Pillola? No, gel! 

Il contraccettivo del futuro si spalmerà sulla pelle

di Neva Ganzerla  - 28 Ottobre 2010
Credits: 

Fotolia

 

Basta pillole che si dimenticano, cerotti che si staccano e anelli che non si sa bene come inserire.
Il contraccettivo del futuro si spalmerà sulla pelle.
 
Un team americano ha presentato infatti i primi incoraggianti risultati compiuti sul "prototipo" di questo nuovo contraccettivo da spalmare sulla pelle.
 
La crema-gel è a base di nestorone, un progestinico simile a quelli già contenuti nei contraccettivi ormonali in commercio, dovrà essere spalmata ogni giorno sulle braccia, i fianchi o l'addome e verrà assorbita dalla pelle. Il principio è simile a quello dell'anello contraccettivo che viene messo a contatto con la mucosa e rilascia ormoni assorbiti direttamente dall'epitelio vaginale.
 
Il primo test ha riguardato 18 donne tra i 20 e i 30 anni, che dopo sette mesi di sperimentazione con 30 milligrammi di gel al giorno non hanno avuto né gravidanze né effetti collaterali comuni legati alla pillola.
 
"Ovviamente i soggetti sono ancora pochi, ma i risultati sono ottimi" ha spiegato Ruth Merkatz, dell'organizzazione no profit Population Council che ha condotto il test.
 
La sperimentazione prosegue, anche se non ci sono indiscrezioni riguardo alla data di uscita del prodotto.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/Pillola-No-gel$$$Pillola? No, gel!
Mi Piace
Tweet