere qualche dubbio è legittimo. È davvero così bello possedersi solo con la voce visto che il sesso è un incontro di corpi? «Può essere molto emozionante» risponde Fabrizio Quattrini, sessuologo e docente all'università dell'Aquila.

«È come farlo al buio: cadono le inibizioni e si osa di più».

Incontrarsi con la voce, senza arrivare al dunque dal vivo, fa salire la temperatura erotica. Ma il telefono non può diventare un'abitudine, né un modo per conoscersi. Deve restare un gioco, un antipasto hot per prepararsi all'incontro. Un modo di "farlo strano" quando lui e lei sono lontano. Soprattutto, un divertissement per coppie consolidate. «La telefonata erotica tra partner è un gioco trasgressivo» dice l'esperto. «La voce calda di lui, che conduce lei al piacere attraverso l'autoerotismo, è un'esperienza eccitante. Ma solo se c'è confidenza può essere vissuta senza vergogna quando ci si ritrova faccia a faccia». Altrimenti si corre qualche rischio.

«Nella mia esperienza incontro donne timide che trovano nel telefono un alleato a cui non sanno rinunciare»

«Dietro la cornetta nascondono ansie e cellulite e solo così riescono a lasciarsi andare. Ma poi l'incontro sotto le lenzuola diventa un problema». Attente, allora, se il sesso telefonico rischia di sostituire quello vero meglio lasciar perdere. E comporre il numero solo per fargli un bell'invito a cena.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/Eros-psiche/tu-io-e-la-nostra-privatissima-hot-line2$$$Tu, io e la nostra privatissima hot line
Mi Piace
Tweet